Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Covid: attese onde attese a breve?

Stiamo già parlando Per la variante Omicron “n. 4” e anche “n. 5”, due versioni che sembrano, secondo primo Rapporti precedentemente pubblicato a inizio meseLeggermente più portatile rispetto alle versioni precedenti. E due copie di vaccini contro di loro Sembra sempre capace Per ridurre i casi gravi che portano al ricovero.

In ogni caso, è troppo presto per dire se BA.4 e 5 porteranno effettivamente a un aumento dei casi abbastanza rapido da portare poi a un aumento dei ricoveri. Poiché il vaccino è ancora parzialmente efficace, ciò significa anche che l’immunità acquisita da coloro che sono stati infettati da versioni precedenti di Omicron può anche rallentare la reinfezione, con una sfumatura: questo scenario può variare notevolmente Da un paese all’altroA seconda del tasso di vaccinazione.

Ma ciò che è ugualmente intrigante per gli esperti ora è un’altra parte delle statistiche. Questa possibilità è che il virus si stia evolvendo in onde prevedibili: un’evoluzione che sarà quindi meno caotica rispetto ai primi due anni di pandemia e potrebbe offrire una speranza per una “gestione” del virus che è anche più prevedibile. Doppia ragione: da un lato, questa immunità parziale fornita dalla/e variabile/e precedente/e, che permetterà eventualmente di prevedere quanti mesi si possono sentire tra due “onde”. D’altra parte, il fatto che le nuove sottovarianti non siano molto diverse dalle precedenti – a differenza di Omicron rispetto al coronavirus originale – può essere segno che il virus è diventato come gli altri virus respiratori: sarà sempre presente, continuerà ad evolversi, ma non fino al punto di prendere le nostre barriere immunitarie sono colte di sorpresa.

READ  La Guadalupa è stata invasa dal verme piatto della Nuova Guinea

Migliaia di nuovi casi confermati in Sud Africa / Fonte: Natura

Secondo i primi rapporti pubblicati in precedenza, BA.4 e BA.5 sono apparsi rispettivamente a metà dicembre 2021 e all’inizio di gennaio. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha iniziato a parlarne a metà aprile come Variabili d’importanza (Da non confondere con varianti “inquietanti”.) All’epoca, i due ceppi rappresentavano il 60-75% dei casi in Sud Africa – ed è proprio questa velocità che dicono di essere più trasmissibili – e sono stati osservati in più di una dozzina di altri paesi, in particolare in Europa. i tre I primi casi canadesi È stato annunciato il 3 maggio.

Tuttavia, c’è ancora molto da imparare su questi numeri 4 e 5. Tra le altre cose, osservato venerdì scorso rapporto di rivista temperare la naturanon è ancora noto quale mutazione dia loro questo vantaggio che li rende più trasmissibili di BA.2 – che, di per sé, Era più portatile Dall’originale Omicron.