Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

E-Commerce emergente in Italia: lezioni per un business prospero

Paulina Flovic-HananoDirettore Sviluppo Partner presso PPROParla del mercato in crescita dell’e-commerce in Italia e delle opportunità che i commercianti possono trarre vantaggio dall’espansione della propria attività nella regione e dalla fornitura ai clienti dei metodi di pagamento locali di cui hanno bisogno.

L’e-commerce italiano crescerà del 67%

Sebbene l’Italia sia da tempo uno dei mercati di e-commerce più semplici in Europa, è stato il principale contributore alla crescita. Nel prossimo anno il social eCommerce italiano – compravendita sui social – crescerà del 67%1 . Non si tratta di un’anomalia di un anno perché il settore dell’e-commerce continuerà a crescere a una media del 57% all’anno da qui al 2028.1.

Complessivamente, il valore dell’e-commerce del Paese aumenterà da 47 miliardi di dollari nel 2021 a 85 miliardi di dollari nel 2025.2. In aumento anche l’e-commerce transfrontaliero poiché gli italiani acquistano almeno il 17% dei loro acquisti online da commercianti di altri paesi in cui Cina, Regno Unito e Germania sono le destinazioni per lo shopping online più popolari. Quasi la metà (47%) degli italiani ha fatto acquisti transfrontalieri ad un certo punto della propria vita.

Il loro PIL annuo pro capite è di oltre $ 31.000, ovvero il 31% in più rispetto alla media regionale.3. Inoltre, l’italiano medio spende 951 dollari all’anno con i commercianti online, cifra che dovrebbe salire a 1.440 dollari nel prossimo triennio.2. I consumatori italiani accettano sempre di più i servizi digitali e il mercato dell’e-commerce è in rapida crescita, trainato da solide infrastrutture digitali e finanziarie. Il 94% della popolazione ha un conto in banca, il 44% ha una carta di credito, l’84% ha una connessione internet e l’83% ha uno smartphone.2.

READ  Macquarie Reach Deal presso CDP, Blackstone, Autostrad in Italia

Circa il 60% della popolazione possiede almeno alcune capacità digitali e circa l’80% degli italiani utilizza una connessione a banda larga fissa. Allo stesso modo, quasi il 100% vive in un’area con copertura 4G e il 51% vive in un’area pronta per il 5G.4. Gli italiani completano il 49% di tutte le transazioni online su dispositivo mobile [2]. Secondo uno studio del Dipartimento di Stato americano, l’80% degli acquirenti italiani acquista online almeno un articolo al mese5.

Il mercato dovrebbe essere in cima alle classifiche nella watch list di qualsiasi commerciante digitale. Amazon è il più grande rivenditore online del paese6 Ma la sua quota di mercato totale è inferiore al 15%7. Ciò lascia molto spazio nel mercato ai nuovi arrivati ​​e ai trader transfrontalieri.

L’ultima indagine classifica l’Italia come il miglior mercato per l’e-commerce transfrontaliero in Europa, sulla base della sua rapida digitalizzazione e dell’interesse dei suoi consumatori più giovani a provare nuovi rivenditori online.8. Tutto ciò rende l’Italia un mercato molto interessante per i trader in attesa della prossima grande espansione. Sia che tu abbia intenzione di aprire un negozio nel paese o di vendere merci transfrontaliere dalla tua base, gli italiani sono desiderosi di spendere.

La localizzazione è importante

Tuttavia, per avere successo in Italia, è necessario localizzare il mercato. Una delle aree chiave in cui è richiesta la localizzazione è il pagamento. Sebbene il 44% degli italiani possieda una carta di credito, solo il 38% di tutti gli italiani utilizza le carte di pagamento per effettuare acquisti online.2. Per le restanti transazioni, i locali utilizzano metodi di pagamento digitali.

READ  Località turistica italiana dipinta di rosso da vili vandali

Il metodo di pagamento digitale più diffuso in Italia è l’e-wallet, che gli italiani utilizzano per pagare il 36% dei loro acquisti online.2 Il player di e-wallet più diffuso è PayPal, ma sono in aumento concorrenti nazionali come Satispay e BancomatPay (la soluzione mobile di PagoBancomat). Sono già utilizzati da milioni di consumatori e dovrebbero essere nel radar di ogni trader che intende fare affari in Italia.

Le transazioni bancarie, inclusi vari prodotti basati su SEPA, rappresentano circa il 9% degli acquisti di e-commerce, mentre i contanti rappresentano solo il 5% delle transazioni.2. Il valore totale delle transazioni pagate dagli italiani con i metodi di pagamento digitali locali è di 29 miliardi di dollari2. Se non supporti i metodi di pagamento digitali locali e fai troppo affidamento sulle carte, perderai quel costo.

L’Italia è un mercato sofisticato e in crescita che accetta sempre più il commercio online, rendendola una destinazione attraente per qualsiasi attività commerciale online. Ma con oltre il 60% degli italiani che utilizza qualcosa di diverso da una carta di credito o di debito di grandi marche per gli acquisti online, le aziende che vogliono avere successo e guadagnare quote di mercato devono localizzare rapidamente i propri metodi di pagamento e fornire il modo in cui i clienti italiani desiderano e di cui si fidano. .

A proposito di Paulina Plowiec-Hanano

Paulina è entrata a far parte di PPRO nel 2019 ed è co-presidente della EMEA Partnership, che aiuta i nostri clienti strategici a fornire le nostre strategie di pagamento globali in modo efficace e a utilizzare la nostra infrastruttura di pagamento locale per soddisfare al meglio le richieste dei commercianti. Vanta oltre 10 anni di esperienza nei pagamenti nei settori delle vendite, della distribuzione aziendale e strategici nei pagamenti globali e nelle soluzioni di portafoglio create attraverso i suoi precedenti ruoli presso importanti società di pagamento tra cui Brandtree, PayPal e Bosef.

READ  Un terribile incidente con una funivia ha ucciso 14 persone e reso orfano un ragazzo

A proposito di PPRO

PPRO È un fornitore globale leader di infrastrutture di pagamento locali, promuovendo la crescita dei fornitori di servizi di pagamento e delle aziende con piattaforme di pagamento. Aziende leader nella tecnologia di pagamento che utilizzano la piattaforma integrata, i servizi professionali e i metodi di pagamento locali di PPRO per aumentare le vendite in oltre 100 mercati di e-commerce in tutto il mondo. Solo nel 2020, PPRO ha implementato 11 miliardi di dollari per i suoi clienti, tra cui Molly, PayPal, Worldpay e molti altri.

  1. https://www.globenewswire.com/news-release/2022/05/11/2440809/0/en/Italy-Social-Commerce-Market-Intelligence-Report-2022-Market-is-Expected-to-Grow- entro-67-4-per-raggiungere-4-235-3-milioni-nel-2022-Previsione-al-2028.html

  2. https://www.ppro.com/countries/italy

  3. https://data.worldbank.org/indicator/NY.GDP.PCAP.CD?locations=Z7-IT

  4. https://digital-strategy.ec.europa.eu/en/policies/countries-digitisation-performance

  5. https://www.trade.gov/country-commercial-guides/italy-ecommerce

  6. https://www.similarweb.com/top-websites/italy/category/e-commerce-and-shopping

  7. https://algopix.com/amazon/italia

  8. https://www.parcelmonitor.com/blog/italy-potential-cross-border-ecommerce-market-in-europe

  9. https://lpi.worldbank.org/international/global