Maggio 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Due membri del gruppo Ethical AI di Google partono per unirsi all’organizzazione no profit di Timnit Gebru

Due membri del gruppo Ethical AI di Google hanno annunciato la loro partenza dall’azienda, secondo un rapporto di Bloomberg. La ricercatrice senior di Alex Hanna e l’ingegnere del software Dylan Baker si uniranno all’istituto di ricerca senza scopo di lucro di Timnit Gebru, Distributed AI Research (DAIR).

In un post che annuncia le sue dimissioni su MediumHanna critica l’ambiente di lavoro “tossico” di Google e richiama l’attenzione sulla mancanza di rappresentanza delle donne nere in azienda.

“Prima dell’assunzione di Timnit, la direzione di Google Research non aveva mai reclutato una donna di colore come ricercatrice”, afferma Hanna. “In un municipio intorno a Googlegeist (l’indagine annuale di Google sul clima sul posto di lavoro), un dirigente di alto livello ha osservato che c’era stato un numero così basso di donne nere nell’organizzazione di Google Research che non potevano nemmeno presentare una stima puntuale di questi dipendenti’ insoddisfazione per l’organizzazione, la gestione dell’elenco rischia di deanonimizzare i risultati.

Gebru, l’ex co-responsabile del gruppo di ricerca etica AI di Google, è stato licenziato dalla società nel 2020 dopo aver co-autore di un documento di ricerca che ha richiamato l’attenzione sul potenziali rischi dei modelli linguistici su larga scala, un concetto simile a quello utilizzato da Ricerca Google. Il gigante della ricerca ha licenziato un altro ricercatore di intelligenza artificialeMargaret Mitchell, per il suo coinvolgimento nell’articolo di Gebru poco dopo.

Mentre il rapporto sulla diversità della società Dall’anno scorso ha mostrato un aumento complessivo del numero di dipendenti neri assunti, c’era ancora un aumento del numero di donne di colore che hanno lasciato l’azienda: al momento della pubblicazione del rapporto, le donne nere costituivano l’1,8% della forza lavoro di Google . E a dicembre, il Department of Fair Employment and Housing (DFEH) della California avviato un’indagine sul trattamento riservato da Google alle lavoratrici nere.

READ  La data di uscita di Horizon Forbidden West è stata posticipata a febbraio 2022

“Apprezziamo i contributi di Alex e Dylan: la nostra ricerca sull’IA responsabile è incredibilmente importante e stiamo continuando ad espandere il nostro lavoro in quest’area in linea con i nostri principi di intelligenza artificiale”, ha affermato il portavoce di Google Brian Gabriel in una dichiarazione inviata via email a Il confine. “Ci impegniamo anche a costruire un’azienda in cui persone con opinioni, background ed esperienze diverse possano fare del loro meglio e mostrarsi l’una per l’altra”.