Settembre 27, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Cerca le uova di farfalla monarca nei giardini del Canada

Le farfalle monarca sono essenziali per gli ecosistemi e le economie perché impollinano le piante, riciclano i nutrienti e fungono da cibo primario per altri animali.

Quando gli appassionati di conservazione canadesi escono per trovare le uova del re, è sempre con una lente d’ingrandimento e un taccuino. Sono volontari che partecipano a un censimento estivo delle iconiche farfalle in via di estinzione.

Luglio e agosto sono i mesi migliori, quando il re è visibile in Canada in tutte le sue fasi di sviluppo: uovo, bruco, bozzolo e farfalla adulta.

Ma è una ricerca complessa. Jack Kerouac, che è tra le centinaia di persone che hanno partecipato al programma di scienza dei cittadini di Mission Monarch, spiega.

La tragica situazione di questa specie ha portato alla creazione di questo programma cinque anni fa dal Montreal Insectarium per documentare i luoghi di riproduzione del re. I dati vengono utilizzati dai ricercatori, in particolare per identificare le aree che necessitano di protezione. Ci sono programmi simili negli Stati Uniti.

In generale, la scomparsa degli insetti – meno eccitante e meno allarmante per il pubblico rispetto ai grandi mammiferi – è altrettanto preoccupante, dicono gli scienziati.

– ‘Dati insufficienti’ –

Questo falegname ed ex ornitologo di 73 anni si sente spinto a “salvare questa farfalla”. Così ha deciso di lasciare a casa sua quante più piante di asclepiade possibile. Questa pianta perenne è spesso considerata un’erbaccia, ed è l’unica pianta su cui poggia una farfalla monarca. Ma lo troviamo sempre meno.

Il disboscamento ha anche distrutto le foreste in Messico dove i re trascorrono l’inverno.

Il declino degli insetti, che rappresentano i due terzi di tutte le specie terrestri, risale all’inizio del XX secolo, accelerando negli anni ’50 e ’60 per raggiungere proporzioni allarmanti negli ultimi 20 anni.

READ  Il primo presidente dello Zambia, Kenneth Kaunda, muore all'età di 97 anni

“Questo ci permette di determinare i percorsi che prendiamo e le condizioni che piacciono particolarmente al re”, aggiunge il biologo, che ha espresso il suo stupore per la capacità di questa emblematica piccola farfalla di volare per migliaia di chilometri.

tib / amc / dw