Settembre 29, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come Doctolib sta rivoluzionando il settore della sanità digitale

La piattaforma Doctolib è diventata indispensabile per fissare un appuntamento presso un centro vaccinale Covid-19. (S? BASTIEN MUYLAERT / MAXPPP)

È una piattaforma che ormai tutti conosciamo, grazie alla campagna di vaccinazione realizzata per contrastare l’epidemia di Covid-19: Doctolip, crocevia digitale quando si vuole prendere appuntamento per ricevere una dose, oggi richiesta da circa 60 milioni di pazienti, in Francia e all’estero. Oggi un terzo dei caregiver I francesi ora sono almeno dotati di uno strumento di agenda online, per gestire gli appuntamenti con pochi click. Doctolib ha 150.000 utenti tra gli operatori sanitari.

Per espandersi, la piattaforma ha acquistato alcuni dei suoi concorrenti come MonDocteur. Tratta anche i praticanti con metodi a volte un po’ insistenti, spiega Mary, medico di medicina generale al Finistere.È successo tra i miei colleghi che era stato fissato un appuntamento per un motivo medico, ed era proprio un rappresentante Doctolib che voleva raggiungere lo studio del medico. Questo era ancora più forte all’inizio della crisi Covid, con un grande impatto commerciale: all’epoca volevano creare un proprio programma di teleconsulto“.

Per poter utilizzare l’agenda di base e gestire gli appuntamenti, Doctolib addebita a ogni badante € 129 al mese, € 79 se vuole anche lo strumento di consultazione a distanza. Nella primavera del 2020, il numero di utenti è aumentato di dieci volte. Doctolib continua ad affollarsi; Dei 1.000 posti di lavoro creati entro un anno, un terzo saranno i venditori.

Questa posizione di leader di mercato a volte disturba la concorrenza, con teL'”abuso di posizione dominante” è ancora oggetto di indagine. Una seconda indagine è stata avviata anche quando anche gli ospedali generali di Parigi di AP-HP hanno scelto Doctolib per organizzare le consultazioni. Il concorso, che aveva sporto denuncia, voleva poter accedere alle prenotazioni.

Questa posizione semidominante solleva anche la questione della gestione dei dati. Le informazioni sull’identità dei pazienti sono archiviate sul cloud Doctolib, ospitato da American Amazon Web Services. Anche Doctolib oggi fa un passo avanti con ‘Doctolib Médecins’, un nuovo programma in cui il medico inserisce non solo l’identità del paziente ma anche tutti i suoi dati medici, dopo ogni consultazione.

Con il programma “Dottore”, cambiamo livello. Abbiamo l’intera cartella clinica online, cioè tutti i tuoi dati, la tua storia, gli esami del sangue, le scansioni TC, le risonanze magnetiche, i referti degli ultrasuoni… È sicuro, ma è online.

Jean-Jacques Fraslin, GP

a franceinfo

Tuttavia, il Dr. Jean-Jacques Fraslin è entusiasta di utilizzare questo nuovo strumento che gli consente già di risparmiare un’ora di lavoro al giorno. Può anche condividere i suoi dati domani con il paziente e altri operatori sanitari.

READ  "La Fracture": bollettino sanitario per la Francia contemporanea

Doctolib è stata in grado di plasmare il suo modello scivolando nei vuoti lasciati dall’assicurazione sanitaria e dalle autorità pubbliche. “La forza di Doctolib sta nella sua debolezzaPaese francese da quasi vent’anni per digitalizzare il nostro sistema sanitario, stima l’economista sanitario Frederic Bezard. Basta andare su ameli.fr per vedere che hai a che fare con un sito compatibile con un sito da circa vent’anni.”

Per l’economista “A da un momentoLo stato non è in grado di farlo, si potrebbe pensare che il governo si stia dicendo: lascia che Doctolib raccolga e gestisca i dati sanitari invece dell’assicurazione sanitaria. Ma questo significa il crollo del nostro sistema sanitario. La colpa da parte delle nostre autorità pubbliche è ancora maggiore di quella dell’attore privato che cerca di svilupparsi.

l’Lo Stato non ha abbandonato del tutto il gioco. L’anno prossimo, vuole rendere popolare un nuovo strumento, “My Health Space”, che dovrebbe sostituire il Common Medical Profile (DMP). Questo dispositivo, lanciato quindici anni fa, è stato un completo fallimento con meno di 10 milioni di francesi che hanno aperto un file, che per la maggior parte è rimasto vuoto.

Il direttore generale di Doctolib, Arthur Therion, lo rassicurò: “OhNon è destinato a svolgere il lavoro del Fondo nazionale di assicurazione sanitaria. Lavoreremo con loro, forse come parte di My Health Space, ma sono due cose completamente diverse.

Nel frattempo, Doctolib sta aprendo la porta alla digitalizzazione dei dati medici. Come per la vaccinazione contro il Covid-19, la startup sa rendersi molto utile, e anche necessaria quando le autorità pubbliche non sono completamente presenti.

READ  Covid-19: forte aumento dei test positivi, predomina la variante delta