Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Dove è stata girata la seconda stagione di The White Lotus? Luoghi da sogno per le riprese in tutta Italia

lui è loto bianco Il tuo soggiorno preferito in TV? Perché è mio. certamente, Tutto La maggior parte dei personaggi sono persone orribili, ma guardare le viste meravigliose e l’hotel di lusso non è un crimine. Possiamo sbizzarrirci a distanza, aggiungere una vacanza da sogno alla nostra bacheca Pinterest, o magari anche pianificare un nostro viaggio a basso costo. loto bianco SStagione 2 È stato girato in Sicilia, una regione insulare italiana nel Mediterraneo dall’altra parte del mondo dalla prima stagione alle Hawaii. Ma dove esattamente? Lascia che ti dica.

loto bianco SStagione 2 Sono andati in queste città siciliane:

Gli esterni sono stati fotografati a Palermo, Noto e nel vicino Mar Ionio. Questa regione d’Italia ha un vulcano attivo, l’Etna e molte aziende vinicole locali. C’è un meraviglioso castello che puoi fare un tour chiamato Palazzo Conte Federico. Anche lì, sono sicuro che puoi immaginare un sacco di buon cibo da mangiare.

Taormina, la città dove loto bianco Raffigura scene di hotel in White LotusE il Contiene anche un meraviglioso antico anfiteatro costruito dai Greci nel 3° secolo aC

OK, ma quale hotel è stato utilizzato loto bianco santuario?

Questo sarà il San Domenico Palace, il Four Seasons Hotel di Taormina, Sicilia. Anche la prima stagione Girato al Four Seasons Hotel alle Hawaii. Stai pianificando di rimanere? spero tu abbia Molti dal denaro per passare ogni notte. Le ali che i personaggi spendono nello spettacolo sono nei tre numeri.

La produzione ha colpito anche la capitale della nazione.

Non tutte le parti di loto bianco È stato girato in esterni, il che significa uno spazio interno o esterno che esisteva in precedenza, ma tutto era in Italia. La produzione ha utilizzato uno studio fuori Roma, sulla terraferma, per i set che dovevano costruire.

READ  Città italiana che sfida la Cina, inaugura la mostra dell'artista dissidente