Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ci dà obiettivi e divertimento

Anche se potrebbero essere cadute al penultimo ostacolo, sia la Croazia che il Marocco hanno la possibilità di recuperare un piccolo bonus extra per le loro impressionanti campagne di Coppa del Mondo quando sabato si affronteranno nello spareggio per il terzo posto.

Mondiali 2022: notizie e caratteristiche | programma | Arco

Alcuni fan tendono a vedere la partita eliminatoria con aria di disprezzo, prevedendo una gara leggermente deludente in cui due finalisti malconci e depressi cercano di raccogliere le motivazioni per tornare di nuovo alla ricerca di un’ultima vittoria.

Tuttavia, il nocciolo della questione è che la partita per il terzo posto ai Mondiali è stata storicamente una partita con punteggi molto alti e anche dove la Coppa d’oro è stata vinta nel corso degli anni.

Un terzo posto nella Coppa del Mondo 2022 sarebbe un enorme colpo per il Marocco, che è già avanzato più nel torneo di qualsiasi altro paese africano nella storia. Pochi si aspettavano che gli Atlas Lions superassero la fase a gironi, quindi un posto sul podio sarebbe stata la ciliegina sulla torta per Walid Regragui.

Inoltre, lo spareggio di sabato potrebbe essere l’ultima partita di Coppa del Mondo per il capitano croato Luca ModricUna carriera lunga e brillante, anche se il suo allenatore spera che giocherà fino a Euro 2024, e non c’è dubbio che il 37enne centrocampista speri di aggiungere un bronzo alla medaglia d’argento conquistata con la sua nazionale dopo essere arrivato secondo. Russia 2018.

A parte l’orgoglio internazionale e individuale, ci sono una serie di altri buoni motivi per i fan di sintonizzarsi sul gioco, e qui ci sono alcuni dei più convincenti:

READ  La storia di perdita personale e speranza della "Mano di Dio" di Sorrentino

Obiettivi, obiettivi e traguardi

Ci sono sempre gol nei playoff. sempre. Infatti, dalla prima partita per la medaglia di bronzo nel 1930, nessuna partita di playoff è finita senza reti nei tempi regolamentari ed è stata quindi decisa dai calci di rigore. In effetti, la partita non aveva visto meno di due gol segnati nei tempi regolamentari dalla vittoria per 1-0 della Polonia sul Brasile ai Mondiali del 1974.

Delle 19 partite per il terzo posto disputate dal 1934, solo tre hanno segnato un solo gol: 1962 (Cile – Jugoslavia 1-0), 1970 (Germania Ovest – Uruguay 1-0) e 1974 (Polonia – Brasile 1-0). . . )

Quattro delle ultime sette partite (a partire dagli Stati Uniti nel 1994) hanno segnato quattro o più gol, con un totale di 26 gol segnati. Nello stesso periodo, la finale della Coppa del Mondo ha visto più di quattro gol (Francia – Croazia 4-2 in Russia 2018) e solo 15 gol segnati complessivamente nei tempi regolamentari.

Il numero di goal nella partita

Nell’intera storia della Coppa del Mondo, sono stati segnati 73 gol in 19 spareggi per il terzo posto (non ci sono stati spareggi nei tornei 1930 e 1950) rispetto ai 77 gol segnati in 21 finali di Coppa del Mondo.

Pertanto, sebbene nelle finali vengano segnati più gol, i playoff hanno un rapporto medio di gol a partita leggermente più alto (3,84 gol a partita) rispetto alla finale stessa (3,66).

Persona che infrange i record

Hakan Şukur detiene ancora il record per il gol più veloce di sempre in Coppa del Mondo, quando ha segnato un gol per la Turchia a soli 11 secondi dall’inizio della partita per il terzo posto contro la Corea del Sud nel 2002.

READ  Breaking Glass Pictures acquisisce "Nostalgia" nordamericana - Scadenza

Tendenze d’attacco

Libera dalle intense pressioni delle semifinali, la partita per il terzo posto tende a vedere le squadre correre al vento con cautela e adottare tattiche offensive più espansive in una partita a eliminazione diretta che ha ancora una sensazione di “spettacolo”.

Tuttavia, lo spareggio conta ancora come una partita ufficiale della Coppa del Mondo, quindi i gol e gli assist segnati possono essere fondamentali quando si tratta di trofei post-torneo. Ad esempio, tre giocatori hanno segnato gol preziosi nelle partite per il terzo posto in cui hanno vinto la Scarpa d’Oro.

Il primo è stato l’attaccante italiano Salvatore “Toto” Schellaci, che ha segnato un rigore nel finale per suggellare la vittoria per 2-1 contro l’Inghilterra a Italia 1990 e aggiudicarsi la Scarpa d’Oro.

Da allora, Davor Suker dalla Croazia (1998) e Thomas Meller La Germania (2010) ha entrambi segnato gol cruciali nei playoff per balzare in cima alle classifiche dei gol in quei tornei specifici.

cose stupide

Mentre è giusto che la finale della Coppa del Mondo sia al centro dell’attenzione quando si tratta di record internazionali di calcio, anche la partita per il terzo posto ha la sua giusta dose di punti di interesse storici.

Con quattro medaglie di bronzo in bacheca, la Germania detiene il record di essere arrivata terza per il maggior numero di occasioni ai Mondiali da quando il torneo è stato inaugurato nel 1930. Nel frattempo, quattro nazioni – Polonia, Francia, Svezia e Brasile – sono arrivate terze due volte.

L’Uruguay ha avuto il maggior numero di qualificazioni al terzo posto (tre) senza riuscire a vincerne nemmeno uno, e si è ritrovato destinato a finire quarto nel 1954, 1970 e 2000.

READ  Il ristorante italiano di New York che devi conoscere ora

Spagna e Qatar 2022 Argentina sono le uniche due vincitrici della Coppa del Mondo che non hanno partecipato alla partita per il terzo posto. ma, La Roja È arrivato quarto nella Coppa del Mondo del 1950, ma il torneo è stato giocato in un formato campionato-lega e come tale non includeva uno spareggio.

Il terzo posto è stato un portafortuna per i club europei negli ultimi 40 anni. Polonia (1982), Francia (1986), Italia (1990), Svezia (1994), Croazia (1998), Turchia (2002) e Paesi Bassi (2014) non sono riuscite a qualificarsi per il successivo Campionato Europeo.