Giugno 14, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Due mostre che mettono in luce i paesaggi dell’Italia e del Vietnam

Ieri (20 maggio) il Consolato Generale d’Italia ad Ho Chi Minh ha organizzato due mostre fotografiche sui paesaggi d’Italia e del Vietnam presso l’HCM Museum of Fine Arts.

Le foto evidenziano l’evoluzione dei ghiacciai e mettono in luce gli effetti del cambiamento climatico sui paesaggi montani in Italia. Foto per gentile concessione dell’organizzatore

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha inaugurato la prima mostra “Strade italiane – Montagna, alpinismo e cambiamento climatico”. Presenta il lavoro del fotografo Fabiano Ventura.

I lavori andranno alla COP26, copresieduta da Regno Unito e Italia alla fine del 2021 a Glasgow, e saranno promossi dalle ambasciate e dai consolati italiani nel mondo.

Come prime destinazioni sono state scelte HCM e Hanoi.

La presentazione si compone di tre sezioni: Introduzione generale, Montagne italiane e Vista del mondo e comprende 20 paesaggi e 30 altre immagini.

Il momento clou della mostra è Montagne Italiane, un’escursione perfetta per esplorare l’intero arco alpino da ovest a est, con partenza dal Gran Paradiso.

Durante il viaggio sono apparse anche nove montagne, che riflettono l’evoluzione dei ghiacciai, sottolineando gli effetti del cambiamento climatico sui paesaggi montani.

In occasione dell’evento sono state inoltre presentate due registrazioni video della spedizione sulle tracce dei ghiacciai – Alpi 2020.

La mostra si basa sul progetto On the Trails of the Glaciers promosso e organizzato dall’associazione no profit Macromicro.

Combina confronto fotografico e ricerca scientifica per dimostrare gli effetti del cambiamento climatico osservando i cambiamenti nella massa dei ghiacciai in un periodo di 150 anni.

Il fotografo Ventura, specializzato in questioni ambientali, è stato coinvolto nel progetto come costruttore e manager dal 2007.

Con un team di ricercatori, fotografi e registi, ha documentato il fenomeno del ritiro dei più grandi ghiacciai del mondo e ha pubblicato i risultati del suo lavoro attraverso mostre, conferenze, programmi educativi, installazioni e documentari.

Foto di Son Dong Cave, la più grande grotta del mondo, nella provincia di Quang Binh. Foto fornita da Tran Dang Dang Khua

Un’altra mostra, “Vietnam’s Landscapes – Biodiversity, New Climate Pattern, New Discovery” mostra 15 opere su grotte e montagne vietnamite catturate dai fotografi vietnamiti Huang The Nem, Huang Jiang Hai e Tran Dang Dang Khua.

Nhiem presenta cinque foto del parco mondiale dell’altopiano di Dong Van Karst nella provincia di Ha Giang scattate dal 2008 al 2012, mentre Hai mostra le foto della neve sulla catena montuosa di Hoang Lien Son nel 2016.

Kho espone opere alla Sun Dong Cave, la più grande grotta del mondo, nella provincia di Quang Binh.

Le mostre saranno aperte fino al 12 giugno al 97A Pho Duc Chinh Street nella Zona 1.

Gli eventi rispetteranno rigorosamente le misure preventive per Covid-19 e tutti i partecipanti sono tenuti a indossare una maschera facciale e disinfettarsi le mani con sapone e disinfettante.

VNS

La galleria mostra paesaggi italiani visti da elicotteri

La galleria mostra paesaggi italiani visti da elicotteri

I paesaggi mozzafiato dell’Italia vengono visualizzati dall’alto al crepuscolo in una mostra aperta ad Hanoi.

Una mostra che mostra la bellezza del sapere italiano ad Hanoi

Una mostra che mostra la bellezza del sapere italiano ad Hanoi

Una mostra speciale si è aperta ad Hanoi il 6 maggio per mostrare il patrimonio, lo sviluppo e le conquiste dell’Italia.

READ  Profughi siriani in Turchia, aiuti alimentari in Perù, restauro della Torre Pendente di Pisa in Italia