Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ex assistenti di volo Alitalia si tolgono la divisa per protesta

Decine di ex assistenti di volo della defunta compagnia aerea italiana Alitalia si sono tolte le divise mercoledì, indossando solo biancheria intima, in una protesta silenziosa e coreografica nel centro di Roma.

La compagnia aerea italiana, con lunghi problemi finanziari, ha effettuato il suo ultimo volo il 14 ottobre. Ha anche acquistato il marchio Alitalia, ma ha assorbito meno di 3.000 dei 10.000 dipendenti di Alitalia.

I funzionari del sindacato affermano che coloro che lavoreranno per l’ITA vengono assunti con salari molto più bassi.

Circa 50 ex steward erano in fila in una piazza in cima al Campidoglio di Roma, abbassando le borse a tracolla dell’azienda sul marciapiede acciottolato, poi lentamente e simultaneamente rimuovendo i loro soprabiti, poi i loro blazer, poi le loro gonne, ed emergendo dalle loro scarpe con i tacchi alti.

Rimasero scalzi, con indosso solo una sottoveste, in silenzio per qualche minuto. Quindi raccolsero con cura vestiti e scarpe e insieme gridarono: “Siamo Alitalia!”

I leader sindacali hanno fatto pressioni sul governo per estendere le indennità di disoccupazione fino a cinque anni.

ITA ha presentato venerdì il suo marchio e logo, riciclando i colori rosso, bianco e verde delle sue attività Alitalia mentre cerca di tracciare un nuovo futuro mentre compete con le compagnie aeree low cost.

ITA, o Italy Air Transport, è stato lanciato ufficialmente dopo che la compagnia aerea nazionale Alitalia ha atterrato i suoi ultimi voli giovedì sera, ponendo fine a una storia commerciale di 74 anni segnata da una serie di crisi finanziarie negli ultimi anni.

ITA ha pagato 90 milioni di euro (139 milioni di dollari) per i diritti sul marchio e sul sito Web Alitalia, ma la nuova compagnia aerea si chiama ITA Airways e ha un proprio sito Web e un nuovo programma frequent flyer chiamato “Volare” (“Fly”).

“La discontinuità non è rinnegare il passato, ma evolversi per stare al passo con i tempi”, ha dichiarato in una nota il presidente dell’ITA Alfredo Altavilla.

Durante la conferenza di lancio della compagnia aerea, Altavilla ha insistito sul fatto che le dimensioni significativamente ridotte di ITA – la sua flotta, la forza lavoro e le destinazioni più piccole – la rendono un vettore praticabile in grado di competere con le compagnie aeree low cost offrendo al contempo un servizio, una comunicazione e un valore migliori.

“ITA Airways è nata con le giuste dimensioni e dimensioni ottimali in termini di dimensioni della flotta e destinazioni”, ha affermato. “Non portiamo l’eredità negativa di essere troppo grandi per entrare in conflitto con la realtà economica”.

È rimasto sconvolto quando gli è stato chiesto delle previsioni riportate dalle compagnie aeree low cost sul fallimento di ITA Airways.

“Potrebbero avere assolutamente ragione sul fatto che sarà difficile per noi, ma sono davvero curioso di vedere il loro PnL (profitti e perdite) e il loro bilancio senza tutti i sussidi che ottengono dalle imprese locali e dai piccoli aeroporti qui in Italia”, ha detto Altavilla.

“Voglio pari opportunità”, ha aggiunto.

Il primo volo di ITA è stato alle 6:20 dall’aeroporto di Milano Linate alla città italiana di Bari, sul mare Adriatico. In tutto, ITA vola verso 44 destinazioni e mira ad aumentare quel numero a 74 in quattro anni.

Tra le sue rotte, la compagnia prevede di operare voli per New York da Milano e Roma, e per Tokyo, Boston e Miami da Roma. Le destinazioni europee da Roma e dall’aeroporto di Milano Linate includeranno anche Parigi, Londra, Amsterdam, Bruxelles, Ginevra e Francoforte, in Germania. Sono state pianificate rotte per il Sud America e Los Angeles.

Gli ITA saranno di colore blu reale con il marchio “tricolore” di Alitalia sulla coda, che riflette il rosso, il bianco e il verde della bandiera italiana. I colori della squadra sportiva italiana sono il blu e i funzionari della compagnia hanno detto venerdì che la combinazione di colori scelta per il nuovo aereo è destinata a rendere “azzurri” l’ITA, anche il soprannome della squadra.

Per ora i nuovi Airbus blu sono solo negli annunci, con la vecchia flotta bianca di Alitalia già in volo.

I funzionari erano timidi riguardo alle potenziali partnership con altre compagnie aeree. In precedenza, Alitalia era membro dell’alleanza SkyTeam, che includeva Delta, Air France e KLM, tra le altre compagnie aeree.

ITA ha 52 velivoli che si dice cresceranno fino a 105 nello stesso periodo e si riferisce a velivoli di prossima generazione che utilizzano fonti di carburante alternative e sostenibili.

La società ha licenziato 2.800 dipendenti – il 70% dei quali proviene da Alitalia – e ha dichiarato di aspettarsi di aumentare la forza lavoro a 5.750 entro il 2025.

AP

Vedi anche: Hai bisogno di una vaccinazione? Confronta le nuove regole di viaggio per ogni compagnia aerea

Vedi anche: Ritorno a un viaggio internazionale: tutto ciò che devi sapere

READ  Ecco come i datori di lavoro possono migliorare il lavoro dopo il COVID