Giugno 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Da Rousseau a Latour, tutto sulla storia dell’ambiente in 25 minuti (e 4 sequenze)

Numero speciale “Riflessione sull’ambiente”

Per acquistare il numero speciale di “Obs” per pensatori ambientali, è in edicola o qui. Tutti i nostri articoli sul web possono essere trovati anche in questo file, quando e quando.

1) Da Dio a Darwin (dall’originale al 1866)…

All’inizio era la natura. Beh, non ne sono sicuro. Perché la natura non è una realtà: è una rappresentazione.

Una rappresentazione piuttosto strana a pensarci bene: un concetto riferito a tutto ciò che non è umano! Prova che non è evidente, questo concetto esisteva solo nell’antichità in Occidente. L’antica Cina o il Giappone non hanno eguali. Di cui parlavano i filosofi greci fisico, una parola che darebbe la parola “fisica” che definisce tutto ciò che esiste e accade sotto la luna. I romani tradurranno in latino fisico di temperare la naturadal verbo NascoreRagazzo.

Secondo Aristotele, la tecnologia è solo complementare alla natura.

Aristotele è considerato il primo a sottolineare la differenza tra l’uomo e gli altri esseri naturali. Il fisico opponendosi essereTutto ciò che fa un uomo. Ma, come spiega il filosofo Dominic Borg, la questione non è ancora un’opposizione radicale: essere solo prolunga fisico, E delimitato. “Non crea un proprio sistema. L’idea di un metaverso su Facebook non funziona con Aristotele. La tecnologia si complimenta solo con la natura. Anche Aristotele dice che se la natura genera case, le costruirà come fanno gli uomini”.