Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Daniel Arsham progetta uno smartphone per Xiaomi – WWD

Fusi in bronzo: Daniel Arsham, l’artista noto per aver trasformato oggetti come lettori di cassette Walkman e scarpe da ginnastica Nike in “monumenti futuristici”, porta la sua estetica su questo dispositivo personale, il telefono cellulare.

noto B Collaborazione con i marchi Compreso Adidase Tiffany&Co Diorl’artista americano ha collaborato con il colosso cinese dell’elettronica di consumo Xiaomi al rilascio dello Xiaomi 12T Pro Daniel Arsham, la cui confezione e custodia ricordano le sue sculture in bronzo corroso.

Il telefono sarà lanciato il 16 dicembre in un’edizione limitata del 2000, al prezzo di 899 euro, e il telefono sarà offerto in vendita in Europa esclusivamente su alta fama.com e mi.com, oltre a un pop-up a Berlino il 16 e 17 dicembre.

Il progetto segna la prima collaborazione di Arsham su uno smartphone e la prima partnership artistica di Xiaomi a espandersi nel mercato internazionale, mentre intensifica la sua sfida mela nel segmento in via di sviluppo del mercato degli smartphone.

“Il telefono oggi è la cosa più onnipresente con cui abbiamo a che fare. Sono sempre interessato a portare il mio lavoro in arene che non sono scenari tipici del mondo dell’arte. Questo mi è sembrato un progetto interessante per portare quel tipo di indossabilità a qualcosa con cui le persone possono interagire quotidianamente”, ha detto Arsham a WWD.

Consapevole dell’obsolescenza interna dei beni di consumo, si è avvicinato al progetto come una statua con una durata che va oltre il suo utilizzo come oggetto funzionale.

“Tra 20 anni, ci saranno persone che avranno questo telefono e non lo useranno più come telefono. Passerà a diventare un oggetto scultoreo associato a un particolare momento nel tempo. In questo modo, viene utilizzato oltre la funzionalità”, l’artista detto via mail.

READ  Sei pronto a perdere la tanto attesa GeForce RTX 4090 di Nvidia che potrebbe superare in astuzia la sua eredità?

Xiaomi ha affermato di essere interessata ad adottare l’approccio di Arsham che piega il tempo. “Questa collaborazione non è solo uno smartphone, ma una tecnologia avanzata utilizzata per realizzare il design dell’artista. Crediamo che sarà un prodotto entusiasmante per le persone di oggi e rimarrà un pezzo divertente e da collezione per i decenni a venire”, ha affermato la società in una nota. .

Xiaomi 12T Pro Daniel Arsham Edition Daniel Arsham con Xiaomi 12T Pro Daniel Arsham Edition.

Per gentile concessione di Xiaomi

Il design di Arsham è stato completamente personalizzato, dalla confezione all’esterno del telefono e al design dell’interfaccia utente.

“La confezione è stata probabilmente la più difficile da implementare. C’erano due parti principali: la superficie esterna della scatola realizzata con una speciale carta laminata d’oro e il processo di goffratura multi-3D utilizzato per conferire alla superficie la sensazione di usura che volevo raggiungere”, ha spiegato.

“L’imballo è stato realizzato in carta con struttura magnetica, pesata in proporzione ad una scatola di legno. L’imballo interno è realizzato con tecnologia UV opaca, completamente personalizzato con un nuovo design”.

Le immagini avanzate mostrano lo schermo del telefono ben organizzato dalle app, anche se Arsham ha affermato di averne più di 70 da solo e la fotocamera è quella che usa di più. Sebbene Xiaomi abbia promosso un “futuro immaginario di abbandono digitale”, Arsham non è così sicuro che i telefoni di oggi alla fine assomiglieranno ai telefoni di pietra degli anni ’80.

“È difficile dirlo. Per un po’ i telefoni erano più piccoli, ma recentemente sono diventati più grandi per accogliere più tecnologia”,