Settembre 29, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Evacuazioni tragiche via mare mentre infuriano gli incendi in Italia e Turchia

Decine di turisti e locali in preda al panico sono stati evacuati in barca in Italia e Turchia mentre gli incendi infuriavano in entrambi i paesi durante il fine settimana.

Sabato i vigili del fuoco dell’isola italiana di Sicilia hanno combattuto contro gli incendi alimentati dall’aumento delle temperature, spingendo il governatore della regione a chiedere aiuto a Roma.

Circa 150 persone intrappolate in due zone costiere della città di Catania sono state evacuate nella tarda serata di venerdì via mare, prelevate da gommoni e trasferite su motovedette della guardia costiera.

Nel frattempo, i turisti in preda al panico in Turchia si sono precipitati in riva al mare per aspettare le imbarcazioni di salvataggio dopo che gli è stato chiesto di evacuare alcuni hotel nella località egea di Bodrum a causa dei pericoli rappresentati dagli incendi boschivi nelle vicinanze, secondo quanto riportato dai media turchi.

Le unità della Guardia Costiera stavano conducendo l’operazione e le autorità hanno chiesto a barche e yacht privati ​​di aiutare con gli sforzi di evacuazione dal mare quando sono scoppiati nuovi incendi boschivi.

Il bilancio delle vittime degli incendi boschivi scoppiati nelle città turche sul Mediterraneo è salito a sei sabato, ha detto il ministro della Sanità turco, dopo che due lavoratori forestali sono stati uccisi.

Gli incendi in tutta la Turchia da mercoledì hanno bruciato foreste e alcuni insediamenti, invadendo villaggi e destinazioni turistiche e costringendo le persone a evacuare.

Sabato, il ministro dell’agricoltura e delle foreste, Bekir Bakdemirli, ha affermato che 88 dei 98 incendi scoppiati in mezzo a forti venti e caldo intenso sono stati domati.

L’Autorità turca per l’emergenza e i disastri ha dichiarato i quartieri colpiti dagli incendi in cinque province come aree disastrate.

READ  Spotify lancia un'offerta Premium gratuita per gli utenti TikTok in Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna, Polonia e Turchia

Sabato il presidente Recep Tayyip Erdogan ha visitato l’area per ispezionare i danni causati da un elicottero.

Parlando dalla città di Manavgat, Erdogan ha annunciato che il governo turco coprirà gli affitti per le persone colpite dall’incendio e ricostruirà le loro case. Ha affermato che il pagamento delle tasse, della sicurezza sociale e del credito alle persone colpite sarebbe stato differito e alle piccole imprese sarebbe stato concesso un credito senza interessi.

“Non possiamo fare altro che augurare la misericordia di Dio per le vite che abbiamo perso, ma possiamo sostituire tutto ciò che è stato bruciato”, ha detto.

Erdogan ha affermato che il numero di aerei per combattere gli incendi è passato da sei a 13, compresi aerei provenienti da Ucraina, Russia, Azerbaigian e Iran, e che migliaia di personale turco e dozzine di elicotteri e droni stavano aiutando con gli sforzi antincendio.

Almeno cinque persone sono morte negli incendi di Manavgat e una è morta a Marmaris. Entrambe le città si trovano sul Mar Mediterraneo e sono entrambe mete turistiche.

Il ministro della Sanità Fakhruddin Koca ha affermato che 400 persone colpite dagli incendi a Manavgat hanno ricevuto cure negli ospedali e hanno lasciato l’ospedale, mentre altre 10 sono ancora in ospedale a causa delle ferite riportate. A Marmaris, 159 persone sono state curate in ospedale e una persona è ancora in cura per ustioni.

Nella provincia meridionale di Hatay, le fiamme sono divampate in aree popolate, ma in seguito sembrano essere state sottoposte a controllo.

Gli incendi boschivi sono comuni nelle regioni mediterranee ed egee della Turchia durante gli aridi mesi estivi. Un’ondata di caldo in tutta l’Europa meridionale, alimentata dall’aria calda proveniente dall’Africa, ha provocato incendi in tutto il Mediterraneo.

READ  Il sondaggio mostra che i lavoratori della Generazione X sono i più colpiti dalla disoccupazione durante il COVID-19

Si prevede che lunedì le temperature in Grecia e nei paesi limitrofi dell’Europa sudorientale saliranno a 42 gradi Celsius (oltre 107 gradi Fahrenheit) in molte città e paesi e si raffredderanno solo verso la fine della prossima settimana.

La Turchia ha incolpato alcuni incendi boschivi passati di incendi dolosi o di militanti curdi fuorilegge. Sabato, Erdogan ha affermato che le autorità stanno indagando sulla possibilità di incendi di “sabotaggio”.

Il turismo è un’importante fonte di entrate per la Turchia e gli imprenditori speravano che quest’estate sarebbe stata molto più redditizia rispetto allo scorso anno, quando le restrizioni ai viaggi a causa della pandemia hanno causato il calo del turismo.