Agosto 3, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Due lavoratori del Villaggio Olimpico di Tokyo sono risultati positivi al COVID-19 appena due settimane prima della cerimonia di apertura

Gli organizzatori delle Olimpiadi affermano che due dipendenti che lavorano nel villaggio degli atleti sono risultati positivi al COVID-19, appena 16 giorni prima della cerimonia di apertura.

La coppia è risultata positiva la scorsa settimana e ulteriori indagini hanno rivelato che stavano mangiando in un gruppo con altri due lavoratori del villaggio, in violazione delle contromisure del comitato organizzatore del COVID-19.

Altri lavoratori sono risultati negativi al virus.

Ad oggi un atleta e allenatore della squadra ugandese, oltre a un atleta serbo, è risultato positivo.

Sono stati tutti portati all’aeroporto o in alloggi separati fuori dal villaggio.

Il Villaggio Olimpico non è ancora aperto agli atleti e non lo sarà per un’altra settimana.

I regolatori insistono sul fatto che sarà sicuro, supponendo che tutti seguano protocolli rigorosi.

Avrà una clinica dedicata alla febbre e gli atleti saranno testati – in linea di principio – ogni giorno.

ABC è entrato nel villaggio il mese scorso, dove gli esperti hanno avvertito di problemi preoccupanti legati alla ventilazione.

Gli organizzatori hanno affermato che gli atleti dovranno indossare le loro maschere nella sala fitness al coperto – che può ospitare 550 atleti – indipendentemente dall’attrezzatura o dall’intensità dell’allenamento.

La squadra olimpica australiana sta saltando le misure anti-COVID richieste dagli organizzatori olimpici.

Agli atleti australiani verrà chiesto di evitare questo spazio e utilizzare invece una palestra dedicata che hanno allestito all’interno della sede AOC nel villaggio.

Decine di tapis roulant su due file uno di fronte all'altro con una serie di piccoli ventilatori in mezzo.
Gli atleti australiani dovranno utilizzare strutture fitness separate dagli altri concorrenti.(

ABC News: Jake Stormer

)

Nel frattempo, il governo di Tokyo ha ritirato la staffetta della torcia dalle strade pubbliche mentre i casi di coronavirus iniziavano a riprendersi nella capitale.

Negli ultimi 17 giorni, i casi sono aumentati di settimana in settimana.

Il governo metropolitano di Tokyo sta valutando l’estensione del semi-stato di emergenza per un altro mese.

Le misure che includono le restrizioni sugli orari dei ristoranti dovrebbero concludersi domenica, ma con i casi di virus in costante aumento di settimana in settimana, sembra improbabile e ciò ha conseguenze dirette sul numero di spettatori che saranno ammessi nei locali.

Il limite è attualmente di 10.000 o metà della capacità della sede, ma può essere ridotto a 5.000 o addirittura a nulla per alcuni eventi.

Il presidente del Comitato Olimpico Internazionale Thomas Bach è atteso a Tokyo giovedì e probabilmente discuterà dell’incontro di questa settimana e potrebbe fissare un tetto agli spettatori.

Gli organizzatori hanno anche annunciato ieri che avrebbero chiesto al pubblico di non radunarsi per assistere alle maratone e alle passeggiate che si stanno svolgendo nelle strade dell’isola settentrionale di Hokkaido.

Scarica il modulo…

READ  I brasiliani fluttuano per le strade allagate mentre i fiumi si gonfiano nell'Amazzonia