Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Diffusione della scienza

L’Etiopia ha aperto nella capitale, Addis Abeba, l’Africa Science Museum, con l’obiettivo di creare un centro di eccellenza per l’innovazione. Finanziato dal governo cinese, il Museo etiope della scienza e dell’arte fa parte degli sforzi di trasformazione e sviluppo digitale del paese. Inaugurato nell’ottobre 2022, a margine della prima conferenza africana sull’intelligenza artificiale, questa struttura è il primo museo della scienza in Africa.

Il museo è alimentato dall’energia solare ed è la prova del progresso tecnologico del continente. Immerso nel verde, il complesso museale si estende su sette ettari e comprende due grandi gruppi di edifici. Alla cerimonia di apertura, il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha affermato che il museo fungerà da piattaforma per l’innovazione scientifica per sostenere la crescita e lo sviluppo dell’Etiopia.

Il magnifico museo a cupola mira a promuovere le attività scientifiche e creative nel paese, fungendo al contempo da hub per varie attività di ricerca legate al settore digitale. Ancora più importante, il museo mira a fungere da incubatore per i giovani, fornendo loro un luogo unico per la ricerca, l’esplorazione e l’invenzione.

Più della metà del museo è di proprietà della statale Ethio Telecom, il gigante delle telecomunicazioni del paese. Il direttore delle comunicazioni di Ethio Telecom, Mesay Woubshet, ha detto alla Cina che il museo può fornire strutture tecnologiche per vari settori come l’estrazione mineraria, il turismo, l’istruzione, i trasporti e l’edilizia abitativa.

Centro di ricerca e tecnologia

Sebbene il museo sia impegnato a creare un centro per la ricerca e i prodotti innovativi sviluppati dai giovani, fornisce anche agli studenti varie strutture educative incentrate sull’educazione intelligente. Secondo Woubshet, ciò consentirà al paese di competere a livello globale alimentando una generazione rivoluzionaria nel campo della scienza e della tecnologia. “Abbiamo fatto molto per aggiungere diversi componenti che aiuteranno i giovani a conoscere la robotica e altre tecnologie”, ha affermato.

READ  Conferenze: Open Solutions for Science 2022, Strasburgo: data, orari, prezzi

Secondo lui, valorizzando le capacità scientifiche dei giovani, il museo consente agli imprenditori di dare vita ai loro prodotti creativi fornendo loro materiali che li miglioreranno effettivamente.

La Cina ha parlato con il visitatore del museo Saron Abraham, 17 anni, molto interessato ai robot. Dice di aver visto molte cose interessanti, a cominciare dalla straordinaria architettura. “Le diverse tecnologie che ho visto mi fanno pensare al futuro e sviluppare nuove idee legate alle scoperte scientifiche e alle tecnologie”.

Sebbene Saron abbia chiesto ai suoi genitori di iscriverlo alla scuola di robotica, non sono in grado di pagare le tasse. “Spero che il museo mi aiuti e colga l’occasione per sviluppare le mie capacità nel campo della scienza e della tecnologia”, ha affermato. Crede inoltre che il museo ispirerà più giovani a diventare ricercatori aiutandoli ad applicare ciò che hanno appreso teoricamente a scuola. Tuttavia, desidera che il museo collabori con le scuole in modo che gli studenti possano accedere facilmente agli esercizi pratici.

Tewodros Demise, uno studente dell’Addis Abeba Institute of Technology, è rimasto colpito dal museo. Per lui, i vantaggi di un museo sono molteplici: gli permette di concentrarsi sulla creatività e l’innovazione e aggiunge valore alle sue conoscenze accademiche.

Negli ultimi anni, molti giovani etiopi hanno mostrato interesse per le scienze spaziali. Il 6 settembre 2022, tre astronauti hanno parlato con giovani di otto paesi africani, tra cui l’Etiopia, dalla loro stazione spaziale tramite collegamento video. Gli astronauti, che sono stati in missione per sei mesi, hanno condiviso la loro esperienza a bordo della navicella Shenzhou-14. L’appello, che si è tenuto presso la sede della Commissione dell’Unione Africana ad Addis Abeba, è stato il primo ospitato dalla Cina e dall’Unione Africana e rivolto ai giovani.

READ  Ha chiesto assistenza finanziaria per compensare dopo l'assistenza sanitaria

Ambizione digitale

L’Etiopia ha una strategia di economia digitale decennale, che ha iniziato ad essere implementata due anni fa. Come segno dell’impegno del paese nel settore, il primo ministro Ahmed ha descritto il museo come una prova dell’interesse dell’Etiopia per la scienza e la tecnologia. Il primo ministro ha anche espresso l’auspicio che il museo incoraggi i giovani a pensare in modo creativo ea utilizzare lo spazio come “terreno fertile per idee innovative”.

Molte parti interessate ritengono che il museo svolgerà un ruolo centrale nelle strategie di trasformazione digitale del paese offrendo soluzioni alle comunità. Woubshet ha osservato che le strutture digitali del museo contribuiranno allo sviluppo di settori sensibili, come i trasporti e la salute, attraverso l’uso del 5G.

L’apertura del museo comprendeva una mostra di istituzioni governative come Ethio Telecom, l’Istituto di intelligenza artificiale e l’Agenzia per la sicurezza delle reti informatiche. Sono state presentate anche startup private nel campo della tecnologia, che offrono alcune soluzioni statali nei settori della sanità, della finanza, della sicurezza informatica, dei sistemi informativi geografici, dei servizi industriali, dell’analisi dei dati, della produzione e della robotica. La mostra ha attirato quasi 360.000 visitatori in tre settimane.

La struttura è considerata uno dei più grandi musei in Africa e mira a generare entrate dalle ammissioni nei prossimi anni, oltre ai suoi contributi a varie scienze. Il museo dovrebbe inoltre preservare la ricca conoscenza e le arti indigene dell’Etiopia, nonché i recenti sviluppi scientifici e tecnologici.

L’edificio del museo contiene diverse sezioni utilizzate per scopi didattici e di ricerca, ciascuna con i propri temi e display unici. Ciò consente ai ricercatori di utilizzare laboratori con diversi tipi di apparecchiature. Il sito servirà anche a molte aziende tecnologiche per stabilire reti per espandere i loro prodotti e servizi.

READ  Il suono senza rivali di Stradivari, a causa delle sostanze chimiche?

Worku Gachena, direttore generale del Centre éthiopien d’intelligence artificielle, un’indicazione all’era della stampa Xinhua che il gouvernement chinois aidait non seulement l’Ethiopie à acquérir un musée à la pointe de la technologie, mais autonomisait également les expert ethiopiens en Intelligenza artificiale.

“Abbiamo firmato un memorandum d’intesa con il governo cinese, inclusa la cooperazione nel riconoscimento ottico dei caratteri per le lingue africane. I cinesi hanno sostenuto molto l’intelligenza artificiale nello sviluppo di capacità nell’istruzione e in altri settori”, ha affermato Gatchina.

Segui China.org.cn su http://www.china.org.cn Cinguettio E FBper partecipare alla conversazione.