Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Come Carlo Ancelotti ha ispirato i giocatori del Real Madrid con un video

Alla vigilia della semifinale del Real Madrid contro il Manchester City, l’allenatore Carlo Ancelotti ha riunito tutti i suoi giocatori in una stanza e ha proiettato un videoclip. È stato un montaggio di tutti i ritorni del Real Madrid in questa stagione – un totale di otto – e ha concluso la sessione con una chiamata di rally. “Ne manca uno”, ha detto ai suoi giocatori.

https://www.youtube.com/watch?v=pFRqZVEpm

Il Real Madrid ha completato, mercoledì, la sua nona rimonta in questa stagione, battendo il Manchester City in modo entusiasmante. Come ogni altra cosa, la vittoria dei campioni di Spagna è stata una testimonianza della grandezza di Ancelotti. Riuscendo a vincere, l’italiano si è piazzato ancora una volta tra i grandi del management di quest’epoca. Che si tratti di vittorie sul Paris Saint-Germain, sul Chelsea o ora sul City, Ancelotti ha rianimato il Real Madrid che ha perso sia Sergio Ramos che Raphael Varane all’inizio della stagione, vincendo il 14esimo titolo di Champions League.

5 finali di UEFA Champions League

Da giocatore, l’italiano ha vinto la Coppa dei Campioni due volte di seguito con il Milan nel 1989 e nel 1990. Ma è la sua carriera da allenatore che ha ormai superato un’impressionante carriera da giocatore. È l’unico allenatore a raggiungere la finale di Champions League cinque volte. Da allenatore del Milan, ha sconfitto la Juventus nella sua prima finale di Champions League all’Old Trafford nel 2003.

Due anni dopo, la sua squadra ha perso contro il Liverpool nell’epica finale di Istanbul, ma altri due anni dopo, ha vendicato la vittoria per 2-1 del Milan sui Reds ad Atene. Poi, nel suo primo periodo al Bernabeu, ha portato il Real Madrid alla decima coppa, al suo decimo titolo di Champions League. Otto anni da quando ha avuto un’altra possibilità di gloria europea con il Real Madrid a Parigi contro un avversario che conosce bene.

READ  Romelu Lukaku: l'Inter ha rifiutato l'offerta di trasferimento da 85 milioni di sterline del Chelsea oltre a Marcos Alonso | notizie di calcio

nessuna riparazione

Un ritorno al Real Madrid si profilava dopo che i giganti spagnoli non sono stati in grado di attirare i loro obiettivi iniziali nel centro di allenamento. Ancelotti ha acquisito il Real Madrid che avrebbe fatto molto affidamento su Karim Benzema e ha detto che l’attaccante francese – che non ha segnato più di 30 gol in una stagione – ne avrebbe segnati 50. A poche partite dalla fine, il bottino di Benzema è di 42. Vinicius Junior, che ha segnato sei gol in due stagioni messe insieme, 17 gol in questa stagione.

Il tecnico del Real Madrid Carlo Ancelotti dà istruzioni ai suoi giocatori durante la semifinale di Champions League, il match di ritorno tra Real Madrid e Manchester City al Santiago Bernabeu di Madrid. (Foto AP/Manu Fernandez)

Il centrocampo è rimasto lo stesso, con Toni Kroos e Luka Modric in rosa al fianco di Casemiro. Ma anche lì, Ancelotti ha dovuto mostrare coraggio nella stagione di Champions League, sostituendoli tutti e tre al 75′ della gara di ritorno contro il Manchester City.

Ma è stata la difesa che ha visto più riforme. Eder Militao e David Alaba non avrebbero potuto essere considerati una coppia di difensori centrali, ma in questa stagione nella Liga solo il Siviglia ha un record difensivo migliore dei campioni. Ancelotti ha fatto quello che sa fare meglio: ha preso una buona squadra e l’ha resa grande.