Giugno 14, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

COVID Strike-Art and Cultural News, Italy’s Office Gallery Find Paintings Lost during First Post “

Oltre la Toscana, le maestranze hanno completato anche la ristrutturazione di nuove stanze del centro-nord Italia dedicate all’arte alto e tardo rinascimentale del XVI secolo.

Un dipinto a grandezza naturale ea grandezza naturale raffigurante il giovane Cosimo II de Medici, con metafore di Firenze e Siena, si trova su un muro dopo i lavori di ricostruzione sotterranea del pittore Bernardino Posetti (1548-1612). Della Galleria degli uffici di Firenze. (Office Gallery tramite AP)

Milano: La Office Gallery di Firenze ha utilizzato la chiusura invernale di COVID per procedere con la ristrutturazione, scoprire dipinti perduti e accogliere i visitatori quando il 4 maggio riapre il principale archivio di arte rinascimentale italiana.

Eff Schmidt, direttore dell’Ufficio, ha detto che la chiusura di sei mesi è stata messa a frutto: la ristrutturazione di 14 nuove stanze che sarebbero state aperte al pubblico il mese prossimo, o la scoperta di dipinti nascosti.

Ma crede che la riapertura più recente – la terza durante le epidemie – sarà l’ultima.

“Ora siamo molto fiduciosi che saremo in grado di aprire stabili e senza ulteriori chiusure. Speriamo di farlo per il museo, ma lo è anche per il mondo e la società umana”, ha detto Schmidt.

I dipinti precedentemente nascosti includono una figura a grandezza naturale di un giovane Cosimo II de Medici – parte di una famiglia rinascimentale nominata dall’UFC – risalente al 1600, nonché figure di piante ornamentali del 1700 sulle pareti e sui soffitti delle stanze adiacenti.

Si trovano sul lato ovest del museo, che sarà l’ingresso per i nuovi visitatori quando l’ufficio riaprirà.

Schmidt ha detto che il nuovo ingresso di fronte al fiume Arno fornirà ai visitatori una “gloriosa introduzione”. La statua classica verrà aggiunta all’ingresso in futuro.

READ  L'italiano Sonego incontrerà il campione in carica Dijer nella finale di Cagliari

Oltre la Toscana, le maestranze hanno completato anche la ristrutturazione di nuove stanze del centro-nord Italia dedicate all’arte alto e tardo rinascimentale del XVI secolo. Con Giotto dal Medioevo ai maestri del Rinascimento Bodicelli, Raffaello e Michelangelo completano la storia dell’arte attraverso l’anti-riforma e le gallerie veneziane attraverso la storia dell’arte.

“Ora puoi camminare senza ostacoli, o elevare la storia dell’arte se lo desideri”, ha detto Schmidt.

Con il nuovo sistema di ingresso degli Ufizi, i visitatori acquisteranno biglietti, depositi di cappotti e borse sul lato ovest e attraverseranno un cortile sul lato est, dove passeranno attraverso i metal detector e inizieranno a visitare il museo con audioguide.

Il numero di visitatori del museo è diminuito di un quarto nel 2019 a causa delle serrature COVID in primavera e in autunno, con circa 1,2 milioni di persone in visita entro il 2020, rispetto ai 4,4 milioni dell’anno precedente.

Le richieste di prenotazione hanno già iniziato ad arrivare per i mesi estivi e il museo può ora indicare che una data di apertura è ufficiale, ha detto Schmidt.

Schmidt si aspetta che la galleria funzioni a più della metà della sua capacità per il prossimo futuro, poiché le opportunità per riprendere il turismo internazionale iniziano a concentrarsi. Prima dell’epidemia, il picco di presenze raggiungeva le 12.000 persone al giorno.

“In realtà visitare il museo ora e nei prossimi mesi ti farà sentire più come se fossi parte della famiglia de Medici”, ha detto Eag. “Soprattutto se vieni la mattina presto, puoi stare nella cella del corsetto per due o tre minuti prima che arrivi qualcun altro. Che non accadrà mai. “

READ  Bar Nina, un ristorante di quartiere in stile italiano e wine bar presso l'Old Regio Lounge Spot di Darlinghurst

L’ufficio è stato chiuso dal 5 novembre, tranne due settimane a gennaio, quando la Toscana era sotto il minimo controllo dell’Italia. L’Italia inizia gradualmente a riaprire lunedì. I musei saranno autorizzati ad aprire le loro porte e i ristoranti nelle zone a basso rischio lunedì potranno servire cibo all’aperto prima dell’ordine del coprifuoco delle 22:00.