Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come la latina Gina ha capito che la sua voce è potente e necessaria

Potrebbe essere una sorpresa che la personalità radiofonica Gina Latina – ufficialmente Gina Aguilar – non si sia mai filmata in onda. Se non fosse stata un’audizione in uno spettacolo mattutino di 15 anni fa a portarla nella città che chiamava la sua seconda casa, San Diego avrebbe potuto perdere uno dei conduttori radiofonici più popolari sul mercato. Mentre il suo percorso è iniziato come stagista in una stazione radio al college di Los Angeles, ha lavorato come assistente alle vendite per una stazione televisiva dopo il college, quando i suoi due fratelli sono stati assassinati a distanza di cinque mesi l’uno dall’altro.

“Dopo di che, ho smesso di lavorare completamente per un anno perché ero così depresso. Il mio vecchio capo della stazione radio mi ha chiamato dopo quell’anno e mi ha detto di tornare alla stazione. Ha detto che potevo lavorare poco o quanto “Volevo. Voleva solo farmi uscire”, ha detto, a casa. “Gli sarò per sempre grata per questo.”

Aguilar si è buttata nel suo lavoro, ha fatto amicizia con i colleghi, ha lavorato fino a tardi, ha aiutato e ha imparato quale aspetto del lavoro aveva bisogno di una mano in più. Sebbene inizialmente fosse resistente alle luci fornite con il lavoro, questo l’ha aiutata a capire che la sua voce era importante e l’ha usata per aiutare gli altri.

Uno di questi modi è attraverso la Girls Empowerment Conference con Fondazione Movimento Positivo. La Fondazione è un’organizzazione no-profit di San Diego che collabora con scuole e altre organizzazioni per fornire strumenti educativi, eventi di responsabilizzazione e altre risorse ai bambini a rischio. Ospitano file “Cocktail per una causa” Dalle 18 alle 22 di oggi al 1899 McKee St., San Diego. La Girls Empowerment Conference è una delle beneficiarie dell’evento.

Aguilar è un personaggio in onda su Channel 933, co-condotto da “The Geena the Latina e Frankie V Morning Show”, Vive nella sezione dell’East Village del centro di San Diego. Si è presa il tempo per parlare del suo lavoro radiofonico, la Girls Empowerment Conference, e trovare la sua voce.

S: La maggior parte di noi che ascoltiamo la radio ti conosce come Geena la Latina sul canale 93.3. Cosa ti ha fatto scegliere una carriera in radio?

un: Quando ho iniziato come stagista al 102.7 KIIS FM di Los Angeles durante il college, alla fine sono stato assegnato al dipartimento delle promozioni e ho continuato a lavorare lì per tutto il college. Non ho mai voluto essere in onda; Ho lavorato lì perché era divertente e tutti i miei amici lavoravano lì. Ho sempre voluto lavorare nell’industria dell’intrattenimento, ma non sapevo esattamente cosa volessi fare. Mi consideravo più di qualcuno che lavorava dietro le quinte.

READ  Uffizi italiani scoprono dipinti murali persi durante il blocco COVID | divertimento

[After the deaths of her brothers] Ho ricominciato a lavorare alla stazione radio e mi sono buttato completamente in tutto quello che potevo fare lì, forse solo per tenermi occupato. Stavo alla stazione tutto il giorno, parlando con le persone, aiutando chiunque avesse bisogno di aiuto o sedendo alle riunioni dello spettacolo. Sono diventato il giornalista di strada della stazione e ho lavorato su eventi sul tappeto rosso, che alla fine hanno portato a spettacoli mattutini che mi chiedevano di fare un’audizione. Non volevo fare un’audizione perché ancora non pensavo che essere in onda potesse essere una carriera, ma una di quelle audizioni era per uno spettacolo mattutino a San Diego e ho adorato San Diego. Sono cresciuto visitando la città, tutti i miei amici avevano frequentato il college qui e sembrava davvero che San Diego fosse una seconda casa. Ho ottenuto il lavoro 15 anni fa e da allora sono qui!

Dopo essere stato al canale 933 per un anno, volevo smettere perché non potevo gestire tutti i commenti, i messaggi e le e-mail negativi. Odiavo i riflettori (e ancora non mi piacciono), ma una mattina ho condiviso la storia di quello che è successo ai miei fratelli e la reazione è stata di grande sostegno. La gente parlava di quanto la mia storia li avesse influenzati, aiutati o di quanto fossero legati a me per questo motivo. Alla fine ho capito che forse ero destinato a essere alla radio. Se le persone mi ascoltano quando ho qualcosa di serio da dire, allora posso sopportare tutte quelle altre cose. Mi sono reso conto che era importante avere una voce sulle cose che contano, e non c’era una piattaforma più grande di una delle più grandi stazioni radio di San Diego, che parlava con un milione di persone a settimana.

S: Puoi dirci come sei diventato noto in onda come “Geena la Latina”, e cosa significa per te rappresentare questa parte della tua identità e della tua cultura?

un: Quando ho iniziato, stavano cercando di pensare a un nome accattivante per me. A quel tempo, non c’erano molti, se non nessuno, latini alla radio. Volevano un nome che riflettesse chi ero, ma mi hanno anche detto che ero latino. Un giorno, un DJ in onda ha iniziato a chiamarmi “Latin Gina” e ha smesso. Mi piace il nome, penso che definisca chi sono e sono bravo a farlo. Sono americano, di origini latine, e la mia famiglia è messicana, ma sono cresciuto qui negli Stati Uniti. Parliamo inglese e spagnolo, siamo cresciuti mangiando cibo messicano e andando a spettacoli di auto low-ride, e il mio spagnolo potrebbe essere molto migliore, ma questo è anche il prodotto della crescita con tutte le cose americane. Siamo cresciuti profondamente immersi nella cultura messicano-americana, ma siamo anche cresciuti in America. Siamo un interessante mix di latino che credo rappresenti molte persone cresciute allo stesso modo, qui negli Stati Uniti. Siamo orgogliosi delle nostre radici e del nostro patrimonio latino/messicano, ma siamo anche orgogliosi di essere americani. Faccio parte di una generazione che è cresciuta con entrambe le culture che ci hanno plasmato per diventare ciò che siamo, e ne sono orgoglioso.

READ  Le tue migliori scommesse per una pausa: una guida rapida all'intrattenimento online e alle esperienze virtuali

Quello che amo del centro di San Diego…

Mi piace che sia situato nel centro di San Diego e Little Italy. Il viaggio dura cinque minuti in entrambi i modi. A seconda di come mi sento, tutto è abbastanza accessibile. Mi piace anche essere così vicino a North Park, dato che frequento questo quartiere quasi tutti i giorni. Adoro ricevere visitatori ed essere così vicino a così tanto da fare! Downtown, Port, Little Italy, Barrio Logan: sono vicino a tutto.

S: Raccontaci della tua conferenza sull’emancipazione delle ragazze.

un: Sono stata la relatrice principale alle conferenze per ragazze della Mount Miguel High School e dell’Università di San Diego. Dopo aver parlato in entrambe le conferenze, ho pensato di combinarle per massimizzare le risorse e presentare una grande conferenza per ragazze adolescenti di tutta San Diego. Ho parlato con gli organizzatori della conferenza e abbiamo avviato la Girls Empowerment Conference nel 2017. Alle ragazze viene fornito cibo durante il giorno, insieme ad attività di potenziamento, relatori, spettacoli e workshop interattivi.

Durante piccole sessioni di discussione con un moderatore, le ragazze possono parlare comodamente di problemi che riguardano la loro vita, come l’immagine corporea, la fiducia in se stessi o la vita a casa. I gruppi di responsabilizzazione di diverse scuole superiori eseguono la parola parlata e compilano video di potenziamento che vengono riprodotti durante il giorno. Le ragazze dei gruppi di responsabilizzazione delle scuole superiori sono molto coinvolte in tutto, dagli argomenti delle conferenze agli argomenti, ai relatori e altro ancora. Cerchiamo davvero di ascoltarli e di ascoltare ciò che dicono di volere e di cui hanno bisogno, mentre pianifichiamo la conferenza. È una giornata completamente interattiva e coinvolgente, specificamente orientata alle ragazze adolescenti dalla 9a alla 12a elementare, i costi di ammissione e di trasporto coperti gratuitamente per le ragazze.

READ  14 vini da considerare per sorseggiare maggio, per meno di $ 25

S: Perché questa conferenza era qualcosa che volevo creare?

un: Volevamo fornire risorse e sbocchi alle ragazze adolescenti che altrimenti non avrebbero avuto accesso. Volevamo alzare l’asticella per le ragazze e dare loro esempi di cosa possono diventare se lavorano sodo e rimangono motivate. Volevamo fornire loro un luogo sicuro dove imparare, crescere e divertirsi, e alla fine volevamo ispirare queste ragazze a dare il meglio di sé. Volevamo far loro vedere esempi di altre che una volta erano in carica e vedere fino a che punto queste donne sono arrivate.

S: Cosa significa per te personalmente l’idea di “empowerment”?

un: L’empowerment è uno stato dell’essere. È uno stato in cui ti senti completamente a tuo agio con chi sei e in cosa credi; sentirsi sicuri di poter fare tutto ciò che si vuole; avere fiducia in te stesso e in ciò che offri; Dal sapere che il tuo contributo a questo mondo è importante; È uno stato di consapevolezza che tutto è realizzabile quando ci metti la tua mente e ti dedichi a raggiungerlo. L’empowerment ti dà la sensazione che nulla sia fuori portata.

S: Qual è il miglior consiglio che tu abbia mai ricevuto?

un: Non prendere le cose sul personale. Spesso, non perseguiamo i nostri obiettivi o sogni perché qualcuno ci ha detto che non potevamo, o perché siamo stati rifiutati o rifiutati. Penso che non prendere le cose sul personale – che si tratti di un rifiuto o di qualcosa che viene detto su di noi – ci permette di non trattenere le cose che non possiamo controllare. Tutto quello che puoi fare è essere te stesso, essere una brava persona, lavorare sodo e tutto accadrà come dovrebbe.

S: Qual è l’unica cosa che le persone potrebbero essere sorprese quando scoprono di te?

un: Sono una persona molto spirituale. Medito ogni giorno e leggo ogni tipo di libro spirituale là fuori. Mi occupo di guarigione energetica, reiki, yoga e credo nella fitoterapia, nei rimedi naturali. Credo che il modo in cui pensi e ti mantieni con i piedi per terra in ogni situazione sia la chiave per vivere una vita appagante.

S: Si prega di descrivere il weekend perfetto a San Diego.

un: Fai una bella cena e del vino a Little Italy, nel centro di San Diego o da qualche parte sull’acqua. Magari dirigiti verso la baia durante il giorno, fai un giro in barca o in bicicletta, o semplicemente medita in riva all’oceano. Partecipa a una lezione di hot yoga o fai jogging sull’acqua e concludi un barbecue a bordo piscina con amici e familiari.