Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come i soldati australiani hanno contribuito a cambiare la seconda guerra mondiale

Ottant’anni fa, migliaia di soldati australiani hanno combattuto una terribile battaglia nel deserto in Nord Africa che ha contribuito a cambiare le sorti della guerra. seconda guerra mondiale.

Il leader della Gran Bretagna in tempo di guerra Winston Churchill ha riassunto il significato della battaglia di El Alamein, combattuta sulla costa settentrionale dell’Egitto dal 23 ottobre 1942.

Ha detto della battaglia: “Prima di El Alamein, non abbiamo ottenuto alcuna vittoria. Dopo El Alamein, non abbiamo mai assistito a una sconfitta”.

L’offensiva alleata a El Alamein iniziò con un massiccio attacco di artiglieria sulle posizioni tedesche e italiane. (Musei della Guerra Imperiale Britannica)

Craig Tibbets, storico capo dell’Australian War Memorial, afferma che El Alamein, che ha contrapposto l’Ottava Armata a guida britannica contro l’Afrikaans Corps, è stato un evento che ha cambiato il corso della storia.

“È stato il punto di svolta della campagna nordafricana e ci sono le battaglie di Stalingrado in Russia e di Midway nel teatro del Pacifico come la battaglia decisiva dell’intera guerra”, ha detto a 9News.

Ecco uno sguardo a come si è sviluppata e influenzata la battaglia di El Alamein.

Il generale tedesco Erwin Rommel – noto come la “Volpe del deserto” – guidò il suo esercito afrikaans a grandi vittorie sull’Ottava Armata a guida britannica, costringendolo a tornare nel villaggio di El Alamein, a circa 260 km a ovest della città egiziana del Cairo.

Dal luglio 1942, l’Ottava Armata è stata in grado di bloccare le forze di Rommel, ma la sconfitta di El Alamein metterebbe a rischio il controllo britannico del Canale di Suez, una rotta di navigazione vitale verso l’Australia e l’India, nonché preziosi giacimenti petroliferi in Medio Oriente . .

I soldati australiani che combattevano a El Alamein durante la seconda guerra mondiale hanno dovuto attraversare un campo minato nel deserto. (Musei della Guerra Imperiale Britannica)

Chi erano le forze australiane coinvolte?

La nona divisione australiana, composta da fanteria, artiglieria, equipaggi di carri armati e ingegneri, nonché forze di supporto, faceva parte dell’ottava armata multinazionale, comandata dal generale britannico Bernard Montgomery.

I piloti e l’equipaggio della Royal Australian Air Force facevano parte della Desert Air Force a supporto delle forze di terra.

“L’Ottava Armata era una vera forza per il Commonwealth… Aveva soldati britannici, australiani e neozelandesi così come altri paesi tra cui soldati egiziani, greci e francesi”, ha detto Tibbets.

Nell’ottobre 1942, l’Ottava Armata superava di due a uno i nemici tedeschi e italiani in carri armati e aerei.

Con Rommel che soffriva di una grave carenza di manodopera e rifornimenti, compreso il carburante, Montgomery pianificò un’offensiva decisiva a El Alamein.

Un carro armato australiano durante la battaglia di El Alamein nell’ottobre 1942. (Memoriale di guerra australiano)

Che ruolo hanno avuto gli australiani?

Dopo che la battaglia iniziò con un massiccio sbarramento di artiglieria di oltre 800 cannoni da campo, Montgomery ordinò alla 9a divisione australiana di girare la loro offensiva a nord.

Seguì una settimana di aspri combattimenti, con gli australiani che si fecero strada su posizioni nemiche ben protette, assumendo posizioni chiave come Thompson Post, Fig Orchard, Blockhouse e Saucer.

L’offensiva australiana limitò tutte le migliori forze di Rommel, consentendo a britannici, neozelandesi, indiani, sudafricani, francesi e polacchi di fare un importante passo avanti e costringere il nemico a ritirarsi.

Ma è arrivato a caro prezzo. Più di 1.000 soldati australiani sono stati uccisi e circa 3.600 feriti durante i combattimenti.

I soldati australiani hanno combattuto coraggiosamente ma hanno subito pesanti perdite durante la battaglia di El Alamein nel 1942. (Musei della Guerra Imperiale Britannica)

Qual è l’effetto della battaglia?

Nel novembre 1942, le forze tedesche e italiane erano in piena ritirata, mentre la vittoria di El Alamein fu un grande impulso per il morale degli alleati.

“Questo è avvenuto dopo molte sconfitte nei primi anni della guerra”, ha detto Tibbets. “Il successo a El Alamein ha fatto molto per sollevare il morale in Australia e in Gran Bretagna”.

Sebbene ci siano stati più di due anni di duri combattimenti fino alla sconfitta della Germania nazista, i semi del successo degli Alleati furono gettati nella battaglia del Nord Africa.

Churchill ne riassunse l’importanza con le sue stesse parole nel momento in cui disse che El Alamein lo è La fine dell’inizio “nella seconda guerra mondiale”.

23 ottobre

Ci sono volute solo tre ore prima che la giuria decidesse che il presidente del fan club aveva ucciso la pop star

READ  Aspetta sei mesi per il supporto per la salute mentale