Luglio 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come massimizzare la cabina acustica nella tua casa

Testi di Team Mixdown

Cosa ti serve per far funzionare efficacemente la tua cabina audio

Abbiamo tutti visto filmati da studi di registrazione, o anche in studi, dove è stata allestita una cabina esclusivamente per la registrazione di tracce audio. Sarebbe bello avere lo spazio (e il denaro) per costruire una cabina audio di dimensioni adeguate a casa, ma la maggior parte di noi non è in grado di farlo.

Leggi le ultime funzionalità, colonne e altro qui.

Pertanto, è necessaria un po’ di creatività per creare un ambiente che funzioni bene per registrare le voci e ottenere un risultato professionale. Per questo, creeremo la Home Audio Booth, qualcosa che renderà il MacGyver in tutti noi pronto a fare ciò che abbiamo a portata di mano.

stanza separata

L’aspetto più evidente della cabina acustica Classic Studio è che è una stanza diversa dal mixer, dall’attrezzatura esterna e da un computer. Naturalmente, c’è una finestra multistrato tra di loro e la comunicazione avviene attraverso il microfono e le cuffie. Ma, a meno che tu non sia disposto a fare un buco nel muro tra due camere da letto e far cadere una finestra con doppi vetri per buona misura, questa non è davvero un’opzione “a casa”.

Tuttavia, è ancora possibile ottenere la separazione dal dispositivo di registrazione e dal microfono senza apportare modifiche permanenti alla casa. L’uso di una semplice scatola da teatro e telaio ti consentirà di installare un microfono e le cuffie in un’altra stanza per la registrazione, con tutti i cavi che scorrono sotto la porta se lo spazio lo consente.

Suggerirei di usare un armadio – se un armadio abbastanza grande potrebbe essere un’opzione – o di usare il bagno. E sì, lo so che sembra pazzesco, ma mentre installare un microfono audio in bagno può darti tutti i tipi di problemi con i riflessi, può anche portarti una frequenza e una personalità naturali che non otterresti da un suono molto morto spazio come un armadio.

READ  Tinder lancia Plus One, un'opzione per trovare le date del matrimonio

Fare buon uso dell’ambiente vibrante creato dalle superfici dure del bagno può avere degli effetti meravigliosi sul tuo canto a cui potresti non aver pensato prima.

Lavora in uno spazio

Se sei limitato a una singola stanza e devi ridurre al minimo il cablaggio, è comunque molto facile riprodurre direttamente dalla tua interfaccia audio per il monitoraggio e la registrazione. La chiave è assicurarsi che il tuo computer, la più grande fonte di rumore nella stanza, sia nel punto cieco del microfono per quanto riguarda il pattern di pickup.

In generale, ciò significa che il computer si trova dietro il microfono e ad una grande distanza consentita dalla stanza e dai cavi. L’uso della console di teletrasporto del tuo computer ti consentirà di puntare e registrare il braccio e premere il pulsante di riproduzione dalla posizione del microfono senza dover saltare avanti e indietro verso il computer. Il lungo cavo USB può alimentare e alimentare la maggior parte dei dispositivi in ​​grado di gestire questa attività, quindi è un processo di configurazione semplice. Ho usato vecchio PreSonus Faderport Proprio per questo scopo da oltre 10 anni e ho trovato che sia uno degli strumenti più preziosi nel mio studio.

Garantire che il microfono sia nel miglior ambiente audio per questa app non significa necessariamente rinnovare la tua stanza o costruire una piccola casa attorno al posizionamento dell’audio. Ci sono un certo numero di protezioni per microfono progettate proprio per questo scopo. I due che mi vengono in mente per primi sono SE Filtro di riflessione dell’elettronica e Aston Halo.

Entrambe le unità funzionano per alloggiare e proteggere il microfono dai riflessi indesiderati dall’altra parte della stanza, assicurando che il segnale diretto dalla tua voce sia ciò che il microfono sente e poco altro. Con uno di questi filtri di riflessione installati sul supporto del microfono, puoi facilmente assicurarti che qualsiasi rumore del computer sia tenuto fuori dalla registrazione posizionandolo dietro il filtro.

READ  Il trailer di gioco londinese è un'audace reinvenzione del franchise

È sempre una buona idea considerare il muro direttamente dietro la tua posizione vocale durante l’impostazione del microfono. Ciò rifletterà parte della tua voce nel microfono con un intervallo leggermente ritardato per il segnale diretto, quindi è meglio impostare il microfono con una leggera angolazione rispetto alla parete posteriore. Non è necessario nulla di troppo drastico, solo un angolo di 15 o 20 gradi per garantire che i segnali riflessi non tornino direttamente alla capsula del microfono e causino problemi di onde stazionarie. Lo stesso vale per il pavimento e il soffitto.

Se sono entrambe superfici dure e vuoi davvero silenziare la tua voce, dovresti considerare di mettere un tappeto sotto l’asta del microfono. Questo non solo rimuoverà qualsiasi suono che rimbalza su e giù per la stanza intorno al microfono, ma può anche fungere da ulteriore strato di isolamento dalle vibrazioni indesiderate attraverso il supporto del microfono.

Certo, sarebbe bello avere una cabina audio professionale integrata in una stanza libera della tua casa, ma di solito non è possibile. Questo non significa che non puoi ottenere risultati professionali a casa. Con un po’ di preparazione, alcuni posizionamenti precisi del microfono e l’aiuto di un buon filtro reflex, il tuo microfono suonerà sempre al meglio.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato il 5 ottobre 2016.

Visita microfoni Aston Per ulteriori informazioni sui loro prodotti. Per richieste locali, contattare Musica australiana.