Dicembre 2, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come la linea di gioielli del Texas ha attirato fan famosi da J-Lo a Gwyneth Paltrow – Texas Monthly

Quando Ben Affleck voleva progettare collana con ciondoli personalizzati Per Jennifer Lopez quest’estate, rivolgiti a lui Foundrae, la famosa linea di gioielli di lusso fondata da Beth Bogdikay, con sede a Brownsville, e suo marito Murat, nel 2015. Una delle preferite da dignitari tra cui Lopez, Ghouinith baltrowe Dua Lipae vicepresidente Kamala Harris, Foundrae offre ciò che lei chiama “eredità moderna”, progettata per incoraggiare chiunque lo indossi a prendere il suo potere. Gli orecchini, gli anelli, i bracciali, le collane e le medaglie della collezione sono realizzati in oro massiccio 18 carati e possono essere impreziositi da un’ampia gamma di pietre preziose, perle di Tahiti o champignon smaltati. Con un focus sull’artigianato di qualità, l’oro è fuso a mano, lo smalto è dipinto a mano, il vetro è soffiato e intagliato a mano in Turchia e i dettagli speciali sono intagliati a mano internamente. Di recente abbiamo incontrato Bugdaycay, 49 anni, co-fondatore ed ex CEO della linea di moda Rebecca Taylor prima di lanciare Foundrae e diventarne il direttore creativo. Ha parlato di tutto, dal simbolismo all’espressione di sé e alla vita durante la pandemia.

Mensile del Texas: È cresciuta sulla frontiera di Brownsville prima di trasferirsi a New York e lavorare nel settore della moda con stilisti come Cynthia Rowley e Rebecca Taylor. Come ha plasmato la tua educazione in Texas come designer di gioielli?

Beth Bogdaykai: Tutti quelli che conoscevo erano molto sentimentali riguardo ai loro gioielli: simboli religiosi, memoriali di ex nonne, medaglioni di cimeli. Mia sorella e io indossavamo penny stampati abbinati con la preghiera del Signore. Sono cresciuto sentendo che i gioielli hanno sempre un significato personale per chi li indossa.

READ  Rapporto di ricerca di mercato globale Logistica digitale (dal 2021 al 2026)

TM: Puoi condividere un ricordo della tua infanzia in Texas che ti collega al tuo lavoro oggi?

BB: Mio padre lavorava a Matamoros, in Messico, quindi passavamo spesso il confine. È stato un pilastro delle nostre visite a Salvador?e Una gioielleria che opera da più di cinquant’anni. Il fondatore era un orafo che realizzava personalmente la maggior parte dei pezzi, e quando morì sua figlia continuò a gestire il negozio. Molti dei pezzi che ho comprato “nuovi” da adolescente negli anni ’80 erano vecchi – ma mai indossati – modelli degli anni ’50 e ’60 che facevano ancora parte dell’inventario di Salvador. Era più di una semplice gioielleria. Era a conduzione familiare e molto personale. Era lì che io e mia sorella avevamo i buchi alle orecchie.

TM: Che si tratti di una medaglia, di un braccialetto o di un anello, la tua collezione è altamente simbolica, con simboli di protezione, perfezione, karma e resilienza, solo per citarne alcuni. Perché pensi che il simbolismo dietro i pezzi di Foundrae risuoni così profondamente con i clienti?

BB: Il mio rapporto con il simbolismo è sempre stato lì. I simboli aiutano a tradurre il nostro desiderio innato per lo sviluppo e l’espressione di sé; Molti dei simboli che usiamo hanno migliaia di anni. Ma penso che siano particolarmente titubanti in questo momento perché è un momento di transizione, che fa riflettere di più le persone. Quando le persone sono in transizione, le persone sono più motivate a trovare ciò che parla al loro cuore e ciò che le soddisfa – per allinearsi meglio con il loro scopo di vita.

TM: Per molti, indossare un moderno cimelio Foundrae può aiutare le persone a “prepararsi” alle sfide della vita. Puoi elaborare?

BB: Le icone fungono da promemoria che tutto ciò che desideri è già dentro di te. Troppo spesso affrettiamo le nostre giornate, finiamo delle commissioni e non riusciamo a pensare a ciò che è veramente importante per noi. Le medaglie che scegli per rappresentare la tua identità servono a ricordare il nostro scopo e aiutano a ispirare le nostre prossime lezioni. Voglio che le persone si sentano connesse e responsabilizzate, e si rendano conto che non sono sole nel loro desiderio di vivere una vita più appagante e significativa, ma che sono anche pienamente autorizzate a crearla da sole.

READ  Walter offre un accordo multiregionale con il gruppo media italiano per cinque serie tra cui "Il silenzio dell'acqua" e "Rosie Abate"

TM: Quali icone ti piacciono ora?

BB: Nell’ultimo anno e mezzo mi sono concentrato sulle icone con motivi triangolari. Abbiamo condiviso “Mind Body Soul”, un nuovo simbolo di perfezione [a medallion depicting three rays of light and three stages of the moon]. È ricco di simbolismo e ispirazione. La bellezza dei simboli e delle immagini è che il significato è multistrato: una singola immagine può dire quello che ci vuole più di mille parole per descrivere. Le tre fasi della luna rappresentano il tempo, ma poiché l’energia lunare è considerata femminile, rappresenta anche tre fasi della vita: Vergine, Madre, Sambuco. Tradizionalmente, le persone dicono “crohn” piuttosto che “anziano”, ma sfortunatamente c’è molta negatività ad esso associata. Invece, voglio che le persone capiscano che nominare lo sceicco è un titolo d’onore, un titolo che tutti aspiriamo a raggiungere e a cui elevarci. È un grande onore essere un anziano ma anche una responsabilità perché gli anziani trasmettono informazioni ed esperienze incredibilmente preziose alla generazione successiva. I tre percorsi che conducono alle tre fasi lunari sono i percorsi ascendenti. Li vedo come rappresentanti di “mente, corpo e spirito”, aspetti della nostra vita che dobbiamo portare avanti simultaneamente per raggiungere la perfezione. Può sembrare davvero spaventoso, e poi vedi la luna “più grande” e ricorda che le madri delle nostre madri hanno scalato tutte queste strade prima di noi, in circostanze ancora più difficili.

TM: Recentemente ho collaborato con il famoso ceramista italiano Laboratorio Paravicini Nuova collezione di casalinghi e stoviglie. Come si può ottenere questo?

BB: Costanza Paravicini è la struttura, e quando ha scoperto che avevamo in programma di visitare Positano, una parte d’Italia che non avevamo mai visto prima, ci ha immediatamente consigliato di soggiornare nell’hotel di proprietà di sua sorella e suo cognato, Le Sirino. Il viaggio è stato ricco di storia e bellezze naturali. È stata una cosa molto umile e mi ha ricordato che il mondo è così grande e quanto non ne avevo mai visto prima. Questa sensazione di terrore si traduce in nuovi pezzi.

READ  L'icona della moda Joe Marran e Tony Longo aprono un nuovo ristorante italiano