Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come lo scarabeo ha cambiato il volto della scienza naturale nel 1793

Ricordi l’aneddoto di La Fontaine Il Leone e il topo. Il piccolo libera il grosso della rete che lo imprigionava, salvandogli così la vita. Una felice coincidenza per il leone che si è imbattuto in un piccolo topo. Le persone piccole a volte tendono a cambiare la nostra vita, e questo in modo radicale. Pensa agli insetti… possiamo pensare alle zecche il cui morso viene trasmesso

malattia di Lyme Chi è sfortunato. Possiamo citare altre punture: quelle da

zanzare associato alla malaria o alla trasmissione della mosca tse-tse

malattia del sonno. Esempi in cui piccoli insetti fanno la morale dell’aneddoto Abbiamo sempre bisogno di uno più piccolo. non comune. Oggi però parliamo di una storia incredibile, la storia di pochi uomini e di un piccolo insetto. Una storia che ha cambiato la scienza. Come le vite di due dei suoi eroi.

Storia, ambientazione e alcuni personaggi

Siamo a pochi anni fa

rivoluzione francese, nell’anno 1778. In una remota contea del sud-ovest, ad Agen, vive pacificamente una famiglia di dignitari reali, Bury St. Vincent. In quell’anno, Madame de Saint Vincent diede alla luce un maschio, che chiamò Jean-Baptiste.

Nel frattempo, a Parigi, Latrell sta finendo gli studi. Frequentò il Jardin du Roi e fu poi diretto da Buffon. Lì conobbe Lamarck e altri famosi scienziati, e si appassionò agli insetti con l’aiuto finanziario dell’aristocratico barone Despagnac, che sarebbe stato suo figlio naturale. Latrell divenne presto un famoso entomologo.

All’età di nove anni, Jean-Baptiste lasciò Bury de Saint-Vincent per studiare a Bordeaux con suo zio, un ricco mercante e politico influente, Bernard Journeau-Ober. Questa persona è interessata alle specie animali e, di conseguenza, alla storia naturale. Sempre a Bordeaux, Jean-Baptiste Borre segue i corsi di medicina e chirurgia per potersi arruolare nell’esercito come assistente dell’ufficiale sanitario. In attesa di questa futura – e gloriosa – carriera militare – il giovane si appassiona allo studio della natura e alla sensazione che “tutto resta da fare” in un mondo ricco ed enorme, ma anche imprevedibile.

Inserisci il famoso insetto

Pierre-André Latrelle, sacerdote. Quando la tempesta rivoluzionaria è vecchia, malata e costretta a letto, non può – o non vuole – prestare giuramento alla Repubblica. Tuttavia, la legge del 26 agosto 1792 metteva fuori legge i sacerdoti non giurati. Un anno dopo, il 23 aprile 1793, fu approvata una seconda legge che li condannava alla deportazione in carcere. Latrell viene sbattuto in prigione, poi portato a Bordeaux dove deve lasciare il battello, in direzione di Cayenne, in Guyana.

Mentre langue in prigione, Latrell raccoglie un piccolo insetto dalla sua cella, che identifica come un necromorfo dalla gola rossa. In ogni caso, questo è quello che dirà molte volte. necrosi dal collo rosso, Necronia ruficollisÈ un piccolo coleottero dal petto bruno-rossastro, circondato da una testa nera e dalle elitre.

Questa è una rarità e Latrell lo riferisce al chirurgo della prigione. Questo dottore ha un avido amico e collezionista di insetti che deve essere molto contento dell’esemplare. Capisco che questo amante degli insetti altri non è che Puri, che aveva solo 15 anni. Quest’ultimo non è chiaramente definito.

e adesso?


5 minuti

Latrell chiede quindi al Dottore di rivelare il suo nome all’amico in questione. Puri sa già quanto sia importante Latrell

mondo degli insetti. Si attiva e, tramite il ricco zio e le conoscenze, ottiene un cambio di direzione dai giudici che accettano di riconsiderare la condanna di Latrell.

Mentre Latreille viene studiato, gli altri deportati vengono fatti salire a bordo. Il repubblicano Partì per la Guyana il 25 dicembre 1794. Ma appena fuori dal porto, la barca fu colta da una tempesta e affondò nell’Oceano Atlantico il 26 dicembre. Nessuno sopravviverà all’annegamento.

Necronia ruficollis Così ho salvato la vita di Latrell… e l’entomologia

Latrelle entra

Museo Nazionale di Storia Naturale Nel 1798 godette del sostegno di Lacépède e Cuvier diventando uno stretto collaboratore di Lamarck. Entra

Accademia delle Scienze Nel 1814. Pubblicò diverse opere entomologiche e collaborò con Lamarck e Cuvier. Il che, quando conosci la distanza tra loro, non è niente.

Non solo l’insetto ha salvato l’entomologia, ma questo piccolo coleottero, fonte di un’eterna amicizia tra Jean-Baptiste Bury e il più grande entomologo del suo tempo, è stato in qualche modo salvato dalle acque.

Le origini del paradiso


54 minuti

READ  Petizione per mantenere i servizi sanitari Campbellton sempre più popolari