Marzo 20, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Elisa Pinzan di Terps ha colto gli inglesi e alcuni sapori di cibo sospetti

commento

MINNEAPOLIS – Abby Myers voleva solo aiutare la sua nuova compagna di stanza a uscire. Sapeva che Elisa Pinzan era nata e cresciuta a Murano, in Italia, e pensava di poterla avvicinare con del buon cibo che le ricordasse casa.

Abby era tipo: “Ehi, devi andare da Noodles & Company”. Questo posto ti cambierà la vita “, ha detto Pinzan con una risata. “Sono andato lì una volta e ho mangiato quel cibo e ho detto: ‘Cos’è quello! Perché Abby me l’ha suggerito? Così l’ho vista il giorno dopo. . . . Ero tipo, ‘Abby, sai da dove vengo? Vengo dall’Italia!’ E lei ha detto: “Non capisci”, io ho detto: “Non capisci? Non capisci!”

Myers ha riso e ha ammesso il suo errore mentre raccontava l’incidente: “So che è stato il mio primo errore”.

Il duo si è avvicinato durante l’anno scolastico, guardando Netflix e ascoltando Justin Bieber, come un paio di trasferimenti a una squadra del Maryland classificata n. 5 nel sondaggio dell’Associated Press e numero 3 nel torneo Big Ten. Venerdì i Terrapins affronteranno il vincitore della testa di serie Rutgers e l’Illinois, la sesta testa di serie, nella partita dei quarti di finale.

Può una squadra di basket femminile Big Ten vincere un titolo nazionale?

Pinzan e Meyers sono andati entrambi al College Park nelle ultime stagioni sperando di finire la loro carriera universitaria davanti a un pubblico più numeroso e con un vantaggio nel torneo NCAA. Sono due dei quattro trasferimenti prontamente gettati nel fuoco per sostituire cinque dei sei capocannonieri in partenza dalla squadra 2021-22. Mentre Myers, Brenna Alexander e Lavender Briggs sono tre dei primi cinque marcatori dei Trips, Penzan ha iniziato con calma ogni partita alla ricerca ed è stata una forza costante tra i suoi compagni di squadra più vocali.

READ  Lione vs West Ham quote, scelte, come guardare, live streaming: 14 aprile 2022 Pronostici Europa League

Ogni transizione ha una storia, ma Pinzan attraversa l’Atlantico e comporta l’abbandono della sua famiglia, l’apprendimento di una nuova lingua e l’affrontare un inaspettato spavento medico. Oh, e poi c’è stato un grande aggiustamento nelle mie papille gustative.

Pinzan, che crescendo ha giocato per diverse nazionali italiane, si è impegnato nel sud della Florida senza mai andare negli Stati Uniti. Lei non parlava inglese. Sua madre, suo padre, suo fratello, suo nonno e suo zio giocavano a basket in Italia, e Pinzan sognava di giocare a college negli Stati Uniti. Nel sud della Florida c’erano molti internazionali nel programma, quindi sperava che lì ci sarebbe stato un livello di conforto.

Ma i primi tre mesi sono stati un’avventura. Ha imparato da sola a parlare inglese senza un insegnante e con l’aiuto di molti libri. Il padre di Pinzan ha regalato alla sua Hall of Famer Lisa Leslie “Non lasciarti ingannare dal rossetto: creare un campione”, ma il processo è stato estenuante. Le ci vorrebbe un’ora per leggere una pagina perché prende appunti in italiano sulle pagine. Guardava Netflix con i sottotitoli e scriveva 20 parole al giorno per imparare la lingua. Le prime lezioni erano impegnative. La Pinzan fissava le pareti perché non riusciva a capire il professore.

Diamond Miller del Maryland è una selezione di prima squadra All-Big Ten di consenso

“Non riuscivo a parlare con nessuno, non riuscivo a capire se qualcuno mi parlava”, ha detto Pinzan, “Mio padre scherza ancora con me quando torno a casa o quando mi sente parlare inglese. Diceva solo: “Non sapevi una parola. Cosa sta succedendo qui?” Papà, hai imparato!”

READ  Un ciclista in Vaticano diffonde il messaggio del Papa nel mondo

Oltre ad imparare una nuova lingua, Pinzan ha sentito dolore alla coscia nell’ottobre del suo primo anno mentre era accovacciata nella sala pesi. Gli allenatori non riuscivano a trovare un problema, ma c’erano giorni in cui non riusciva nemmeno a camminare, figuriamoci a correre, quindi decisero di fare un esame MRI. Alla fine, è stata scoperta una massa nell’addome che premeva su un nervo e causava dolore altrove. La chirurgia era necessaria in questo nuovo paese e Pinzan riusciva a malapena a capire tutto quello che stava succedendo a causa della barriera linguistica. Suo padre è arrivato dall’Italia e l’operazione è stata un successo.

Nel corso della sua carriera nella NFL, Pinzan è stata nominata giocatore più migliorato dell’American Athletic Conference da junior, ha segnato quasi 1.000 punti e ha guidato la conferenza negli assist da senior. Quattro anni dopo, Pinzan voleva avere la possibilità di giocare su un palcoscenico più grande e l’allenatore del Maryland Brenda Frese stava cercando un playmaker puro. Un paio di telefonate e videoconferenze con il personale hanno portato Pinzan a impegnarsi senza mai visitare il campus. Ha superato i 1.000 punti in carriera in questa stagione ed è la seconda della squadra negli assist.

“È davvero un tipo di playmaker molto intelligente e sa davvero come far funzionare il sistema”, ha detto Freese. “Poiché abbiamo inserito un sacco di cose nuove quest’anno, lei capisce molto velocemente e capisce il suo ruolo e vuole che tutti siano coinvolti. Quando le cose si fanno davvero frenetiche, può calmarci.

“Venire in un paese diverso, una cultura diversa, imparare la lingua, motivo per cui ha funzionato e perché continuerà ad avere successo in futuro. Ho fatto alcune cose davvero difficili”.

READ  Qualificazioni, risultati, tempi, Jack Miller, calcio di rigore per caduta, curriculum, Francesco Bagnaia, Fabio Quartararo

La città del Maryland si oppone al progetto della pista ciclabile del fiume Youghiogheny

Mentre Benzan sta vivendo il suo sogno, è anche vicina alla sua famiglia, di cui non vede molto. I viaggi verso casa sono limitati e spesso un membro della famiglia viene a trascorrere le vacanze invernali con lei. Il fratello di Pinzan, Luca, viaggia a dicembre e vanno a New York per la prima volta, colpendo tutte le normali attrazioni turistiche mentre si meravigliano di tutta la gente per strada.

Luca ricorda di aver condiviso una stanza con la sua sorellina riccia e di aver gareggiato per un piccolo cerchio nella stanza quando erano bambini. Ora è la migliore giocatrice della famiglia e spera di essere arruolata nella WNBA o di giocare professionalmente a casa.

Ma Luca ha una preoccupazione dopo che la sua sorellina cerca di vendergli un pasto che non gli è piaciuto, il che porta a un piccolo litigio.

“Quello che dici sul cibo comincia a darmi fastidio. Luca ha detto con un sorriso. “…Credo che si stia abituando al cibo americano. E non so cosa fare”.