Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Carenza di 100.000 lavoratori agricoli stagionali migranti in Italia

L’Associazione Italiana Agricoltori Goldiretti avverte che l’Italia ha bisogno di almeno 100.000 lavoratori agricoli migranti stagionali per garantire un raccolto di frutta e verdura la prossima estate.

L’associazione degli agricoltori Goldretty ha affermato in una nota che le aziende agricole di tutta Italia “dovevano avere lavoratori, ma ad oggi non sono state rilasciate autorizzazioni dagli uffici delle province responsabili dell’immigrazione”.

Secondo un documento sull’immigrazione del Centro Ricerche IDOS, sviluppato in collaborazione con Goldretty, “La presenza di lavoratori stranieri è diventata una parte strutturale dell’agricoltura in Italia, dove un quarto dei prodotti agricoli viene raccolto da mani straniere”.

La dichiarazione di Goldretty è arrivata dopo che il ministro dell’Interno Louisiana Lamorgis ha annunciato un nuovo mandato sui flussi di migranti: “Il governo sta lavorando per approvare il prossimo mandato sui flussi che terrà conto delle crescenti esigenze di molti settori economici”, ha affermato il ministro. In un’intervista pubblicata dal quotidiano di Roma La Repubblica Giovedì.

Servono più mani d’aiuto

Rispetto al 2021, Goldretty ha osservato che “la quota di lavoratori extracomunitari ammessi per ordine in Italia è stata portata a 69.000, di cui 42.000 riservati all’agricoltura, mentre sono state presentate 100.000 richieste”.

“La stragrande maggioranza dei dipendenti con contratti a breve termine dall’estero torna nel proprio paese di origine ogni anno per attraversare il confine per lavoro stagionale”, ha aggiunto Goldretty. Tuttavia, il rapporto conclude che “è necessario consentire a coloro che percepiscono prestazioni sociali, inclusi studenti e pensionati italiani, di collaborare temporaneamente alle attività nei campi”.