Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Eurovision 2022: la star di TikTok Sam Ryder rappresenterà il Regno Unito quest’anno con “Space, Man!”

Sam Ryder è stato annunciato per entrare nel Regno Unito nell’Eurovision Song Contest 2022 con la sua canzone “Space, Man!”

Il cantautore con sede nell’Essex è diventato famoso grazie alle sue clip di copertina pubblicate sulla piattaforma di social media TikTok, che hanno ricevuto elogi da cantanti tra cui Justin Bieber, Sia e Alicia Keys.

Ha poi pubblicato una canzone originale, “Whirlwind”, che è diventata virale sulla piattaforma, ed è stata seguita da un EP, il Sole sorgerà.

“Uomo spaziale!” È stato pubblicato come singolo la scorsa settimana.

La notizia è stata annunciata su BBC Radio 1 dal presentatore Greg James, che ha esortato i fan a “stare dietro” la canzone di Ryder.

“Vediamolo come un nuovo inizio”, ha detto. “Credo davvero in lui”.

Lo stesso cantante ha affermato di non volere che lo “stigma” fosse collocato “in un certo posto su un tavolo” per impedirgli di partecipare al concorso.

I fan dell’Eurovision sperano che Rider riceva almeno un’accoglienza migliore rispetto al pilota dell’anno scorso, James Newman.

Il cantautore ha segnato un deprimente 0 punti dopo aver eseguito la sua canzone “Embers” al concorso di Rotterdam lo scorso anno.

L’Eurovision Song Contest di quest’anno si svolge a Torino, in Italia, dopo che la rock band italiana Maniskine ha vinto la competizione del 2021.

L’Italia sarà rappresentata quest’anno dall’ex concorrente Mahmoud, che eseguirà una canzone originale “Privedi” con il collega artista italiano Blanco.

Mahmoud è arrivato secondo al concorso 2019 con la sua canzone “Soldy”.

La Russia non parteciperà all’Eurovision Song Contest di quest’anno a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte del paese.

READ  ABBA perde la canzone Eurovision più ascoltata in streaming di sempre dal cantante olandese

La European Broadcasting Union (EBU), che produce l’evento annuale, ha affermato in una dichiarazione che l’inclusione di una voce russa comporterebbe un “discredito” per la competizione.

The Independent ha una storia orgogliosa di campagne per i diritti dei più vulnerabili e abbiamo lanciato per la prima volta la nostra campagna “Rifugiati benvenuti” durante la guerra in Siria nel 2015. Ora, mentre rinnoviamo la nostra campagna e lanciamo questa petizione sulla scia dell’Ucraina crisi. crisi, chiediamo al governo di andare avanti più rapidamente per garantire che venga fornita assistenza. Per saperne di più sulla Campagna di Benvenuto per i Rifugiati, clicca qui. Firma della petizione clicca qui. Se vuoi donare, per favore clicca qui per la nostra pagina GoFundMe.