Agosto 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come viene insegnata l’educazione sessuale nelle scuole svizzere? – rts.ch

Il 30 giugno il Comitato del Consiglio nazionale della scienza, dell’istruzione e della cultura ha chiesto al Consiglio federale di redigere un rapporto per comprendere come l’educazione sessuale viene applicata nelle scuole svizzere in relazione agli standard internazionali.

In Svizzera, i cantoni sono responsabili dell’educazione sessuale nei loro programmi scolastici, il che porta a una mancanza di armonia o addirittura a disuguaglianza tra i giovani, criticano molti rapporti internazionali.

Una buona educazione sessuale non è garantita per tutti i giovani in Svizzera, come lei sottolinea ad esempio rapporto recente L’iniziativa svizzera per i diritti sessuali e la salute sessuale.

Linee guida cantonali

Nella Svizzera tedesca, la qualità dell’istruzione è arbitraria, secondo questo rapporto. L’educazione sessuale è lasciata agli insegnanti, che a volte ricevono poco sostegno.

Nella Svizzera romanda, invece, si fanno sentire più professionisti dell’educazione sessuale, con una visione di salute globale e positività a favore dell’indipendenza dei giovani. Per Leonor Porchet, membro del National Green Vaux Council e presidente della Swiss Sexual Health Foundation, è tempo che il Consiglio federale valuti la situazione.

“Vorremmo avere linee guida che seguano i cantoni e che sia chiara la responsabilità attribuita alle scuole per l’educazione sessuale. Ad esempio, le persone che danno queste lezioni dovrebbero essere formate per trasmettere questi concetti. Con una visione positiva del sesso”, lei spiegò.

Diversi attori nell’educazione dei giovani

“Dobbiamo tenere conto del fatto che ci sono molti attori che interferiranno con l’educazione sessuale nella vita dei bambini e che dobbiamo essere in grado di fornire loro informazioni scientifiche e accurate”, aggiunge Léonore. Maialino.

Sebbene l’ipotesi non sia stata ancora accolta in plenaria, ha già iniziato ad aprire il dibattito sulla definizione di educazione sessuale. Benjamin Rodoet, consigliere nazionale vallesano del Centro e membro dell’iniziativa per la protezione dell’infanzia, accoglie favorevolmente questo desiderio di una valutazione che servirà come base comune per la discussione sul merito.

READ  Almaviva Santé acquisisce il gruppo Maymard

“Una cosa è certa, che non riusciremo a convincere tutti. D’altra parte, sono sicuro che il rapporto che verrà presentato dalla Federazione porterà ad un vero dibattito in Svizzera: cosa si intende per educazione sessuale sostenuta da parte della scuola, cosa dovrebbe rimanere una responsabilità genitori?

Intervista di Camille Degott

Condizionamento web: Andreia Portinha Saraiva