Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Consiglio Scientifico Doganale

L’istituzione di questo consiglio rientra nel sedicesimo asse della strategia doganale (“Garantire l’influenza delle dogane e sviluppare la cooperazione con dipartimenti e partner esterni”), Che prevede nello specifico la creazione di un futuro posto in dogana. Risponde inoltre a una raccomandazione formulata dal Consiglio di Stato nella sua relazione emessa il 26 aprile 20181 nella gestione del rischio.

Questa è un’iniziativa congiunta della National Customs School di Torkoeng e della delegazione della Strategia.

i / missioni del consiglio scientifico doganale

La missione lungimirante definita nell’asse 16 deve consentire alle dogane di rispondere e anticipare di fronte a sfide e opportunità:

  • da cui trae origine nella sua attività principale Confini e merce (Cambiamenti economici e logistici, sviluppo della criminalità).
  • A Nuovi strumenti che sono in fase di sviluppo (big data, intelligenza artificiale, blockchain, ecc.).

In questa prospettiva, il Consiglio Scientifico si propone di stabilire relazioni reciproche e nutritive tra Abitudini e mondo accademico. Pertanto, il consiglio è composto da membri che hanno a Esperienza accademica riconosciuta, su base volontaria2. Inoltre, il lavoro del Consiglio Scientifico può utilmente beneficiare delle sperimentazioni di operatori e amministratori, che possono godere dello stato di membro associato.

In quanto organismo multidisciplinare, il Consiglio Scientifico deve consentirlo Illumina le abitudini con gli ultimi sviluppi Ricerca in tutte le aree di suo interesse, tra cui diritto, economia internazionale, logistica, criminologia, sociologia, scienza dei dati, intelligenza artificiale, droni e robotica.

Anche il Consiglio Scientifico si propone di Valorizzare il ruolo delle abitudini nel lavoro di ricerca e con gli studenti, Soprattutto pubblicando rapporti e articoli scientifici.

Secondo / principi di funzionamento

Il consiglio di amministrazione può essere interrogato dall’amministratore delegato o dal suo management. I servizi sono incoraggiati Proponendo temi di ricerca al Consiglio Scientifico, Per sfruttare la sua competenza. Il punto di contatto per una richiesta del Consiglio Scientifico è la delega della strategia.

READ  Per porre fine ai test di femminilità ai Giochi Olimpici scienza | notizie | il Sole

Il consiglio può anche per afferrare automaticamente Qualsiasi domanda, nota o raccomandazione che ritieni pertinente.

Su questa base il Consiglio elaborerà il proprio programma di lavoro, che potrà svolgere in proprio o affidarlo a dottorandi oa dottorandi.3. Come parte del suo lavoro, Il consiglio scientifico potrà beneficiare dell’accesso a dati e competenze doganali Servizi centrali e decentrati secondo la normativa vigente nel lavoro scientifico. Per fare ciò, il Mandato Strategico e la Scuola Nazionale delle Dogane a Turquin fungeranno da interfaccia tra il Consiglio Scientifico e le Dogane.

Il consiglio scientifico è libero nelle sue analisi e conclusioni. Salvo nel contesto di studi riservati, il suo lavoro può essere pubblicato a proprio rischio.

III / Passi successivi

Comprende il consiglio scientifico doganale 19 membri fondatori. La presidenza del Consiglio Scientifico è stata affidata dal Direttore Generale delle Dogane al Sig. Serge Sur, Professore Emerito di Diritto Internazionale presso l’Università di Parigi II.

La riunione esplicativa del consiglio scientifico si è tenuta il 5 maggio 2022, presso la sede della DGDDI. L’ordine del giorno è ufficiale (presentazione delle dogane, progetti di decisione per l’istituzione del Consiglio Scientifico, e regolamenti interni). Il programma di lavoro del Consiglio Scientifico sarà redatto nella seconda riunione, a luglio 2022.

Membri del Consiglio Scientifico delle Dogane

Sostantivo Lavoro
Sig. Serge Sur Professore Emerito di Diritto Pubblico (Diritto Internazionale), Università. Parigi II
Capo del Consiglio Scientifico
Sig. Jean-Luc Albert Professore di diritto pubblico (diritto delle finanze pubbliche, diritto tributario, diritto doganale), Università di Aix-Marseille
Sig. Alan Bauer Professore di Criminologia, CNAM
Sig. Olivier Borraz Direttore del Centro di Sociologia delle Organizzazioni CNRS – Science Po
Sig. Thomas Kantens Capo dell’Unità di Ricerca dell’OMD, Professore di Antropologia Sociale all’Università dell’Alvernia
Sig. Emanuele Castellarin Professore di diritto pubblico (diritto internazionale), Università. da Strasburgo
Signor Hervey Kaus Professore di diritto commerciale e commerciale, Università. Da Clermont Alvernia
Sig. Raja Chatila Direttore della Ricerca al CNRS, Direttore dell’Istituto per i Sistemi Intelligenti e la Robotica
Sig.ra Marie-Christine Dubuis-Dannon Consulente di criminologia finanziaria
Signor Frank Durand Professore di diritto pubblico (sp. Homeland Security), Università. Da Reims, Champagne Ardenne
Sig. Alan Herf Professore di Diritto Pubblico (Diritto dell’Unione Europea), Ren Ip
Sig. Sebastian Jin Direttore del Center for Future Studies and International Information (CEPII)
Sig. Sebastian Gennard Laurea Magistrale in Consiglio di Stato, già Professore Ordinario di Diritto Pubblico (Diritto Doganale), Università. di Poitiers
Signor Filippo Martin Professore di Economia (sp. Commercio Internazionale e Macroeconomia), Istituto delle Scienze di Parigi
Sig.ra Isabel Mjian Professore di Economia (sp. Commercio Internazionale), Istituto delle Scienze di Parigi
La signora Valerie Minion Professore di Economia (sp. Macroeconomia Internazionale), Università. Parigi X
La signora Frederic Bales Professore di Pubblica Amministrazione, Mines ParisTech
Sig. Eric Perrin Docente presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Reims-Champaign-Ardenne, specializzato in intelligenza artificiale e droni
Sig. Jean-Marc Sorel Professore di Diritto pubblico (Diritto economico internazionale), Università. Parigi I
READ  Il Parlamento europeo vuole porre fine agli esperimenti scientifici sugli animali

1Consiglio di Stato. (aprile 2018). Prendere in considerazione i rischi nel processo decisionale pubblico. La proposta n. 3, “Sviluppare la capacità di anticipazione nei ministeri e negli enti locali chiave”, afferma: “Potrebbe essere istituito un consiglio scientifico, in ogni ministero o gruppo di ministeri”. […]. Ciascuno di questi consigli si riunisce alla presenza del ministro e dei direttori dell’amministrazione centrale […] Al fine di stimolare il loro pensiero e migliorare la loro capacità di prevedere. Dovrebbero lavorare in coordinamento con i servizi statistici ministeriali. I membri di questi consigli saranno, in particolare, specialisti nelle scienze esatte e sociali. »

2I membri del Consiglio Scientifico possono essere risarciti per le spese di viaggio e di vitto durante le sessioni del Consiglio Scientifico, o per gli incarichi loro affidati.

3Attraverso, in particolare, gli Accordi sulla Formazione da parte della Ricerca in Management (COFRA) – in corso di valutazione.