Febbraio 8, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Cortina d’Ampezzo apre con stile, classe e un tocco di neve fresca

Cortina d’Ampezzo, Italia. | Foto per gentile concessione di Brian Pinelli

Reportage di sabato 10 dicembre di Brian Pinelli

La nuova nevicata, abbinata al Fashion Weekend e alle festività dell’Immacolata, ha regalato un emozionante e divertente weekend di apertura a Cortina d’Ampezzo, dentro e fuori dalle piste.

Il resort “Regina delle Dolomiti”, situato nelle Dolomiti italiane, ha ricevuto 10 centimetri di neve, festeggiati durante il fine settimana sulle piste Tofana e Floria del resort. Fresche cime dolomitiche innevate, abbondanti pini e un elegante villaggio italiano elegantemente vestito di bianco offrono un ambiente magico.

“Siamo pronti per iniziare quello che si preannuncia come un grande inverno: la programmazione di eventi importanti e di qualità, eventi sportivi e culturali”, dice a SnowBrains Roberta Alvera, vicesindaco di Cortina d’Ampezzo. “Gli impianti di risalita sono aperti, le piste sono coperte di neve: tutti gli ingredienti per il freddo e il recupero”.

Foto per gentile concessione di Brian Pinelli

Le piste di Cortina brulicavano di sciatori, molti diretti a Milano, Venezia e alcuni a Roma per il fine settimana di vacanza italiano di quattro giorni.. Tuttavia, non tutti sono venuti a scendere in pista, anzi, molti per i festeggiamenti chic del “weekend della moda”. Mentre erano vestiti per sembrare alla moda, i tipi si accontentavano di sorseggiare Prosecco o Aperol.

Sciatori e snowboarder si sono divertiti a “La Dolce Vita” sulle famose piste di Cortina, con la neve fresca che ricopre la superficie. Non sorprende, tuttavia, che le piste fossero un po’ affollate e che il famoso sole dolomitico che così spesso illumina le piste di Cortina non si vedesse da nessuna parte. Il sole ha faticato a fare apparizioni occasionali in un fine settimana prevalentemente nuvoloso in tutto il nord Italia. Le nuvole basse fornivano un’atmosfera da sogno, con viste della città di 400 anni molto al di sotto. Le temperature erano appena sopra lo zero in media montagna sabato.

READ  I batteri stanno ottenendo un nuovo calcio come restauratori d'arte in Italia

Sono aperti oltre 25 chilometri del vasto paesaggio di 120 chilometri di Cortina.

Tofana Scouse. | Foto per gentile concessione di Brian Pinelli

Tuttavia, piste venerabili come l’Olympia, con le sue iconiche scarpe Tofana, e la vicina Vertigo’s Bianca, un test di resistenza da 870 metri, mettono alla prova gli sciatori. Si può raggiungere un’altezza di 2.305 metri (7.562 piedi) tramite il Duca d’Aosta fino alla seggiovia Pomedes.

Sei delle dodici cabinovie e sciovie erano aperte in zona Tofana, mentre cinque su cinque operavano a Faloria sul versante opposto della Valle dell’Ambeso. L’accesso più facile alla montagna dalla città è tramite la moderna cabinovia La Fresia nel Ciolo, che sposta gli sciatori in salita dal vicino stadio olimpico del ghiaccio di Cortina del 1956. Poiché la funivia che accede alle soprastanti piste di Ra Valles e Cima Tofana non è ancora stata aperta, gli sciatori devono lasciare la stazione di Col Drusciè, poco sopra la futura pista di slalom olimpico femminile 2026.

Scena del giorno di apertura a Cortina d’Ampezzo. | Foto per gentile concessione di Brian Pinelli

La visibilità sulla collina superiore era scarsa e l’accogliente e storico Duca d’Aosta e Pomedes Rifugios (rifugi italiani) richiedeva una ritirata. bar Al banco, magari due, o un assaggio di grappa. A pranzo, i kazunzi (ravioli locali (ripieni di barbabietola)) ei canterli (gnocchi di formaggio, spinaci e ragù) sono stati come sempre piatti popolari tra la gente del posto.

Circa cinque centimetri di neve fresca accumulati nel fine settimana di domenica.

Foto per gentile concessione di Brian Pinelli

Nonostante il weekend festoso e frenetico sia stato considerato un duro inizio per Cortina d’Ampezzo, lo scorso fine settimana gli sciatori più irriducibili sono riusciti a fare le prime discese sulle piste del Faloria.

Le temperature nelle Dolomiti italiane dovrebbero scendere in modo significativo nei prossimi giorni e notti, scendendo a meno 18 gradi Celsius a Cortina. La neve dovrebbe iniziare giovedì, con ulteriori accumuli previsti nel fine settimana.

READ  L'Italia rinasce da contendente a Euro 2020

Segui Brian su Twitter – @Brian_Pinelli

Foto per gentile concessione di Brian Pinelli