Gennaio 24, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

De Tomaso collabora con l’artista digitale della Batmobile Ash Thorp su una nuova iniziativa digitale

Le auto De Tomaso Lavorerà con l’artista digitale Ash Thorpe su una nuova iniziativa. La casa automobilistica italiana sta coinvolgendo il creatore multidisciplinare nel ruolo di artista digitale e designer per “The Paradigm Thread”, un progetto che fonde il mondo digitale e quello fisico. Il suo lavoro includerà aiutare a progettare le future auto De Tomaso, ma anche creare altre iniziative digitali, esperienze di marca e opere d’arte.

“Lo spettro digitale offre infinite opportunità man mano che la nostra realtà viene ridefinita”, spiega Ryan Pearce, CEO e Chief Marketing Officer di De Tomaso. Dice che l’azienda è desiderosa di allinearsi sempre di più con i progetti al di fuori della tradizionale scena automobilistica al fine di “spingere i confini di ciò che è possibile e mantenere un approccio aperto a nuove idee e processi”.

Il nuovo progetto è in sintonia con la vita movimentata di De Tomaso. L’azienda è meglio conosciuta per la sua audace e grintosa edizione limitata di auto sportive per includere la Mangusta del 1969, che è stata descritta nel film del 2004 di Quintin Tarantino Kill Bill: Vol 2.

Come azienda, De Tomaso Automobili ha avuto la sua giusta quota di crolli e acquisizioni. Fondata nel 1959 a Modena, capitale italiana delle supercar, dall’argentino Alejandro de Tomaso, per un periodo compreso tra gli anni ’70 e ’90, l’azienda era proprietaria del marchio italiano di auto e moto Maserati e Moto Guzzi, prima di essere liquidata nel 2004. De Tomaso è stata successivamente acquistata da Ha accettato l’ex amministratore delegato della Fiat Gian Mario Rossinolo, il cui avventuroso business plan fallì miseramente portando all’ennesimo fallimento. Poi, nel 2015, la società Ideal Team Ventures con sede a Hong Kong, che possiede anche Apollo Automobil, ha acquistato con successo De Tomaso.

I nuovi proprietari, guidati dal presidente Norman Choi e dal CEO Pires, hanno rilanciato il marchio con auto come la P72. Creato nel 2019 in concomitanza con il marchio 60. Nell’anniversario, la supercar rende omaggio ai classici da corsa degli anni ’60 e al catalogo De Tomaso.

“De Tomaso ha una lunga storia di collaborazione, nutrimento e nutrimento con alcuni dei più grandi designer della storia automobilistica: Giorgetto Giugiaro, Tom Tjaarda, Peter Brock, Marcello Gandini, Jowyn Wong, tra gli altri”, afferma Choi. Il nuovo progetto digitale con l’artista Thorpe spiega: “Questo è solo l’inizio della nostra missione per continuare a portare avanti la nostra eredità di eccellenza nel design creando opportunità, coltivando talenti e fornendo una piattaforma per la prossima generazione di artisti digitali”.

Thorp ha lavorato a film importanti, campagne commerciali e prodotti concettuali. Ha guadagnato notorietà all’inizio della sua carriera per i suoi concept design per Blade Runner, Ender’s Game, Total Recall e Ghost in the Shell. Di recente, ha lavorato alla progettazione della Batmobile nell’ultimo film di Batman.

“Sono sempre stato appassionato dell’arte e della scienza che abbraccia il vasto mondo delle automobili”, afferma. “Quindi essere allineato con De Tomaso è molto surreale per me. Questo progetto onora la straordinaria storia del marchio e il suo impatto entusiasmante sul modo in cui affrontiamo il futuro”.

In De Tomaso, Thorpe lavorerà a fianco del team interno per aiutare a creare nuove auto. Berris, amministratore delegato dell’azienda, afferma che collaborare con lui aiuterà “a spingere i confini di ciò che è veramente possibile in modo che noi, come squadra, possiamo continuare a innovare e rimanere il più aperti possibile”.

Il lavoro di Thorpe cerca di ridefinire i confini dell’opera d’arte digitale e sfocare i confini tra illusione e realtà. “È un visionario e ha questa capacità innata di creare arte mozzafiato nel mondo digitale”, afferma Peiris. “Nella vita, certe abilità possono essere apprese solo in classe o nel mondo reale, se è per questo. La più potente di tutte è la capacità innata e intangibile di creare forme concettuali che possono inizialmente causare dissonanza cognitiva, ma rivelarsi un arte senza tempo.”

Vede la cooperazione vantaggiosa per entrambe le parti. “Emergerà una bella dinamica quando la piattaforma di De Tomaso fornisce informazioni sui talenti di Ash, fornendo allo stesso tempo una guida esperta e un coaching da parte del nostro team mentre intraprendiamo nuove vette”. Ho chiesto al CEO cosa ne pensasse delle connessioni tra il mondo fisico e quello digitale. “La convergenza del mondo fisico e digitale dipende da noi poiché la nostra definizione di realtà sarà ridefinita per sempre”, risponde, dicendo che la sua azienda intende partecipare a questa conversazione.

Parlando più in generale, dice che è giusto dire che lo spazio digitale si espanderà ancora di più. “Ciò porterà a maggiori cambiamenti comportamentali sia per i consumatori che per i sostenitori del marchio, qualcosa che teniamo a mente e prepariamo in modo misurato quando intraprendiamo qualsiasi iniziativa”.

Guarda gli altri nel settore automobilistico con prospettive uniche: Braccialetto Chrise Marcello Gandini e lonaz.

READ  La grande pubblicità di Serena Williams dopo la sconfitta