Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Dove appartengono? La tanto attesa vittoria della McLaren nel Gran Premio d’Italia potrebbe essere l’inizio di qualcosa di speciale

Nessuna squadra sportiva ha il diritto di avere successo. Premi, riconoscimenti e riconoscimenti possono arrivare attraverso una varietà di mezzi, alcuni più utili e accettabili di altri, ma – non importa quanto hai vinto in passato – non c’è il diritto di essere sfidato ai vertici di qualsiasi sport.

Molte squadre che soffrivano di sottobanco erano una volta in vetta. Il successo non viene dal merito. Ciò è particolarmente vero nel difficile mondo della Formula 1, dove le squadre vincitrici del campionato e delle corse subiscono un processo di scivolamento all’indietro prima di scomparire.

Tutti i gloriosi nomi Lotus, Tyrell e Brabham sono scomparsi. Williams, che ha dominato la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, ha trascorso le ultime quattro stagioni in subbuglio nella parte posteriore, che ha venduto la famiglia Williams. Per fortuna nel 2021 hanno fatto una lenta ripresa ma se l’ottavo posto in campionato è un grande risultato per loro, la dice lunga.

Per molto tempo, la McLaren, la seconda squadra di maggior successo nella storia della Formula 1, ha rischiato di rimanere sempre più indietro. Come il loro ex rivale Williams, sembrava un caso per la gestione dei cali e la limitazione dei danni. Anche questo non ha avuto successo. Ma con Daniel Ricciardo che vince il Gran Premio d’Italia della squadra, il loro ritorno ai vertici è completo. Il ritiro di Max Verstappen e Lewis Hamilton ha reso più facile la vittoria, ma l’australiano era davvero in lotta per la vittoria e ha condotto quasi ogni giro. La MCL35M è un’auto veloce. Alla fine, i responsabili del rilancio della squadra meritano molto riconoscimento.

READ  Questo Para Atelier argentino insegna ai ragazzi italiani a schivare l'epidemia