Settembre 23, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ecco cosa pensano 302.876 utenti Voter Compass dei problemi di salute | Elezioni canadesi 2021

Abbiamo analizzato e pesato le risposte di 302.876 utenti Voter Compass (Una nuova finestra)Creato da Vox Pop Labs.

Poco più del 40% degli intervistati ritiene che il settore privato dovrebbe avere un posto più piccolo nel sistema sanitario canadese, mentre il 26% ritiene che il settore privato dovrebbe essere utilizzato maggiormente per fornire assistenza sanitaria.

Gli intervistati in Western e Ontario (rispettivamente 47%) sono meno aperti ad aumentare la quota del settore privato nel sistema sanitario, mentre in Quebec, il 32% degli intervistati vorrebbe includere di più il settore privato nel sistema. la salute.

Quasi il 20% degli intervistati che considerano di votare per il Partito Conservatore Canadese (CPC) vorrebbe privatizzare ulteriormente il sistema sanitario, mentre quasi il 70% che pensa di votare per il Nuovo Partito Democratico (NDP) non lo fa. Non vuoi più interferenze private.

Pharmacare, una promessa molto comune

La maggior parte dei canadesi che hanno partecipato a The Compass (81%) ha concordato quando è stato chiesto se tutti i canadesi dovrebbero avere accesso ai farmaci da prescrizione pagati dal governo. Ricorda che tre partiti – il Consiglio Legislativo Palestinese, il Partito Nazionale e il Partito Nazionale – hanno incluso una qualche forma di programma di assicurazione contro la droga nella loro piattaforma elettorale.

In Quebec, dove esiste già un sistema di assicurazione contro i farmaci, l’11% degli intervistati non è d’accordo con l’idea di offrire farmaci pagati dal governo a tutti.

Il supporto assicurativo per i farmaci da prescrizione è diminuito in modo significativo tra gli intervistati che hanno preso in considerazione il voto per il CPC (66%) e il Partito popolare del Canada (PPC) (55%). Quasi un terzo degli intervistati CPP non è d’accordo con questa misura; Per il PCC è il 18%.

Le donne (85%) sono più favorite degli uomini (77%), ma le proporzioni sono pressoché le stesse per i diversi gruppi di età.

Più accesso all’aborto: consenso

L’aborto è una questione spinosa in ogni elezione, tuttavia, per la maggior parte dei partecipanti compassionevoli, l’accesso a questo servizio dovrebbe essere migliorato. Solo l’8% ritiene che l’accesso all’aborto dovrebbe essere inferiore, mentre il 24% ritiene che l’aborto non dovrebbe essere maggiore o minore.

In Quebec e nell’Atlantico ci sono la maggior parte dei partecipanti che vogliono un maggiore accesso all’aborto. Nella prateria ci sono più intervistati (14%) che vogliono limitare l’accesso all’aborto.

Uomini che hanno partecipato a una guida per le tendenze meno favorevoli per fornire una maggiore possibilità di aborto, ma quasi un terzo non vuole né più né meno.

Se si esaminano i dati per partiti, il 16% degli intervistati che considera di votare per il CPC e il 41% per il PPC ritiene che l’accesso all’aborto dovrebbe essere limitato. Per gli intervistati che simpatizzano con i conservatori, il 43% vuole un maggiore accesso.

Il leader del Partito conservatore canadese, Erin O’Toole, ha ripetutamente insistito sul fatto di essere favorevole alla scelta. Tuttavia, nella loro piattaforma, i governatori hanno indicato di voler proteggere il diritto alla coscienza degli operatori sanitari. Ciò significa che un medico o un infermiere può rifiutarsi di svolgere un lavoro medico se va contro i loro valori. Inoltre, 80 parlamentari conservatori hanno votato lo scorso giugno a favore di un disegno di legge per vietare l’aborto selettivo in base al sesso.

PLC, NPD e PV hanno tutti indicato nella loro piattaforma che non volevano limitare l’accesso all’aborto.

Sì, per dimostrare la vaccinazione

Tra i 302.876 intervistati, il 71% riteneva che le persone dovessero mostrare la prova della vaccinazione per partecipare a eventi pubblici; Il 22% non è d’accordo. La situazione è simile in diverse regioni del paese, ma è meno popolare in Ontario.

Quasi il 90% di coloro che hanno affermato di voler votare per il Partito popolare era fortemente contrario al passaporto del vaccino. I conservatori sono più precisi. il 53% è d’accordo; Il 39% si oppone.

Ricordiamo che CCP e PPC sono contrari alla vaccinazione obbligatoria ea qualsiasi forma di passaporto vaccinale. Nessun PV fornirà la prova di un vaccino. Il Consiglio Legislativo, il Blocco e il Partito Nazionale sostengono l’imposizione di un passaporto per le vaccinazioni.

Gli intervistati più anziani sono d’accordo con l’idea della prova del vaccino; L’88% degli ultrasessantacinquenni è d’accordo con questa procedura; Rispetto al 64% dei giovani di 18-29 anni. Più di un quarto dei giovani di età compresa tra 18 e 29 anni non è d’accordo con la Guida alle attività e agli eventi sui vaccini.

metodologia:

I dati si basano sulle risposte a Electoral Compass, un progetto di Vox Pop Labs, in collaborazione con Radio Canada. (Una nuova finestra). Vox Pop Labs è un team apartitico che riunisce scienziati politici e statistici.

Voter Compass non è un sondaggio. Gli utenti non sono stati precedentemente selezionati. I dati, raccolti dal 14 al 7 settembre 2021, sono stati ponderati per approssimare un campione rappresentativo della popolazione effettiva, secondo i dati del censimento e altre stime demografiche.