Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

“Dune” ha vinto la composizione eccezionale ai VES Awards

Beverly Hills, California—Ricevere un premio della Visual Effects Society per un capolavoro di fantascienza come “Dune”, è un sogno d’infanzia che diventa realtà per il supervisore dell’installazione Francesco Delana.

Cresciuto in Italia, sono stati i poemi epici di fantascienza ad iniziare la sua passione per gli effetti visivi.


Cosa hai bisogno di sapere

  • “Attack on Arrakeen” ha vinto l’eccezionale composizione e illuminazione in un film alla Visual Effects Society.
  • “Sand Dunes” è stato anche nominato per i migliori effetti visivi agli Academy Awards
  • La seconda parte dovrebbe essere rilasciata nel 2023
  • Il supervisore degli effetti visivi del film, due volte vincitore dell’Oscar in questa categoria, prenderà il terzo posto con il film nel 2022

“Probabilmente è iniziato con Jurassic Park quando ero molto giovane, poi Star Wars”, ha detto Dilana.

Ma c’erano molte sfide da superare per i team di installazione e illuminazione nell’attacco fondamentale allo scenario di Arachne a Dune.

Innanzitutto, l’intera scena si svolge di notte al buio.

Quindi il compito più grande era quello di attenersi al realismo e rendere reali gli enormi scoppi e le sagome di forme diverse.

“Con poca luce nella scena, l’unica fonte di luce riguardava le esplosioni, quindi – le fiamme e quel genere di cose, quindi era tutto incentrato su quell’aspetto impertinente”, ha detto Dilana.

Per dare un’occhiata, hanno studiato filmati di guerra per rappresentare la vastità delle esplosioni.

Hanno anche lavorato a fianco del team degli effetti speciali che ha creato vere fiamme di benzina sul set.

Quindi i componenti hanno cronometrato l’evoluzione della temperatura dei piroelementi CG.

READ  Il direttore del Torino Art Festival Stefano Francia di Celle alla ripartenza

È stato uno spettacolo intenso per Dell’Anna e il team che ha creato i DNEG Studios, ma fare tutto da casa durante la pandemia è stato il loro più grande risultato.

“In nessun luogo nella storia questo enorme studio è stato in grado di lavorare da casa per così tante ragioni, ma grazie al team di DNEG, tutto questo è stato reso possibile”, ha affermato Dilana.

Quindi il loro duro lavoro e il loro contributo a “Dunes” hanno dato i loro frutti, inserendoli nel libro di storia della Visual Effects Society.