Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Eni Italia collabora con Gazprom per ripristinare il flusso di gas | Rickson

Eni SpA collabora con Gazprom PJSC e Austria per il ripristino del gas naturale russo in Italia. Le opzioni includono una garanzia di rimborso da parte dell’utilità italiana.

Vuole valutare le opzioni per l’apertura delle forniture di gas all’Italia con il colosso energetico italiano Gazprom e un operatore austriaco, ha affermato lunedì un portavoce di Eni. Ma è prematuro fornire dettagli prima che gli aspetti pratici delle opzioni siano condivisi tra le parti coinvolte, ha affermato.

Eni è pronta a offrire una garanzia in contanti di circa 20 milioni di euro (19,54 milioni di dollari) per riavviare i flussi di gas russi verso l’Italia entro questa settimana e sta valutando la fattibilità di questa soluzione, ha affermato l’amministratore delegato Claudio Descalzi dall’agenzia di stampa italiana Radiocore.

Radiocar Descalci ha affermato che l’interruzione è dovuta al fatto che Gazprom non garantisce che il gas dell’operatore austriaco vada in Italia attraverso l’Austria.

Mentre l’Italia interrompe il gas russo, lo sviluppo di sabato evidenzia la vulnerabilità dei paesi europei alle mosse del presidente Vladimir Putin per tagliare l’energia al continente. Il conflitto si è intensificato la scorsa settimana per il sospetto sabotaggio del gasdotto Nord Stream sotto il Mar Baltico.

“Si tratta di una questione contrattuale tra Gazprom ed Eni che deve essere risolta nei prossimi due giorni”, ha affermato Carola Milgram, responsabile dell’autorità di regolamentazione del gas E-Control in Austria. Il problema è legato a un nuovo contratto che Gazprom non ha ancora accettato, ha affermato l’autorità di regolamentazione del paese.

Mentre Putin continua la sua guerra contro l’Ucraina, le controversie sulle regole e sui regolamenti dei trattati hanno accompagnato un disgelo nelle relazioni economiche tra la Russia e i paesi a ovest. All’inizio di quest’anno, la domanda russa di forniture di gas da pagare in rubli ha contribuito all’aumento dei prezzi.

READ  Coppa del Mondo FIFA 2022, Cristian Volpato Socceroos, Australia, Italia, Roma FC, Notizie,

L’Italia una volta faceva affidamento sulla Russia per circa il 40% delle sue importazioni di gas, ma ha ridotto drasticamente tale dipendenza dall’invasione di febbraio. L’Italia ora ha abbastanza forniture di gas alternativo dal Nord Africa per coprire eventuali carenze quest’inverno se la Russia interrompesse le forniture, hanno detto a Bloomberg persone che hanno familiarità con la questione. Il gas russo rappresentava il 10% delle importazioni italiane prima della chiusura.

Il taglio del gas italiano arriva pochi giorni dopo che esplosioni sottomarine hanno paralizzato il principale gasdotto Nord Stream che collega la Russia all’Europa.

–Con l’assistenza di Jonathan Trone.