Settembre 17, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

‘Favola d’Italia’: l’oro 4 x 100 m maschile continua l’estate del successo | Olimpiadi di Tokyo 2020

L’Italia ha proseguito la sua estate di straordinari successi sportivi vincendo la medaglia d’oro nella staffetta 4×100 m maschile alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

È stata la prima vittoria del Paese nella staffetta maschile, portando a 38 il numero totale di medaglie vinte dall’Italia finora in queste Olimpiadi, posizionandosi al settimo posto nel medagliere, il più alto tra le nazioni dell’Europa continentale.

“Questo è un record storico, non vogliamo che si fermi”, ha detto Giovanni Malago, presidente del Comitato Olimpico Italiano.

Il presidente italiano, Sergio Mattarella, ha chiamato Malago subito dopo la vittoria della staffetta. “Siete stati grandi, sono molto orgoglioso di tutti voi e vi aspetto al Quirinale [the presidential palace]’, secondo quanto riferito.

Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio ha dichiarato: “A Tokyo stiamo scrivendo la storia, una storia tutta italiana. Che giornata pazza, che gioia Azzurro Ci danno. Cuore, orgoglio e tanta determinazione”.

Gli atleti italiani erano già orgogliosi del paese quando venerdì Luigi Bossa ha vinto la medaglia d’oro nel karate maschile da 75 kg, sconfiggendo Rafael Agayev dell’Azerbaigian. Antonella Palmisano ha vinto anche l’oro nella 20km femminile dopo che Massimo Stano ha vinto la gara maschile giovedì.

Luigi Bossa festeggia dopo aver sconfitto Rafael Agayev nella finale di karate 75kg maschile. Foto: Agenzia Anadolu/Getty Images

“L’Italia non smette di sognare”, questo il titolo della storia principale di Corriere della SeraVenerdì. Repubblica La staffetta maschile è stata definita “leggendaria” stampa Ha detto che era “la favola d’Italia”.

Il quartetto formato da Lorenzo Bata, Iusa DeSallo, Filippo Torto e Lamont-Marcel Jacobs – che lunedì ha vinto la finale dei 100 metri – ha battuto la Gran Bretagna finendo secondo.

Torto è corso sull’ultima tappa per l’Italia e ha trattenuto le lacrime mentre parlava con i giornalisti a Tokyo.

“È difficile parlare di me perché la staffetta si svolge a quattro”, ha detto Tortue. “Non ho capito. Ho chiesto a Lorenzo [Patta] Se vinciamo è confermato. Questa è una follia. Pensavo di essere a corto di lacrime… Stanotte non riuscirò a dormire strizzando l’occhio, la cosa più bella sarebbe cantare l’inno nazionale sul podio domani”.

Le medaglie – oltre al successo della rock band italiana Måneskin all’Eurovision e al trionfo del calcio a Euro 2020 – sono state viste da molti come una sorta di rivincita nazionale dopo un anno e mezzo di lotta iniziata con un rigido blocco all’inizio della pandemia di Covid.

“E’ stata un’estate davvero eccezionale”, ha detto Sebastiano de Acotis, insegnante di sport ed esperto di atletica leggera. “C’era un entusiasmo così grande tra gli appassionati di tutti i tipi di sport. L’atletica italiana è tornata in vita, erano tanti anni che non vincevamo questo tipo, non dagli anni ’30. Speravamo di vincere una medaglia nella staffetta, ma non ci aspettavamo un oro.”

Jacobs non è stato solo il primo italiano a raggiungere la finale dei 100 metri lunedì, ma è diventato il primo italiano a vincere la medaglia d’oro. Il primo ministro italiano, Mario Draghi, è rimasto così colpito dalla vittoria che ha interrotto un’intervista con una stazione radio spagnola per chiamare Jacobs. “L’Italia è orgogliosa di te”, ha detto Draghi al corridore.

Sempre lunedì, Gianmarco Tampere ha condiviso il primo posto nel salto in alto.

La vittoria di Tempere in particolare è stata salutata come uno dei momenti più intimi dei Giochi di Tokyo, dopo aver accettato di condividere l’oro con il suo amico e avversario, Mutaz Barshim del Qatar.

Non appena il funzionario disse che era possibile, Tampere acconsentì immediatamente, schiaffeggiò la mano di Barshim e saltò tra le sue braccia.

“Per me queste sono tra le immagini più belle di queste Olimpiadi”, cinguettare Un tifoso italiano. “Questo è il vero significato dello sport”.

READ  Aggiornamenti rumor: Xhaka, Patricio e altro, così come la formazione dell'equipaggio di Mourinho