Settembre 27, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Euro 2020 è un evento COVID “Superspreader”

Londra: La finale di UEFA Euro 2020 tra Inghilterra e Italia a luglio è stata un evento di alto profilo dato il livello di infezione da COVID-19 presente all’interno o intorno allo stadio di Wembley di Londra quel giorno, secondo i dati ufficiali pubblicati sabato (AEST).

Public Health England ha dichiarato che 2.295 persone erano potenzialmente infettive quando hanno partecipato alla partita dell’11 luglio, con 3.404 persone potenzialmente infette in quel momento.

Ha dichiarato: “La finale degli Europei è stata un super evento” volte.

I fan guardano l’Italia parare un calcio di rigore inglese ai rigori durante la finale di Euro 2020 l’11 luglio.a lui attribuito:Getty Images

La partita, a cui hanno partecipato circa 67.000 spettatori all’interno dello stadio, è stata la prima finale dell’Inghilterra in un torneo internazionale di calcio da quando il paese ha ospitato e vinto la Coppa del Mondo nel 1966.

Nella semifinale vinta dall’Inghilterra avrebbero probabilmente contratto il contagio circa 2.092 persone. Altri infortuni sono stati collegati ad altri eventi legati al torneo di un mese, inclusi giochi e altri intrattenimenti. nella loro cartaUn totale di 6.784 persone hanno contratto il COVID-19 durante il torneo, hanno detto i ricercatori.

I club si allineano intorno all'edificio in pochi minuti fino a mezzanotte in attesa che le restrizioni COVID-19 vengano revocate e il Pryzm Night Club ha aperto le sue porte quando le restrizioni sono state revocate in Inghilterra il 19 luglio.

I club si allineano intorno all’edificio in pochi minuti fino a mezzanotte in attesa che le restrizioni COVID-19 vengano revocate e il Pryzm Night Club ha aperto le sue porte quando le restrizioni sono state revocate in Inghilterra il 19 luglio.a lui attribuito:Getty Images

“I dati delle partite di Euro 2020 ospitate da Wembley hanno identificato un numero molto elevato di persone che sono risultate positive al COVID-19 e sono state rintracciate attraverso il test e la traccia del NHS. Ciò includeva sia le persone potenzialmente infettive (3071) sia quelle che erano state infettate durante il corso del tempo Torneo (6784), hanno scritto.

READ  Dopo 17 mesi, il Museo Garibaldi-Meucci riapre i battenti con reperti inediti e nuove mostre.

“Euro 2020 è stata un’occasione unica ed è improbabile che vedremo un impatto simile sui casi di COVID-19 da eventi futuri”, ha dichiarato in una nota Jennifer Smith, vicedirettore medico di Public Health England.

“Tuttavia, i dati mostrano con quanta facilità il virus può diffondersi quando c’è uno stretto contatto e questo dovrebbe essere un avvertimento per tutti noi mentre cerchiamo di tornare a una cauta normalità”.