Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come si confrontano le leggi sullo sciopero del Regno Unito con quelle di Francia, Italia e Spagna? – Notizie di Canale 4

Il primo ministro Rishi Sunak afferma che i suoi piani per introdurre livelli minimi di servizio durante gli scioperi “non dovrebbero essere controversi” perché “sono in atto in Francia, Italia e Spagna”.

Ma i leader sindacali affermano che il governo “non è riuscito ad affrontare” le nette differenze tra le regole di questi paesi e quelle che il governo del Regno Unito vuole introdurre.

Quindi, come si confrontano gli scioperi altrove in Europa e le azioni sindacali sono più limitate nel Regno Unito? Ecco cosa devi sapere.

Quali sono i piani del governo nel Regno Unito?

Martedì 10 gennaio il governo ha presentato in parlamento un disegno di legge che, se approvato, consentirebbe ai ministri dei principali servizi pubblici in Inghilterra, Scozia e Galles di fornire livelli minimi di sicurezza durante gli scioperi. I sindacati possono essere citati in giudizio se le regole non vengono rispettate.

I livelli minimi di sicurezza, a volte chiamati livelli minimi di servizio, sono i livelli di servizio che il governo prevede di fornire durante le operazioni industriali. Il primo ministro ha affermato che si tratta di una “semplice proposta” che bilancerebbe la necessità per i sindacati di scioperare e fornire protezione salvavita a chi ne ha bisogno.

I critici del governo temono che renderà i sindacati meno potenti nella negoziazione di salari e condizioni per i lavoratori, riducendo l’impatto dei futuri scioperi.

Come sono pianificate le regole di sciopero nel Regno Unito come Francia, Italia e Spagna?

I lavoratori nel Regno Unito, in Francia, in Italia e in Spagna hanno tutti il ​​diritto di scioperare, nel settore pubblico e privato.

Livelli minimi di servizio durante lo sciopero del settore pubblico sono in vigore in questi tre paesi dell’UE e il Regno Unito prevede di implementare lo stesso in alcune aree del settore pubblico.

READ  Una rara auto sportiva italiana messa in vendita online a un prezzo stracciato: una grande cattura

Tutti e quattro i paesi hanno un periodo di preavviso che deve essere dato prima dell’azione sindacale, anche se la durata di questo varia da paese a paese.

In che modo l’azione di sciopero differisce tra Inghilterra e Francia, Italia e Spagna?

In Inghilterra sono richiesti 14 giorni prima dell’azione di sciopero. Questo rimane il caso se i livelli minimi di sicurezza sono implementati in alcune aree del settore pubblico.

I lavoratori in Francia hanno 48 ore per annunciare se scioperano, mentre lo sciopero nei servizi pubblici in Italia richiede un preavviso di 10 giorni: non può essere annullato una volta annunciato, a meno che non vengano compiuti importanti progressi nei negoziati.

In Spagna, se uno sciopero colpisce le aziende responsabili dei servizi pubblici, deve essere dato un preavviso di dieci giorni.

UN Post sul sito web dell’Istituto per i diritti del lavoroKeith Ewing, professore di diritto pubblico al King’s College di Londra e Lord John Hendy KC, presidente dell’Employment Rights Institute. Ha anche affermato che “è sbagliato scegliere la Francia come termine di paragone” come legge sul servizio minimo del Paese. “Mai usato per scioperi”.

Tuttavia, questo è stabilito nel Regno Unito poiché la legislazione sul livello minimo di sicurezza è prevista per coprire i servizi ferroviari e il governo spera di raggiungere accordi volontari con altri servizi di trasporto.

In Francia, Italia e Spagna, la partecipazione a uno sciopero non comporta il licenziamento. Tuttavia, la proposta di legge anti-sciopero del Regno Unito richiederebbe ai sindacati di seguirne l’esempio, oltre a consentire ai datori di lavoro di impedire lo sciopero licenziando i lavoratori che si rifiutano di rispettare il servizio minimo se i sindacati non rispettano i loro obblighi. condizioni durante le operazioni industriali.

READ  Al largo delle coste italiane si sviluppa il progetto eolico galleggiante da 1.2 gigawatt

La dott.ssa Manuela Galetto, professoressa associata di rapporti di lavoro all’Università di Warwick e co-direttrice dell’unità di ricerca sulle relazioni industriali, ha dichiarato a FactCheck che in Francia, Italia e Spagna, anche se le procedure e i tempi di preavviso non sono stati pienamente rispettati, “gli effetti sulla partecipazione dei lavoratori. Non c’è perdita di posti di lavoro in sciopero”.

Ad esempio, in Italia, le conseguenze devono essere “proporzionate al danno o disturbo arrecato”.

Ha detto che il governo “non ha il diritto di licenziare alcun dipendente del settore pubblico” in questi tre paesi e che un’organizzazione privata, ad esempio un ospedale, deciderà quale azione intraprendere, ma “ovviamente”. Non il governo”.

Un portavoce del Dipartimento per le imprese, l’energia e la strategia industriale ha dichiarato: “Le regole su un referendum sull’azione sindacale o sull’avviso che un sindacato deve dare a un datore di lavoro sono in vigore da molti anni e non sono state modificate dalla legislazione del governo. è stato presentato [last] settimana.

“L’obiettivo di questa legislazione è garantire un livello minimo di protezione durante le azioni di sciopero in una serie di servizi pubblici chiave. Approcci simili sono in atto in molti paesi europei come l’Italia e la Spagna.

Giudizio di verifica dei fatti

Il governo del Regno Unito sta cercando di approvare una legislazione che imponga ad alcuni lavoratori di settori come quello ferroviario e dell’assistenza sanitaria di emergenza di lavorare nei giorni di sciopero.

I sindacati temono che ciò possa indebolire la loro mano nei negoziati su salari e condizioni riducendo l’impatto di futuri scioperi.

Rishi Sunak ha detto che i piani “non dovrebbero essere controversi” perché regole simili sono già in vigore in Francia, Spagna e Italia.

READ  Il padre di Tramisu d'Italia è morto all'età di 93 anni | Italia

È vero che quei paesi hanno leggi che richiedono un servizio minimo durante l’azione sindacale, tuttavia alcuni elementi degli schemi del Regno Unito sono più rigorosi.