Gennaio 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Esortare le persone a evitare di viaggiare fuori dall’Arabia Saudita a causa dell’omicron

RIYADH: Giovedì l’Ambasciata d’Italia a Riyadh ha lanciato una speciale campagna nazionale per promuovere il marchio “Made in Italy” in occasione di un ricevimento presso la residenza dell’ambasciatore nel Quartiere Diplomatico.

La campagna, ideata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con l’ICE, Agenzia per il Commercio Estero, è stata lanciata ufficialmente il 29 novembre con una presentazione alla stampa internazionale del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“L’obiettivo della campagna First Country Brands è far capire chi siamo a 360 gradi, a partire dai valori che definiscono l’Italia”, ha affermato Di Maio.

La campagna si rivolge a “coloro che guardano dall’esterno e ancora non ci conoscono, o ci conoscono superficialmente” ed è orientata a consentire loro di “capire chi siamo” e “cosa produciamo e cosa possiamo fare”.

“Per questo la prima fase della campagna, che durerà fino a marzo del prossimo anno, sarà incentrata sul racconto dei nostri valori che rendono speciale il popolo italiano nel mondo: creatività, passione, tradizione, stile, innovazione e diversità”, ha detto il ministro. .

La seconda fase, da marzo ad agosto, prevede iniziative mediatiche mirate che promuovono specifiche filiere produttive del “Made in Italy” ad alto valore.

Questa campagna aiuterà le piccole e medie imprese italiane a farsi conoscere in Arabia Saudita.

Roberto CantoniL’ambasciatore italiano

BeIT comprende 26 paesi in Europa, Asia e Nord America, i mercati di riferimento per l’export italiano e quelli ad alto potenziale per i loro prodotti. L’Arabia Saudita è uno dei paesi interessati dalla campagna di comunicazione.

L’iniziativa ha una dimensione globale, rivolgendosi al pubblico internazionale in modo originale e innovativo sull’Italia e i suoi straordinari valori, competenze e possibilità, oltre a sostenere l’internazionalizzazione delle filiere del sistema produttivo italiano e l’espansione e diversificazione di riferimento mercati esteri per le PMI italiane.

READ  10 aziende importanti che hanno chiuso a Toronto il mese scorso

La campagna si svilupperà principalmente sui canali digitali e comprenderà la costruzione di una nuova identità visiva e linguistica per promuovere l’Italia nel mondo, con piattaforme e “landing page” dedicate, profili social e contenuti originali (testo, audio e video) che saranno creato durante il periodo della campagna.

Parlando ad Arab News, l’ambasciatore italiano in Arabia Saudita Roberto Cantone ha dichiarato: “Abbiamo avviato la campagna Nation Brands in Arabia Saudita perché amano l’Italia e conoscono molto bene i marchi italiani. Questo tipo di iniziative sono molto importanti anche perché la pandemia di COVID-19 ha causato molte difficoltà nelle interazioni; Questo aiuterà a riorganizzare i rapporti tra i due Paesi amici e spiegherà anche cosa può offrire l’Italia nei vari settori: culturale, commerciale e del tempo libero”.

Oltre a promuovere l’Italia come brand, beIT supporterà l’internazionalizzazione delle filiere dei sistemi produttivi del Paese, e contribuirà ad ampliare e diversificare i mercati esteri di riferimento per le piccole e medie imprese italiane. Come ha affermato l’inviato: “I grandi marchi italiani come Ferrari, Maserati o i marchi della moda italiana non hanno davvero bisogno di questa campagna per promuovere i loro prodotti perché sono molto conosciuti, ma una delle caratteristiche distintive dell’Italia è che ha un gran numero di piccole e medie imprese che offrono prodotti di alta qualità. Questa campagna aiuterà le PMI a farsi conoscere meglio in Arabia Saudita”.

Commentando la partnership per la difesa, l’inviato ha affermato: “Penso che la sicurezza sia una questione molto importante a livello mondiale, motivo per cui l’Italia è famosa per aziende come Leonardo, che è uno dei principali attori nel campo dell’aviazione. Questo tipo di rapporto con l’Arabia Saudita esiste già, e cercheremo di rafforzare ulteriormente la cooperazione”.

READ  governo italiano. commette uno scellino keniota. 780 milioni di progetti di economia blu a Kilifi

AgustaWestland-Leonardo Helicopters sta sviluppando servizi di trasporto in elicottero in Arabia Saudita e 60 elicotteri AW139 sono già stati forniti a clienti istituzionali e privati, tra cui: That’s Helicopters Company (THC), di proprietà del Public Investment Fund.

Rispondendo a una domanda sulla partecipazione italiana alla stagione di Riyadh, Cantone ha dichiarato: “L’azienda che ha organizzato lo spettacolo del grande evento all’inaugurazione era un’azienda italiana. Spero che il prossimo anno organizzeremo eventi ancora più grandi a Riyadh, e il famosissimo Andrea Bocelli ci presenterà con uno spettacolo a Riyadh.”

Il tenore e cantante lirico italiano ha celebrato i festaioli durante un concerto tenutosi presso il sito del patrimonio mondiale di Hegra ad AlUla l’8 aprile di quest’anno.

Sulle relazioni italo-saudita nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, Pignatelli ha affermato che i sistemi di cavi in ​​fibra ottica sottomarini Blue e Raman collegano l’India all’Europa attraverso l’Arabia Saudita. Google, in collaborazione con Sparkle (il fornitore di servizi di telecomunicazioni italiano), e Zain Arabia Saudita sono partner di implementazione.

Le esportazioni italiane in Arabia Saudita nel 2020 sono state pari a circa 3,2 miliardi di euro (3,6 miliardi di dollari), mentre le importazioni totali dall’Arabia Saudita sono state pari a 2,9 miliardi di euro.