Luglio 31, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

commenta la science a trahi Jonathan Daval

Differenza RTL Fare luce sul progresso scientifico. Questo sabato, 17 luglio, torniamo al numero di Daval. Il corpo parzialmente carbonizzato di Alexia Daval è stato trovato in una foresta nell’ottobre 2017. Suo marito, Jonathan, era in lutto per la sua morte, prima di confessare quattro mesi dopo l’omicidio di sua moglie. In questo caso eccezionale, la scienza era al servizio dell’indagine.

28 ottobre 2017. Jonathan Daval riferisce alla gendarmeria grigia (Hot Saw). Questo marito preoccupato ha riferito della scomparsa di sua moglie Alexia, che è partita per una corsa la mattina presto, ha detto. Furono organizzati violenti pestaggi e due giorni dopo fu scoperto un corpo carbonizzato nel bosco di una città vicina. Nascosto sotto i rami degli alberi c’è il corpo di Alexia Daval.

Le indagini continuano sul campo, ma non ci sono prove per trovare l’assassino del jogger. Ha rivelato in quel momento che “questo cadavere è nascosto sotto i rami”. L’autopsia ha rivelato un 29enne soffocato, ma non sono stati identificati sospetti. L’area vive nell’agonia di un vagabondo e di un assassino a piede libero. Jonthann Daval trova rifugio con i suoi genitori, i genitori di Alexia.

Durante questo tempo, una cellula di 12 investigatori agisce sul fascicolo con il massimo apprezzamento e raccoglie un gran numero di indizi. I sentieri che li portano ogni volta a JonathanLa vedova piangente. È stato arrestato il 9 gennaio nelle prime ore del mattino.

Rete di comunicazione al centro dell’indagine

Graffi sugli avambracci di Jonathan il giorno dopo la sua scomparsa. Ha trovato un pezzo di carta mancante nell’armadietto della coppia avvolto intorno al corpo di Alexia. Le prove sono schiaccianti. Poi lì Questo faro GPS è montato sul camion di Jonathan. È accertato che la notte del delitto l’auto è stata spostata dalla casa di Daval al luogo in cui è stato ritrovato il corpo. Il capo della Communications Network Experience Unit presso il Criminal Research Institute of the National Gendarmerie, ricorda la carriera di Jonathan Daval. La tecnica utilizzata: Monitora il rilevamento della rete delle antenne a relè.

Tra i relè appesi nel luogo in cui si trovava il corpo, avevo confermato che alcuni dei relè erano sospesi dal faro


Capo dell’Unità Esperienza Reti di Comunicazione della Gendarmeria

“L’auto non si muove da sola. Questo beacon GPS funziona utilizzando le onde radio mobili, quindi è sempre in contatto con il miglior relè. Ci ha fatto sapere attraverso quali antenne è passata“Ha confermato. Il maggiore, in persona, è andato da Gray a Daval. Grazie a un software dedicato, è stato in grado di tracciare il potenziale percorso di Jonathan Daval per determinare quali antenne relè vengono attivate al loro passaggio.” Nel luogo in cui si trova il corpo, avevo confermato che alcuni dei relè erano stati collegati dal faro. Corrisponde ad esserci“dice il regista.

READ  pendolo turbolento | per informazioni

Si restringe intorno a Jonathan Daval, che finalmente confessa. In questo caso, le reti di comunicazione sono state una spia e in futuro i dati saranno più precisi grazie all’impianto di antenne 5G.

La redazione ti consiglia