Settembre 29, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Dopo giorni in mare, alcuni migranti arrivano in Italia, altri aspettano

Una nave di beneficenza tedesca che trasportava 257 migranti soccorsi è attraccata sabato in Sicilia dopo che le autorità italiane hanno concesso il permesso, ma un’altra nave umanitaria con 549 a bordo è ancora in attesa in un porto designato sei giorni dopo l’inizio delle operazioni di soccorso nel Mediterraneo.

Dopo diversi giorni di oblio in mare, la Sea-Watch 3 ha navigato verso il porto di Trapani, nella Sicilia occidentale. Tra i migranti a bordo c’erano 70 minori, alcuni dei quali viaggiavano senza un tutore adulto mentre cercavano di raggiungere l’Europa. Gli operatori sanitari hanno eseguito test COVID-19 per gli immigrati.

Il gruppo di soccorso marittimo tedesco Sea-Watch ha affermato che le autorità italiane hanno assegnato alla nave battente bandiera tedesca un porto venerdì dopo il deterioramento delle condizioni marine nel Mediterraneo centrale. L’Italia ha lanciato un appello all’Unione Europea all’inizio della settimana per fare pressione sui colleghi Stati dell’UE affinché accolgano alcune delle migliaia di richiedenti asilo che sono arrivati ​​nel Paese negli ultimi mesi, un forte aumento dal 2020.

Ma precedenti analoghi appelli alla solidarietà con l’UE sono rimasti in gran parte inascoltati e non vi è stata alcuna indicazione immediata che l’ultima mossa del governo italiano si sarebbe rivelata più efficace.

Un ente di beneficenza francese, SOS Mediterranee, ha dichiarato sabato che la sua nave di soccorso stava ancora aspettando il permesso per il porto. L’organizzazione ha affermato che l’Ocean Viking che trasportava 549 passeggeri, tra cui un bambino di 3 mesi, è stato salvato in sei operazioni separate nel corso della settimana. Venerdì sera la Guardia costiera italiana ha prelevato un migrante dalla barca per motivi medici, la quarta evacuazione dall’Ocean Viking nei giorni scorsi.

READ  Prezzi selvaggi delle case: vincitori e vinti dalla pandemia

SOS Mediterraneo ha scritto su Twitter: “#OceanViking è ancora senza alcuna informazione per scendere. La nostra equipe medica sta notando più segni di ansia mentale a bordo. Ieri una persona è svenuta per esaurimento. Le medicine stanno finendo”. Il ministro dell’Interno italiano all’inizio della settimana ha sollecitato l’Unione europea per un cambiamento “urgente” nella direzione della politica sull’immigrazione. Il leader di destra Matteo Salvini, il cui partito anti-immigrati Lega è membro dell’ampia coalizione del Paese, insiste sul fatto che il primo ministro Mario Draghi agisca con decisione per arginare il flusso di migranti che arrivano sulle coste italiane.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)