Giugno 14, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Carestia e malaria disturbano i servizi sanitari –

La situazione alimentare è tragica nel sud. Le famiglie sono in condizioni critiche. Cercano di sopravvivere il più possibile. Sono state distribuite 14 milioni di reti per combattere la malaria. Dall’inizio dell’anno gli altopiani sono stati colpiti da questa malattia.


La famiglia Kerry non è scomparsa dal Madagascar meridionale. Le piogge benefiche che hanno colpito parte della regione non hanno alleviato il deficit idrico in tutti i comuni colpiti. L’ambofobo di Androe dispera di vedere la pioggia. I residenti sono condannati a nutrirsi di ciò che trovano sulla Terra.


© Google Maps

Madagascar Express Scrive: “Un giovane a Fonkontany d’Erada, in condizioni critiche. Lui e sua madre non hanno cibo a sufficienza da tempo. Sono disidratati. Sua madre è stanca. Sono stati arrestati. Le équipe mediche che lavorano sul posto”.

I bambini sono le principali vittime di questa situazione. Le vittime non vengono più conteggiate nell’area. Al momento non sono disponibili i numeri sul numero dei morti, ma come sempre i più vulnerabili sono quelli colpiti. I testimoni hanno spiegato all’editore: “I prezzi del riso e della manioca sono irraggiungibili. Le famiglie vendono i loro prodotti per il cibo”. Gli agricoltori sono riusciti a piantare alcuni semi nelle aree di irrigazione e sperano di essere in grado di raccogliere abbastanza per vivere e vendere entro poche settimane. Nel frattempo, l’aiuto è essenziale …

Il Ministero della Salute distribuisce zanzariere da letto

malaria È un’epidemia senza fine. Non scompare completamente. Bassa umidità, poche pozzanghere e la zanzara tigre, portatrice del virus, hanno diffuso la malattia nelle regioni settentrionali, orientali e occidentali ancora piene di alberi e acqua. Il conflitto è infinito come Sisifo. Tanto più che nel 2021 scrive RFIAll’inizio dell’anno sono stati registrati casi di malaria negli altopiani.

READ  Le persone esiteranno alle restrizioni?

L’allarme è stato lanciato il 3 gennaio 2021, il giorno in cui un uomo di 31 anni è morto nella città costiera sud-orientale di Varavangana. Da allora, le tragedie si sono accumulate senza che noi, ancora una volta, avessimo numeri con una vera idea della pandemia. Nel luglio 2020, gli statistici hanno registrato 663.558 casi e 398 decessi dal 1 ° gennaio 2020.

Poi la crisi del coronavirus ha attirato l’attenzione dell’opinione pubblica.

All’inizio della settimana, il Madagascar ha lanciato una distribuzione di emergenza di 13.703.700 zanzariere da letto trattate con insetticida. Medi Madagascara. È il modo più efficace per combattere l’epidemia di malaria, Secondo gli studi disponibili. È anche il metodo che avrà gli effetti meno dannosi sull’ambiente.