Agosto 6, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Evage, Vinci e Implenia guidano accordi di spesa da 3 miliardi di euro per l’alta velocità tra Francia e Italia

I lavori sulla linea ferroviaria ad alta velocità da Torino a Lione hanno raggiunto questa settimana un importante traguardo con l’aggiudicazione di tre contratti per i lavori in galleria con Ivage, Vinci e Implenia, nominate come società a capo dei lavori.

Tunnel Euralpin Lyon Turin (TELT) ha affermato che i tre contratti, per un valore totale di 3 miliardi di euro (2,58 miliardi di sterline), forniranno l’80% dei lavori di tunneling sulla nuova linea ferroviaria ad alta velocità tra Francia e Italia. Ha aggiunto che spera di concludere presto le discussioni contrattuali sulla fine dei tunnel italiani.

Il progetto TELT comprende una linea ferroviaria lunga 65 km tra Susa in Piemonte, Italia e Saint-Jean-de-Maurienne in Savoia, Francia con 57,5 ​​km di linea in costruzione sotterranea, conosciuta come Galleria di Base del Mont Sens. Per il progetto saranno scavati 162 km di gallerie.

TELT è una parte importante del corridoio mediterraneo della rete transeuropea di trasporto che collegherà l’Europa sudoccidentale con i paesi dell’Europa centrale e orientale.

TELT ha affermato che finora sono stati scavati 30 chilometri di gallerie, ovvero il 18% del totale necessario per completare il progetto.

Mario Ferrano, Amministratore Delegato di TELT, ha dichiarato: “Il traguardo raggiunto oggi è molto significativo per almeno due motivi: primo, perché solo due anni fa il progetto, pur andando avanti, sembrava rischiare di essere interrotto; secondo , perché è stato un risultato È fantastico che la parte critica del processo di offerta venga completata nel bel mezzo di una pandemia. Quindi ringraziamo lo staff TELT, la gestione dei progetti e le aziende candidate per i loro enormi sforzi.

READ  La filiale italiana di Seegene, Seegene, si aggiudica appalti pubblici per 7,15 milioni di test diagnostici COVID-19, la più grande gara d'appalto della storia

“I premi di oggi si tradurranno rapidamente in azioni nei cantieri e genereranno già lo sviluppo economico dei territori su cui i governi italiano e francese si sono impegnati. Il tutto all’insegna della sostenibilità, elemento essenziale che è stato un tratto importante dei Bandi Dare, a cui i gruppi nominati hanno risposto con proposte altrettanto basilari.

“Considero vincente il numero e la qualità delle aziende che hanno partecipato alle gare. Rappresenta quanto di meglio il business del settore può offrire a livello internazionale, con 21 aziende provenienti da 4 Paesi partecipanti. Il nostro apprezzamento non va solo alle aziende vincitrici , ma anche all’intero pool di candidati.

“Tutto questo è stato reso possibile grazie al forte sostegno della Commissione Europea, attraverso la Commissaria ai Trasporti Adina Valean, la Coordinatrice del Corridoio Mediterraneo Iveta Radicova, CINEA e DG Move, che ci hanno dato il loro supporto nella ricerca di soluzioni equilibrate rinegoziando la convenzione di sovvenzione, che rispettiamo le sue caratteristiche nonostante l’epidemia.

“Vuoi TELT [now] Concentrando i propri sforzi sulla finalizzazione delle procedure di gara per il gioco italiano e quindi sull’apertura di una nuova porta per le gare di tecnologia”.

Il commissario europeo per i trasporti Adina Vallian ha dichiarato: “La decisione di aggiudicare tre contratti è un passo importante verso il completamento della linea ferroviaria tra Lione e Torino. Colmerà un collegamento chiave mancante tra Francia e Italia e aiuterà a deviare grandi quantità di traffico transfrontaliero da road to rail. Più che un progetto binazionale, diventerà il collegamento tra la Penisola Iberica e la parte orientale dell’Unione Europea. La ferrovia Lione-Torino è un viaggio tanto atteso, ponderato e fortemente simbolico progetto europeo, contribuendo agli obiettivi del Green Deal europeo”.

READ  L'Italia afferma che il caso dei marines in India è stato chiuso a seguito di un importante sforzo diplomatico

Dettagli del contratto

  • Il set 1 è stato assegnato a un progetto congiunto di Eiffage Genie Civil, Spie Batignolles, Ghella e Cogeis. Con l’accordo da 1,47 miliardi di euro (1,26 miliardi di sterline), il consorzio costruirà un tunnel di 22 km tra l’attuale tunnel Villarodin-Bourget/Modane e l’Italia. I tunnel saranno scavati in un periodo di 72 mesi, utilizzando due macchine per la perforazione del tunnel (TBM) per spingere il tunnel verso Torino e utilizzando metodi tradizionali di perforazione meccanica o perforazione e brillamento per spingere il tunnel verso Lione.
  • Il lotto 2 è stato assegnato a un progetto congiunto tra Vinci Grand Construction Project, Dodin Campenon Bernard, Vinci Construction France e Webuild. Il contratto aggiudicato del valore di 1,43 miliardi di euro (1,23 miliardi di sterline) prevede lo scavo di 46 chilometri di gallerie e grotte sul lato francese del progetto tra le città di Saint-Martin-de-la-porte e La Paz. Si prevede che lo scavo sarà effettuato mediante una combinazione di perforazione meccanica, trivellazione e brillamento, ma le sezioni scavate saranno principalmente eseguite da macchine per lo scavo.
    Il contratto è il secondo che Webuild e Vinci si sono aggiudicati sul progetto. Le società stanno anche lavorando a una joint venture nel lotto 5A che include lavori di preparazione per un sito di sicurezza a Modane e quattro pozzi di ventilazione per il futuro tunnel di base prima di costruire un hub logistico di 500 metri sotto il massiccio dell’Ambin.
  • Il lotto 3 è stato acquisito da un consorzio di Implenia, NGE, Itinera e Rizzani de Eccher ed è stato valutato a 228 milioni di euro (196 milioni di sterline). Il contratto riguarda la sezione del tunnel tra il cancello d’ingresso francese a Saint-Julien-Montdenis e Saint-Martin-la-Porte, che sarà scavato con una combinazione di tecniche meccaniche, di perforazione e di brillamento.
READ  Costa Crociere riprende la navigazione nel Mar Mediterraneo a bordo della nave ammiraglia

Ti piace quello che leggi? Per ricevere le newsletter giornaliere e settimanali degli ingegneri civili clicca qui.