Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Dmitry Rogozin invia un frammento di scheggia a Emmanuel Macron dopo essere stato ferito durante l’attentato

Un ex alto funzionario russo ha dichiarato di aver restituito schegge di un obice francese al presidente Emmanuel Macron dopo essere stato ferito in un attacco di artiglieria in Ucraina.

Dmitry Rogozin, ex vice primo ministro, è stato ferito il mese scorso nella città di Donetsk, controllata dalla Russia, nell’Ucraina orientale.

Rogozin, un convinto sostenitore dell’invasione dell’Ucraina da parte del presidente Vladimir Putin, ha detto di aver scritto all’ambasciatore francese a Mosca, Pierre Levy, in merito all’incidente.

“In questa busta con la mia lettera, vedrai un frammento di un proiettile di un pezzo di artiglieria Caesar francese da 155 mm”, ha detto Rogozin nella sua lettera aperta al signor Levy pubblicata su Telegram.

“Ha perforato la mia scapola destra e si è depositato nella quinta vertebra cervicale a solo un millimetro di distanza dall’uccidermi o rendermi invalido.”

Rogozin, che è anche l’ex capo dell’Agenzia spaziale russa, ha detto che l’incidente è avvenuto durante un “incontro di lavoro” in un ristorante dell’hotel di Donetsk.

Il canale di notizie statale Russia 24 ha riferito all’epoca che stava festeggiando il suo 59esimo compleanno.

Un pezzo di scheggia accanto a una moneta
I media russi RIA Novosti, alleati del Cremlino, hanno pubblicato una foto di schegge rimosse da Dmitry Rogozin.(Telegramma: RIA Novosti)

Il canale ha trasmesso le immagini dell’hotel e del ristorante, con parti del tetto distrutte e macerie sparse qua e là.

Rogozin ha affermato di aver soggiornato regolarmente in hotel durante i viaggi nella regione di Donetsk, che la Russia ha affermato di aver annesso a settembre insieme ad altre tre regioni ucraine, nonostante la diffusa condanna da parte dell’Occidente.

Lo stesso bombardamento che lo ha colpito ha ucciso due suoi amici, ha detto Rogozin, aggiungendo nel suo messaggio: “Tutte le nostre vittime sono sulla tua coscienza”.

“Vi chiedo di dare la parte della colonna vertebrale che i chirurghi hanno tagliato al presidente francese Emmanuel Macron”, ha scritto Rogozin.

Ha aggiunto, accusando le potenze occidentali, “e gli ha detto che nessuno sarebbe sfuggito alla responsabilità dei crimini di guerra”.

L’ambasciata francese a Mosca ha rifiutato di commentare la lettera.

Francia Agenzia di stampa

READ  CTV Calgary è esasperante per l'uso di una foto dell'assassino Chris Watts nel suo programma di pianificazione PBS