Agosto 8, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Claire Samson non si candiderà per il Partito conservatore in Quebec

Eric Duhemy perderà il suo unico vice: la dissidente Claire Samson non intende candidarsi sotto la bandiera dei conservatori del Quebec alle prossime elezioni.

• Leggi anche: Retrospettiva 2021: molti momenti salienti della politica del Quebec

• Leggi anche: Il nuovo CEO di SQ è stato nominato solo nel 2022

Dopo aver lasciato dubbi quando è arrivato il momento di passare da CAQ a PCQ, il rappresentante Claire Samson ha finalmente deciso di ritirarsi lo scorso giugno.

Ha 66 anni e cita in modo specifico i suoi problemi di salute degli ultimi anni per spiegare la sua scelta di lasciare da parte le nuove elezioni. mio Samson intende, tuttavia, fare una campagna a sostegno di PCQ.

L’ex direttore del mondo televisivo afferma di avere “diversi piani pensionistici”. Ho imparato la lingua dei sordi molti anni fa. Vorrei aggiornarmi per fare volontariato come interprete sorda”, dice, spiegando di aver imparato questa lingua in passato “per pura curiosità”.

mio Sansone sta anche valutando la possibilità di tornare a scuola per il suo pensionamento, senza concentrarsi su un’area particolare. “Ho otto mesi per pensarci”, dice.

non amaro

Il membro di Iberville ci assicura che non ha trattenuto amarezza per essere licenziata da CAQ dopo aver donato $ 100 a PCQ.

Allo stesso tempo, ha detto che era felice di lasciare la formazione. “Non volevo essere qui oggi”, ha detto. I rappresentanti presenti non godono di molta libertà di espressione”.

Claire Samson non ha nascosto la sua delusione per essere stata messa sotto accusa mentre formava il Gabinetto, dopo la vittoria del CAQ nel 2018.

READ  Il team Petits Débrouillards de Cépie celebra la scienza

Ma ci assicura che la sua donazione a PCQ non è stata in malafede. “Non si trattava di vendicarsi di CAQ”, spiega. Nemmeno io sono un suicida di natura”.

“Ci stavamo dirigendo verso l’incoronazione del CAQ e ho scoperto che avevamo bisogno di più opposizione”, afferma Mio Sansone, aggiungendo che la donazione era del tutto legale.

Da parte sua, il partito al governo ha affermato di non poter “tollerare un membro del nostro gruppo che sostiene finanziariamente un altro partito politico che sfida e rifiuta le misure scientifiche e sanitarie stabilite”.

Oggi, Claire Samson dice di essere “molto a suo agio” con le posizioni del suo nuovo partito.

anche da vedere