Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

“Ciao Papa”: Guillermo del Toro saluta la scrittura di canzoni

nell’animazionePinocchio di Guillermo del Toro“, il ragazzo di legno titolare decide che deve lasciare la casa – e il suo amato padre, Geppetto – con un circo itinerante disordinato nella speranza di guadagnare i soldi per la famiglia. Appare sul palco (doppiato e cantato da un giovane Gregory Mann) eseguendo un delicato , dolce canzone dedicata a suo padre: “Chow Papà. Puro e quasi angelico, enumera le cose di casa che un ragazzo coraggioso porterebbe nel suo cuore per conforto, visivamente Del Toro ricorda agli spettatori il tempo e il luogo in cui era ambientata la sua versione della storia: l’Italia fascista di Mussolini.

Fa tutto parte di un inebriante mix di “felice malinconia” in qualcosa di simile a una canzone popolare italiana. È anche un esempio della prima incursione del regista nella scrittura di canzoni, collaborando con il compositore premio Oscar Alexandre Deplat (che lo ha assistito nel compito) e il paroliere Ruban Katz.

Quando i tre si incontrano in videoconferenza per discutere la canzone con The Envelope, problemi tecnici impediscono a Del Toro di unirsi inizialmente. Quando finalmente lo fa, le sue prime parole sono: “Ho fatto tutto!”

“Guillermo ha suonato tutto alla tromba”, dice Desplat, senza perdere un colpo.

Altri ridono, poi spiegano come ha funzionato la loro collaborazione video durante la pandemia. Katz dice che del Toro era “il capitano della nave”, con idee molto specifiche su come dovrebbe essere ogni canzone del musical e le battute dei personaggi.

“Ha iniziato lanciandomi qualche parola, dandomi una direzione, e da lì ho preso l’iniziativa. È una collaborazione a tre in cui Guillermo mi parlerà, poi parlerò con Alexander e lo rispediremo a Guillermo , che ci fornisce un feedback”, afferma Katz. “Non ci sediamo spalla a spalla: tu scrivi una parola, io scrivo una parola. Lui ci dice dove vuole che andiamo, di cosa dobbiamo parlare, lo ispira e serve la sua visione”.

READ  Platinum Equity completa l'acquisizione di High Temperature Business Solutions da IMERYS per 930 milioni di euro

Del Toro ammira la capacità di Katz di colpire al cuore di “Ciao Papa”: “Quando Pinocchio fa l’inventario di ciò che porterà con sé, è così poetico e commovente. La dice lunga su quanto sia semplice il suo amore per suo padre. È “È così difficile catturare una tale semplicità. È come una ninna nanna, ma invece di un padre che canta a un bambino che allatta, un figlio canta a suo padre”.

Il regista con un modello della sua star nel set in stop-motion “Pinocchio di Guillermo del Toro”.

(Jason Schmidt/Netflix)

Se mi dilungo troppo / metto su un bel pezzo di lucentezzaIl primo verso dice:Uccelli che cinguettano con campanelli / Disegni di prugne, Due sacchi di conchiglie / Profumo di pane, una goccia di vino / Il tuo ricordo, papà.

“Stavo pensando ai giorni in cui ho lasciato la Francia molto tempo fa”, dice Katz. Non ero un bambino, ero un giovane. Ma ho cercato di ricordare cosa mi sono lasciato alle spalle, le cose che amavo. L’odore del pane, il canto degli uccelli. Questo è molto francese! ” Ride.

Desplat, che ha suggerito di utilizzare solo strumenti di legno nella registrazione, dice che volevano evitare l’anacronismo, con niente come la musica pop di oggi per registrare il racconto.

“Abbiamo deciso di essere più ispirati da ciò che è stato scritto alla fine degli anni ’30 e ’20, ovvero Cole Porter, Gershwin. I brani sono così facili da ricordare; sembrano fischiati da un contadino che cammina in campagna o da un operaio che cambia le gomme Qualcosa di così semplice, così puro, molto bello.Abbiamo cercato di andare lì, per trovare questa sofisticata semplicità.

READ  I tifosi sauditi saltano la conferenza stampa della MotoGP VR46

“Penso di condividere con Katz, e anche con Guillermo, condividiamo questa felice malinconia. Siamo persone felici nella vita ma abbiamo questa malinconia profonda e potente dentro. Quindi la musica a cui ci riferiamo – canzoni popolari italiane, persino Cole Porter, c’è una profonda tristezza lì dentro, c’è quando senti “Ciao papà”.

Del Toro afferma: “Abbiamo discusso del fatto che questo deve attrarre persone che andranno così lontano un po’ [circus] tenda. Aveva bisogno di questa semplice magia, di questa quasi magia che le persone cantassero per lei fuori dalla tenda.

Ma c’era di più nella canzone così come è usata nel film, qualcosa di stratificato nella sua presentazione visiva: aspri richiami al fascismo e alla guerra.

In una prima strofa della canzone, ho chiesto di far posto alla radio con un vero discorso di Mussolini.Il film è realizzato attraverso le storie del padre – Pinocchio, Geppetto, Spazzatura, Volpe, Lucignolo, Podestà —E volevo dire, allo stesso tempo, che il paese ha una figura paterna terribilmente artificiale in questo duro perché il fascismo è una versione distruttiva della paternità”, dice del Toro.

Poi aggiunge: “Il modo in cui Katz e Alexander andranno [my] Idee di base e scrivilo, è un regalo. Sono umiliato e grato. E se lo facessi di nuovo, sarebbe sotto molto stress e molta paura.