Ottobre 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Criminale internazionale o ossessionato dalla criptovaluta ingenua? Un uomo ricercato dall’FBI durante un viaggio in Corea del Nord

Devo essermi perso la sessione del Congresso degli Stati Uniti in cui hanno approvato una legge che rende la credulità un crimine.

Ma se questo è un crimine che può essere perseguito ora, potremmo anche rinchiudere Chris Eames e buttare via la chiave.

Il colpevole ha anche accusato il tuo onore.

Chris Eames è accusato di aver tentato di violare le sanzioni contro la Corea del Nord. (60 minuti)

Ma invece, il cittadino britannico deve affrontare un’indagine penale più realistica, voluta dall’FBI per presunta “cospirazione per violare le sanzioni statunitensi contro la Repubblica Democratica Popolare di Corea (Corea del Nord)”.

“Chiunque abbia una vaga conoscenza degli affari mondiali capisce che fare qualsiasi tipo di affare con la Corea del Nord sta giocando con il fuoco”.

In particolare, i pubblici ministeri statunitensi affermano che il fortunato trentenne ha contribuito a organizzare una conferenza sulle criptovalute a Pyongyang nel 2018, in cui relatori stranieri hanno insegnato ai residenti locali come eludere le sanzioni.

Eames nega categoricamente le accuse e crede che si tratti di una specie di terribile malinteso.

Avendo parlato con Emms, non posso fare a meno di essere d’accordo con lui.

Il giornalista di 60 minuti Tom Steinfurt. (60 minuti)

Il motivo per cui penso è che abbiamo due esperienze in comune: entrambi hanno viaggiato in Corea del Nord in tour esotici, ed entrambi hanno a che fare con il portavoce nordcoreano più esotico, Alejandro Cao de Pinos.

Ho imparato a conoscere Cao de Benos molto bene nel corso degli anni.

Il subdolo spagnolo ha forgiato uno strano ruolo come principale guardiano della Corea del Nord e pioniere a livello internazionale.

Lo spagnolo Alejandro Cao de Pinos è il gatekeeper della Corea del Nord a livello internazionale. (60 minuti)

È un ragazzo affascinante, finché non lo è. Forse ispirato dalla guida a Pyongyang, una volta attraversato il confine con Cao de Benos, sei un nemico giurato e verrai trattato di conseguenza.

READ  La famosa baita situata al largo della montagna nelle Alpi

Certo, è stato molto utile nel portare me e le sue telecamere 60 Minutes in Corea del Nord, ma poi si è rivoltato contro di noi quando ha capito che volevamo esporre il suo lavoro facendo affari loschi per aiutare la Corea del Nord a eludere le sanzioni internazionali.

Emms non sapeva nulla di Cao de Benos quando un giorno ricevette una lettera di punto in bianco che lo invitava a parlare a una conferenza sulle criptovalute a Pyongyang.

Chiunque abbia una vaga conoscenza degli affari mondiali sa che fare qualsiasi tipo di affare con la Corea del Nord è giocare con il fuoco.

Chris nega le accuse e crede che si tratti di un malinteso scioccante. (60 minuti)

Tuttavia, Eames insiste sul fatto di non essere stato coinvolto nell’organizzazione o nel trarre vantaggio dall’evento e che questo è stato solo un viaggio in una parte interessante del mondo.

Inoltre, insiste sul fatto che alla conferenza non è stato discusso nulla che non fosse già disponibile tramite una rapida ricerca su Google.

Ma quando un altro partecipante è stato arrestato dall’FBI e successivamente imprigionato per cinque anni, Eames è diventato perfettamente chiaro che stava affrontando una grande lotta.

I pubblici ministeri statunitensi affermano che Chris ha contribuito a organizzare una conferenza sulla criptovaluta a Pyongyang nel 2018 (60 min)

Non importa come la guardi, Ems ha commesso un grosso errore.

Ma ci sono due domande che dobbiamo porci ora.

Ha commesso un reato? Questo è molto discutibile.

E quando si tratta del tumulto che ha perseguitato la sua vita negli ultimi sei mesi, la punizione si adatta al (presunto) crimine? ovviamente no.

Sezioni correlate