Dicembre 2, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Daniela Lucioniwindowtotheduomo | fiorentino

Daniela Lucioniwindowtotheduomo

Jane Farrell

3 novembre 2021 – 10:21

Si parla di “camera con vista” a un livello quasi estenuante (cosa inevitabile a Firenze), ma quando il Duomo Brunelleschi ti mette di fronte a quella che sembra una distanza tangibile, come non sentire l’affanno della bellezza? L’artista e designer peruviana-americana Daniela Lucioni, l’innovatrice dietro uno dei luoghi più ricercati della città, ha rivelato la drammatica storia dell’Airbnb più “apprezzato” d’Italia nel 2020, “Window to the Duomo” e gli Antelux Apartments e Astrum Penthouse . Mentre il gatto di salvataggio Apple di Danella (Insta-famoso per il suo diritto @the.florence.kitty) si acquatta su un divano bianco e la brezza soffia attraverso la famosa finestra, stiamo parlando dell’edificio del 13° secolo e dell’atmosfera accuratamente curata.

Jane Farrell: Come sei finita a Firenze?

Daniela Lucioni: Ho studiato all’estero, come tanti. Non ci ho pensato molto. Avevo 19 anni e la mia scuola offriva tre opzioni: Parigi, Londra o Firenze, e mi sentivo legata all’Italia perché avevo antenati italiani. Poi, quando tornavo a casa, vedevo una foto della piazza di Michelangelo e il mio cuore perdeva un battito, come un ex amante che non hai mai superato. Sentivo di dover finire quello che avevo iniziato, così dopo 9 anni ho comprato un biglietto di andata e ritorno per una nuova vita a Firenze.

Ardium è lo studio con una splendida vista sul Duomo ed è particolarmente adatto a chi viaggia da solo. C’è un elemento pratico in questo, viste le dimensioni dello spazio, ma ci sono altre considerazioni o valori dietro questa decisione?

Questo spazio si è evoluto: in primo luogo, è stato a causa delle dimensioni, ma tecnicamente posso ospitare tre persone qui. Non voglio che le persone siano distratte quando vengono a trovarci. Le persone hanno pianto quando mi hanno raccontato del loro soggiorno, dicendo che il tempo che trascorrono qui da soli è stato una ricarica, quasi una svolta. Non ho messo qui apposta una TV o alcun tipo di intrattenimento, tranne che per libri e materiale da disegno.

È uno spazio creativo.

Sei spirituale in qualche modo?

Non sono religioso e non mi interessano gli oroscopi, ma credo fermamente che qui ci sia un’aura. Sembro totalmente hippie ora, ma non sono l’unico che si è sentito così. C’è qualcosa di bello nell’energia. Questo edificio è del XII secolo e non riesco a immaginare tutte le cose che sono successe qui: Leonardo da Vinci ha vissuto in questa strada, e Dante probabilmente è passato di qui. Non credo che il Rinascimento a Firenze sia stato un errore. C’è un tipo di energia che tiene insieme le persone. Conosco molte persone che si sono trasferite qui dopo essere venute a trovarci perché si sentono chiamate in causa.

Ho condiviso questa atmosfera con le persone permettendo loro di venire qui e scattare foto. Qual è stata la reazione a ciò?

Alcune persone, e lo sento, vengono qui solo per ottenere “mi piace”, per avere influenza sui social media. Ma per la maggior parte, le persone in cui li faccio entrare (perché li scelgo personalmente) vengono qui e lo prendono davvero e rimangono colpiti dalla vista e dalla bellezza del Duomo.

Ph.D. / Marco Badiani

Antelux è uno spazio più ampio al secondo piano (tutti gli appartamenti nello stesso edificio) recentemente lanciato come bed and breakfast “dinamico”, due appartamenti che possono essere uniti in un appartamento più grande. Come si può ottenere questo?

Vivevo nell’edificio e il mio vicino al secondo piano aveva uno studio dentistico, che esiste dal 19° secolo. Quando il proprietario è andato in pensione, ha fatto un’offerta. Volevo riportare questo posto al suo antico splendore e volevo mantenere il suo spirito. Florence va protetta, quindi si è tenuta tutto il più possibile. Le camere da letto si affacciano sul Duomo, e dalle altre finestre e dal balcone si affacciano sul Battistero. Stavo lavorando su un muro e per caso ho scoperto un murale! La clinica odontoiatrica è stata leggermente rinnovata negli anni ’70, ma non da allora, quindi abbiamo iniziato a portare alla luce reperti del 1800, e poi ho aggiunto molti pezzi che ho preso da venditori di antiquariato e trovati nei mercati locali come Piazza della Libertà e Santo Spirito e Sant’Ambrogio e Arezzo. Ho lavorato molto da solo, a partire da gennaio 2020 e poi è arrivata la pandemia. Abbiamo dovuto sostituire tutte le persiane, ma non sopportavo di buttarle via così ne ho trasformate alcune in armadio e altre in struttura del letto. Ho anche realizzato un pezzo d’arte in vetro di Murano per finestre vintage e progettato e creato controsoffitti in legno d’ulivo. Chiamo questi appartamenti “dinamici” perché ho intenzione di usarli per occasioni come cene temporanee, piccoli matrimoni, sessioni fotografiche, aule e mostre d’arte che coinvolgono artisti locali. Voglio davvero che più persone possibili possano utilizzare questo spazio.

Come è nato il nome Antelux?

Il nome Antelux è venuto fuori durante la pandemia perché mi trovavo in un luogo molto buio. Durante l’epidemia, anche se a volte era tranquillo, era spaventoso quanto fosse vuota la piazza e il suono del silenzio era terribile. Sentivo la caduta di uno spillo e sentivo il fruscio delle finestre dal suono delle campane e la mancanza di gente. In vista di Significa “prima” in latino e lusso Significa “luce” ed era “prima della luce”. Sapevo che alla fine ne saremmo usciti, ma non eravamo ancora arrivati ​​ed ero all’oscuro. Ora, sembra che siamo quasi fuori dal tunnel. Molti di noi hanno avuto sogni che si sono infranti o si sono fermati, e c’era un senso di depressione collettiva, ma c’era speranza, e stavo guardando fuori dalla finestra e pensando a come è successo il Rinascimento qui per un motivo: possiamo avere il Rinascimento 2.0.

I social media prosperano in posti incredibili come questo, ma la verità dietro di essi può spesso essere molto diversa. Dove l’eccessiva bellezza diventa un problema e dove anche l’eccessiva critica diventa un problema?

So che ci sono molte persone là fuori che daranno un’occhiata a Instagram e TikTok e penseranno, È fantastico, vado in ItaliaSoprattutto quando mi guardano e vedono come mi sono innamorato della cattedrale. Dico a tutti i miei amici che vogliono trasferirsi a Firenze: Pulirai i bagni, farai da babysitter fino a quando non ci sarà un domani e farai lavori casuali finché non riuscirai a stare in piedi da solo. Nessuno dipinge l’immagine di coloro che vengono qui e non ottengono il lavoro che hai immaginato. Devi lavorare da zero, soprattutto quando non conosci la lingua. Ovviamente puoi fare il lavoro da remoto e c’è un certo numero di posti di lavoro disponibili quando inizi. Stavo vendendo bottiglie d’acqua sotto questa finestra! Quando mi sono trasferito qui per la prima volta, ero imbarazzato e non volevo dire a nessuno cosa ci facevo qui perché pensavo che la gente avrebbe pensato, Questo modello è arrivato da Los Angeles per renderlo grande e guarda cosa stai facendo, ma ora ne parlo perché è qualcosa che ho superato. Se ti trasferisci in Italia da solo, hai bisogno della grinta per farlo funzionare. La gente ama romanticizzare Firenze, il che è totalmente comprensibile perché come potresti non farlo? Ci sono cose buone e cattive in ogni città e devi scegliere cosa è abbastanza “buono” per te e cosa è “cattivo” non così male per te.

Hai una Firenze preferita?

Tutte le donne fiorentine che lottano per cambiare in meglio la società e la loro città, che sono rimaste apposta per rendere Firenze un posto migliore.

Posto preferito a Firenze?

Beh, sono troppo di parte per dire che lo è il mio studio, ma l’altro posto in cui sono più felice a Firenze è San Miniato. È qui che trovo la pace.

Posto preferito da visitare in Toscana?

Luoghi che non ho ancora visitato! Ho ancora molto da scoprire.

Posto preferito per un aperitivo?

Mi piace fare passeggiate nel roseto.

Unisciti a noi fiorentinoInstagram alle 17 del 9 novembre per IG Live con Danella Lucioni.

Vedi windowtotheduomo, justdanella, AnteluxFirenze, AstrumPenthouse, ArdiumStudio, @the.florence.kitty e www.ardiumstudio.com.

READ  Zuppa di pollo per Crackle Plus di Soul Entertainment