Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Crimini di Hino: la tesi dell’imputato nuoce alla scienza

La scienza è stata minata questo martedì La tesi di Frédéric Lepointe secondo cui sua moglie, Aline Therion, è stata vittima di una rapina andata male, la notte tra il 3 e il 4 dicembre 2014 a Quévy-le-Grand. Secondo gli esperti, questa versione non è affidabile. Lunedì pomeriggio inquirenti e magistrati hanno già annunciato che non ha tenuto.

Medici e paramedici

Questo martedì il Tribunale Penale ha ascoltato i medici intervenuti dopo il fatto. Per un medico di famiglia e un vigile del fuoco dell’ambulanza, il primo ad arrivare immediatamente tra le 10:30 e le 11:00 è stata la recente morte di Allen Therion. Entrambi i testimoni hanno affermato che il corpo della vittima era ancora caldo e flessibile e che avrebbe potuto facilmente inserire un catetere nel suo braccio. Entrambi hanno cercato di riportarla in vita. Non ho mai provato a resuscitare un cadavere.disse il pompiere. Il medico condivide questa opinione.

Secondo un medico legale che ha eseguito l’autopsia su Aline Therion, è morta tra le 9:00 e le 10:30 del mattino. Se Aline Therion fosse morta intorno alle 3 del mattino, dice suo marito, il suo corpo sarebbe stato così rigido che i medici non avrebbero nemmeno provato a salvarla. La morte è stata annunciata ufficialmente alle 11:20.

DNA

La corte ha anche intervistato esperti di DNA. I profili genetici della coppia sono stati registrati su entrambi, il che aveva senso dal momento che vivevano insieme. Gli imputati hanno affermato di essersi bagnati nella stessa acqua la sera del 3 dicembre. Tuttavia, secondo gli esperti, l’umidità e l’acqua, insieme alle radiazioni ultraviolette, sono i peggiori nemici del DNA.

READ  Europa: l'ultima siccità è stata la peggiore degli ultimi 250 anni

È stato notato un graffio sul braccio sinistro della vittima, a seguito di un preriscaldamento. Secondo gli esperti, è il risultato di un contatto esteso, recente e diretto tra le coppie Lepoint-Thirion, piuttosto che una trasmissione indiretta. “Deduco che questo graffio sia stato fatto dopo la doccia.”dice il procuratore generale. L’esperto risponde affermativamente.

Stringhe collegate in modo atipico

I periti hanno anche analizzato i fili trovati sulla vittima e sull’imputato. “Riguardava il contratto Semplice, con i soliti materiali. Ciò che è atipico è il modo in cui le stringhe sono raggruppate. Non l’abbiamo mai visto prima”.. Anche lì troviamo il DNA della coppia. Le corde e i bavagli erano tutti in casa della coppia.

Il signor Disipoli, difensore dell’imputato, si rammarica di non aver analizzato altre cose, come il chiavistello esterno della porta da cui erano entrati i malviventi, se seguiamo la versione del suo cliente, le carte bancarie e così via.

ufficiale di quartiere

Frédéric Lepoint ha annunciato di aver subito un’aggressione simile nella sua abitazione nel luglio 2014. Il poliziotto di quartiere conferma, ma non gli crede molto, sorpreso che i cani aggressivi della coppia non siano intervenuti. Questi cani lo spaventavano.

Inoltre, l’imputato ha atteso qualche giorno prima di sporgere denuncia e non ha smesso di lavorare. Il testimone racconta di aver scritto un rapporto, ma di non averlo approfondito, perché aveva già ascoltato un vecchio caso simile che coinvolgeva l’imputato. Questa era la seconda volta che si trovava legato e nudo a una sedia.Egli ha detto.