Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Fendi e Capasa danno il via alla settimana della moda più rilassata a Milano

Milano – Con l’Europa che si prepara ai venti di una possibile guerra in Ucraina, il mondo della moda italiana ha continuato la settimana della moda milanese che ha riportato i compratori russi due anni dopo e ha allentato le restrizioni di viaggio dovute alla pandemia.

Un accordo con il governo mediato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana ha consentito l’ingresso nel Paese dei russi vaccinati con il proiettile Sputnik V se viaggiavano per lavoro e venivano sottoposti a frequenti test rapidi per il coronavirus.

Sono arrivati ​​​​il primo giorno di esibizioni mercoledì mentre le tensioni aumentano per le tensioni militari russe in Ucraina. Gli inviti alla sfilata sono stati estesi anche ai compratori ucraini, ma non hanno partecipato, secondo il Fashion Council.

Estratti delle prossime sfilate donna Autunno e Inverno:

Fendi impasta lo chiffon con il tweed

Il direttore creativo Kim Jones ha riempito la prima fila di Fendi di VIP tra cui Rita Ora e il suo partner, la sceneggiatrice premio Oscar Taika Waititi, la pop star svedese Nene Cheri e sua figlia Mabel, le fashion influencer Chiara Ferragni e Leonie Hahn e molti altri.

anno Domini

Gli amici di Fendi sono abbelliti dalla testa ai piedi nei design dei poster. Il loro arrivo ha presentato un’esibizione di prêt-à-porter Fendi, di cui raramente si vedono fuori passerella.

Lo spettacolo prima dello spettacolo includeva interni in morbida pelliccia, pantaloncini in pelle dal taglio shearling con giacche abbinate e giocosi mini abiti con schiena scoperta e lunghi abiti in chiffon. Le scarpe col tacco alto strutturate su una mini-torre di Double Fs e le borse decorate con lettering Fendi color oro hanno completato il look presentato su questa doppia passerella.

READ  Secondo quanto riferito, Mark Meadows ha chiesto alla Rappresentante AG di indagare su una teoria del complotto elettorale "fantasia" relativa all'Italia

L’ultima collezione Jones Fendi gioca con i tessuti trasparenti in chiffon con il tweed, portando un tocco giocoso al giorno e un tocco fresco e sensuale alla sera. Jones ha detto di aver tratto ispirazione da due collezioni di stilisti del compianto Karl Lagerfeld che sembrano in netto contrasto in superficie: la Primavera e l’Estate 1986, che presentava stampe e cuciture geometriche, e la pura leggerezza dell’autunno-inverno 2000.

Per la collezione Autunno-Inverno 2022 di Fendi firmata da Jones, chiffon sono stati applicati insieme a cuciture esterne arruffate in abiti da giorno con pantaloni abbinati, indossati con pelliccia corta o top a balze con pantaloni. Guanti o borse arancione brillante, fissati con schiuma verde mare, sfalsano i toni pastello.

anno Domini

I pantaloni a quadri bianchi e neri e una gonna a tubino hanno offerto il primo accenno di struttura, abbinati a camicie di chiffon e avvolti da una nuvola pelosa. Il look è reso più rigoroso con corsetti attillati che vengono indossati su camicie da uomo con completi da donna.

Aggiunte come grandi tasche piatte e attaccate aggiungevano un tocco utilitaristico che funzionava su abiti in chiffon insieme a corsetti o come abbellimento di una gonna o pantaloni. Quando la tavolozza dei colori si è scurita in blu scuro, marrone e grigio, Jones ha introdotto le stesse sagome di pelle, tweed e denim. Alcuni sono stati ammorbiditi con dettagli di volant in chiffon lungo la cucitura.

Silvio Venturini Fendi ha disegnato gli accessori, tra cui tre versioni di Fendi Baguette – in cashmere, shearling e visone – per celebrare il 25° anniversario della borsa. Sua figlia, Delfina Delettres, ha disegnato i gioielli, compresi gli auricolari oversize.

READ  Radhe Shyam Box office: i produttori affermano che il film ha incassato Rs 150 crore, la versione hindi gestisce solo Rs 14 crore

Jones ha detto che l’apparizione di Delettres al quartier generale di Fendi con indosso una camicetta a stampa geometrica dell’armadio di sua madre ha ispirato un profondo tuffo negli archivi della nuova collezione.

anno Domini

“È un guardaroba progettato per ogni aspetto della vita di una donna e per ogni generazione”, ha detto Jones.

raccogliere capsa zero

Ennio Capasa ha portato il pubblico della moda nel backstage, dietro l’estenuante sipario del Teatro degli Arcimboldi per il set 0 del suo nuovo progetto di moda che porta il nome della sua famiglia.

Capassa, il cui fratello Carlo è a capo del Milan Fashion Council, è noto negli ambienti della moda per il suo influente marchio nazionale di costumi, che ha abbandonato sei anni fa quando le sue collaborazioni finanziarie sono andate storte. Anche l’amministratore delegato di Gucci, Marco Bizzarri, si è presentato in prima fila al ritorno sulla passerella di Capasa.

“La via di mezzo è un lusso incredibile perché ti dà la distanza per osservare ciò che vuoi mantenere e ciò che vuoi lasciare”, ha detto Capasa prima dello spettacolo mentre le modelle ricevevano gli ultimi ritocchi nelle vicinanze. “Ho capito che volevo mantenere la sartoria senza tempo. Molti dei miei amici chiamano per dire: ‘La tua giacca è ancora molto moderna.’ E volevo mantenerla. Ma ho lasciato un po’ della rigidità che era prevalente all’epoca, agli anni ’90”.

anno Domini

Mentre il suo marchio precedente aveva una qualità uniforme e forte nella sartoria in bianco e nero decostruita, Capasa ha affermato di volere che il marchio Capasa riconoscesse i tempi che cambiano radicalmente creando look più individuali.

READ  BiP Alums Dean Unglert e Caelynn Miller-Keyes "hanno parlato di recente" di sposarsi in Italia

La collezione includeva un look simile a un mini caban doppiopetto per attrarre i membri della Generazione Z, della Gen-X e oltre. I cappotti sono dotati di una splendida cintura in pelle e fibbia fissata in diagonale all’altezza del torace.

Il gruppo è stato fortemente influenzato dalla musica degli anni ’70, dal rock alla discoteca. Abiti in stile David Bowie con spalle larghe, giacche androgine e abiti a portafoglio presentavano un’atmosfera da discoteca sbiadita, soprattutto se abbinati a scarpe argentate. Capasa usava un tocco di colore in più – c’erano abiti viola, dettagli giallo senape e un brillante verde papavero – rispetto ai giorni in costume nazionale,

Il confine tra l’abbigliamento maschile e quello femminile era fluido. I gioielli riflettevano il tipo di individualità che si vedeva per strada e non erano simili, e ognuno era un po’ più lontano, comprese le catene o i cristalli applicati al posto dei top e gli orecchini che pendevano come cerchi con un bordo leggermente argentato.

Copyright 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.