Gennaio 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

FIFA: le squadre di calcio africane sono marginali nel mercato mondiale dei trasferimenti

I club e le federazioni CAF rimangono marginali nel mercato mondiale del calcio maschile anche se i calciatori africani rappresentano una percentuale significativa di giocatori scambiati e alcuni dei più grandi accordi individuali del mondo, secondo i dati della FIFA.

Mentre cinque nazionalità africane (Camerun, ivoriana, ghanese, nigeriana e senegalese) figuravano tra i primi 25 giocatori, non c’erano federazioni affiliate africane tra le prime 25 che partecipavano ai trasferimenti nel 2021, secondo Rapporto sui trasferimenti mondiali FIFA 2021.

Solo cinque delle prime 25 federazioni nel 2021 in termini di entrate totali derivanti dalle quote di trasferimento provenivano da paesi extraeuropei, senza associazioni affiliate dall’Africa. Ciò nonostante la Nigeria (624 trasferimenti) e il Ghana (456 trasferimenti) si siano classificate rispettivamente al sesto e all’ottavo posto nelle prime dieci nazionalità in termini di numero di trasferimenti.

I club della regione amministrata dalla CAF hanno licenziato 663 giocatori ai club della regione UEFA per un totale di 45,7 milioni di dollari, ma solo 219 giocatori per un valore di 5,4 milioni di dollari si sono mossi nella direzione opposta.

1.346 accordi per un valore di 9,4 milioni di dollari sono stati conclusi all’interno della stessa Africa. 335 numeri per un valore di 9,1 milioni di dollari sono stati organizzati con la Confederazione calcistica asiatica e 20 numeri per un valore di 0,8 milioni di dollari sono stati organizzati con la Federcalcio del Nord, Centro America e Caraibi (CONCACAF).

Il rapporto evidenzia la mancanza di vantaggi finanziari per i club e le federazioni nazionali africane, nonostante il fiorire del talento africano sulla scena mondiale.

Due giocatori africani erano tra i primi 10 in termini di quote di trasferimento, ma entrambi si sono trasferiti tra club europei: il marocchino Achraf Hakimi si è trasferito dall’Inter al Paris Saint-Germain e Ivorian Amad Diallo ha lasciato l’Atalanta per il Manchester United.

READ  American Airlines apre voli turistici senza quarantena per l'Italia

I club che spendono di più in Africa nel 2021, guidati dalla tunisina Esperance, sono in gran parte concentrati in Nord Africa, con tutti i club libici, algerini, sudanesi ed egiziani rappresentati. Anche i club della Tanzania e del Sud Africa sono stati tra i primi 10 che hanno speso commissioni di trasferimento in Africa lo scorso anno.

La Nigeria era l’unico paese africano tra le prime 25 confederazioni assolute. Mentre i club che sono stati liberati possono essere ricompensati finanziariamente per l’allenamento e il licenziamento del giocatore, potrebbero esserci anche altri club che hanno allenato il giocatore nei suoi anni di formazione ma non fanno parte del processo di trasferimento.

quadro globale

La pandemia di Covid-19 ha avuto un impatto limitato sui trasferimenti dei giocatori. Nel 2021, 4.544 club (il numero più alto di sempre e quasi 400+ club dal 2019) hanno completato un totale di 18.068 trasferimenti internazionali nel calcio professionistico maschile, solo pochi trasferimenti al di sotto del loro massimo storico di 18.080 nel 2019 e 5,1. % di aumento rispetto al 2020. Tuttavia, la commissione di trasferimento totale è diminuita da $ 5,63 miliardi nel 2020 a $ 4,86 ​​miliardi nel 2021.

I club inglesi ($ 1,3 miliardi), Italia ($ 667 milioni) e Francia ($ 511 milioni) hanno speso di più per le commissioni di trasferimento. In termini di vendite, la FA, i cui club hanno guadagnato un totale di $ 548,8 milioni, è in cima alla lista, davanti alla Federazione francese al secondo posto, all’Italia al terzo e alla Germania al quarto.