Gennaio 27, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Craig Gordon usa Dino Zoff come ispirazione per la Coppa del Mondo mentre si gode la possibilità di riscattare il crepacuore dell’Italia nell’affollato Hampden

DINO ZOFF ha vinto la Coppa del Mondo con l’Italia all’età di 40 anni, un’impresa che Craig Gordon senza dubbio amerebbe ripetere.

Il portiere scozzese è abbastanza realistico da sapere, tuttavia, che anche solo giocare nel torneo del prossimo anno in Qatar sarebbe un’impresa enorme dato che avrebbe la stessa età di Zoff in Spagna nel 1982.

Per Gordon – che ha ovviamente perso gran parte della sua carriera a causa di un infortunio – l’età è solo un numero, e lo ha dimostrato lui stesso reclamando il primo posto in Scozia da David Marshall e respingendo la sfida della sua giovane età . McLaughlin e William Kelly consegneranno il guanto stasera contro Israele ad Hampden.

Una vittoria darebbe a Gordon e ai suoi compagni di squadra ampie opportunità di rivendicare un posto ai playoff e consentirebbe a Heartskeeper di mantenere vivo il suo sogno seguendo le orme di Zoff fino alla Coppa del Mondo mentre si avvicina ai cinquant’anni.

“È già stato fatto e può essere fatto di nuovo”, ha detto Gordon.

“Devo solo concentrarmi sul mio allenamento e assicurarmi di fare del mio meglio fuori dal campo per mettermi nelle migliori condizioni possibili per continuare a giocare. Questo è quello che continuerò a fare. Ad un certo punto mi raggiungerà, ma si spera non ancora.

“Avrò 39 anni tra due mesi e circa 40 prima del Mondiale. Mi piacerebbe essere uno dei giocatori più anziani in quel torneo, perché ero uno dei giocatori più anziani di qualsiasi squadra – credo tra i primi tre – nel Campionato Europeo.

“Va bene per me. Non mi dispiace. Lo prenderò, finché possiamo partecipare.”

READ  I produttori internazionali di cioccolato mostrano la sostenibilità sociale ed economica - Food Tank

La partita di stasera vedrà anche Gordon passare a 61 presenze, alla pari con Ally McQuest e Richard Gough.

“Non ne ero a conoscenza, ma non è un brutto posto, a parte questi ragazzi”, ha detto.

“È fantastico essere a questa età ed essere ancora in grado di giocare in Scozia. Spero di poterlo fare ancora per qualche anno.

“Ma sono totalmente concentrato solo su questa partita, sull’ottenere il punteggio. Si tratta di riunire tutti, non i record individuali.

“Per me è fantastico essere lì con giocatori così. Ma significa molto per me se possiamo qualificarci per il Mondiale”.

La preparazione per la partita di stasera ad Hampden che si è esaurita ha ricordato piuttosto a Gordon le drammatiche qualificazioni da vincere ad Euro 2008 contro l’Italia.

La fase avanzata della sua carriera è testimoniata dal fatto che dei giocatori selezionati nella formazione titolare e in panchina quella notte nel 2007, solo lui e Scott Brown si ritirarono.

Ma proprio come la vita del vecchio cane è ancora dentro di lui, spera che le speranze di qualificazione della Scozia arrivino anche alla fine dei 90 minuti di questa sera.

“Questo gioco ha una sensazione speciale”, ha detto. “È una partita enorme.

“Ci siamo posizionati bene e contro avversari conosciuti sappiamo che sarà molto difficile.

“Eravamo vicini a quell’anno, l’ultima partita di quella campagna. Entrando in quella, abbiamo ancora la possibilità di qualificarci. È simile, anche se abbiamo ancora alcune partite che ci aspettano. Sembra un momento cruciale nel gruppo, quindi dobbiamo concentrarci sull’ottenere il punteggio.

“Quella partita con l’Italia sembrava un’occasione sprecata. Vista la qualità degli avversari in quel girone, probabilmente non ci aspettavamo di arrivare così lontano. Ma abbiamo ottenuto dei grandi risultati. Purtroppo abbiamo anche buttato giù qualche delusione cose.”

READ  Marcos incontra gli inviati dall'Italia, ASEAN

“Ha portato a quella partita che alla fine doveva essere vinta contro l’Italia. C’è stata sicuramente una delusione per quel gruppo ancora, perché avremmo potuto fare qualcosa di molto speciale con quel gruppo di giocatori. Purtroppo non abbiamo potuto farlo”.

Non era tutto triste nell’affollato Hampden per Gordon quando giocava per la Scozia.

Se ricordo la partita della Francia [a 1-0 win in October 2006]in particolare”, ha detto. “Quando il posto è pieno e loro sono proprio dietro di noi, sembra un posto speciale per giocare a calcio.

“Non abbiamo avuto questa possibilità in molte occasioni, grande partita, full house, quindi vogliamo davvero entrare. Sono sicuro che i tifosi ci aiuteranno ad andare avanti e ottenere un buon risultato.

“Le mie partite preferite ad Hampden sono state probabilmente Francia e Ucraina, che sono i due più grandi risultati che abbiamo ottenuto. Sarebbe molto se mi sedessi e ci pensassi un po’ più a lungo. Ma quei due, in quel gruppo in cui abbiamo ottenuto un sacco di risultati, spiccano Abbiamo battuto la Francia due volte, abbiamo battuto la Francia Anche l’Ucraina è sul nostro suolo.

Ricordo che James McFadden ha segnato un grande gol contro l’Ucraina, Lee McCulloch ha ottenuto un gol da un gruppo su cui abbiamo lavorato, tutto è venuto insieme.

“È stato fantastico quel giorno, un grande risultato che l’ha messa in un’ottima posizione.

Non abbiamo colto questa opportunità. Ma abbiamo di nuovo quell’opportunità, dopo tutti questi anni, alla fine dell’attività del gruppo e con una grande opportunità”.