Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Champions League: cinque cose che potresti esserti perso, inclusa la presentazione di Messi al Milan

In una delle serate di Champions League che ha visto Junior Messi passare al Milan e il Manchester City e il Paris Saint-Germain si sono qualificati per gli ottavi di finale, diamo un’occhiata ad alcune delle storie che potresti esserti perso.

1. L’ex fattorino salva il Milan

Le speranze del Milan in Champions League sono ancora vive grazie al vincitore in ritardo Messias nella drammatica vittoria per 1-0 sull’Atlético Madrid.

Incredibilmente, il 30enne brasiliano non stava solo facendo il suo debutto in Champions League, ma facendo anche la sua prima partita europea. Nel 2015 collegava frigoriferi e lavatrici mentre giocava con il Casale in Serie D.

Messias, che la scorsa stagione era al Crotone, ha pazientemente scalato la piramide del calcio italiano. La sua sega nel finale, su cross di Frank Kesey, significa che il Milan si avvia ora al girone finale al terzo posto, a un solo punto dal Porto. Ospitano i vincitori del Gruppo B Liverpool nella loro ultima partita Fondamentale +.

Messias ha segnato al suo esordio in Champions League per mantenere vive le speranze del Milan.

Getty Images

2. pilastro j fortifica forte Voi stessi per ottenere un altro record a Liverpool

Il Liverpool non riusciva a smettere di segnare e ha mantenuto il suo record di Champions League al 100% con una comoda vittoria per 2-0 sul Porto ad Anfield.

Lo straordinario gol di Thiago Alcantara – soprannominato “thunderball” da Jürgen Klopp – e l’assalto di Mohamed Salah significano che il Liverpool ha segnato due o più gol per la sua sedicesima partita di fila. È la migliore gara disputata da una squadra inglese dai tempi del Wolverhampton Wanderers nel 1939.

Il destino del Porto è ancora nelle loro mani. In seguito ospita l’Atlético Madrid sapendo che una vittoria garantirà la qualificazione.

Jurgen Klopp ha descritto lo sciopero di Thiago come “un fulmine”.

3. Mbappe ha segnato nella sua 50esima presenza in Champions League

Kylian Mbappe ha chiuso la sua 50esima partita di Champions League con un gol nella sconfitta per 2-1 del Paris Saint-Germain contro il Manchester City.

A 22 anni e 339 giorni, è il secondo giocatore più giovane in campo a raggiungere le 50 partite di Champions League dietro solo a Cesc Fabregas (22 anni, 331 giorni). Il gol di Mbappe è stato il ventesimo in trasferta in Champions League, numero raggiunto in sole 23 partite.

Mbappe ha segnato 9 gol in tutte le competizioni in questa stagione.

Mbappe ha segnato nove gol in tutte le competizioni in questa stagione, ma dopo la partita CBS Sport L’analista Jamie Carragher mette ancora in dubbio le sue qualità difensive. L’ex difensore del Liverpool crede che il PSG “non abbia alcuna possibilità” di vincere la Champions League quando Mbappe, Neymar e Lionel Messi giocano tutti insieme.

Nonostante la sconfitta, il Paris Saint-Germain si è unito ai vincitori del Gruppo A del Manchester City nella fase a eliminazione diretta dopo che l’RB Lipsia ha battuto il Club Brugge 5-0, ma la squadra di Mauricio Pochettino deve accontentarsi del secondo posto, il che significa che probabilmente giocherà gli ottavi di finale. contro Liverpool o Bayern Monaco.

4. L’Ajax lancia “Tre uccellini”

L’Ajax ha letteralmente vinto il Gruppo C nel modello. Eric Ten Hag ha fatto il suo debutto con il suo terzo stile ispirato a “Three Little Birds” di Bob Marley quando è arrivato da dietro per sconfiggere il Besiktas 2-1 a Istanbul.

Sebastian Haller ha segnato due gol dalla panchina. Il 27enne ora ha nove gol in cinque partite della fase a gironi ed è il capocannoniere della Champions League con Robert Lewandowski.

Haller ha anche segnato più gol nelle sue prime cinque partite di Champions League rispetto a qualsiasi altro giocatore.

5. Dzeko segna 50 gol in Europa

L’Inter è arrivata agli ottavi per la prima volta in un decennio grazie a una doppietta di Eden Dzeko.

L’attaccante bosniaco è riuscito a vincere 2-0 sullo Shakhtar Donetsk, portandolo a 50 gol nella competizione europea per club. È il giocatore numero 20 a raggiungere questa impresa.

I due gol sono arrivati ​​nella ripresa, quando i nerazzurri molto migliorati sono passati al Real Madrid nella fase a eliminazione diretta. Ma Dzeko ha catturato anche l’attenzione nel primo tempo per tutte le ragioni sbagliate con uno splendido tiro dalla distanza sopra la traversa…

L’Inter si reca al Real Madrid per l’ultima partita il 7 dicembre, sapendo che una vittoria garantirà la vetta del Gruppo D Fondamentale +.

READ  Sports Digest: Carli Lloyd ha scelto la squadra di football americano per partecipare alla quarta Olimpiade